Report Top8 PauperGeddon Roma: Giuliano Tambone con UR Faeries

da | Nov 7, 2019 | Report

Revisione a cura di Pietro Bragioto,

Salve a tutti, innanzi tutto mi presento: sono Giuliano Tambone e gioco fate da molto tempo, dai tempi di mono U con Delver, Gush e Daze.
Eh sì, adoro la cioccolata!
Dopo aver assistito alle trasformazioni in UR e UB di Delver e contento di poter giocare tempo come un bimbo di 3 anni quando gli compri il giocattolino, vado in depressione post ban insieme al mio amico e admin di lega Giacomo Silenzi.
Così inizio a giocare Tron, per poi riscoprire il ronzio delle fate con la versione midrange e delverless del ben noto Andrea Mengucci, che da li diventerà il mio nuovo pet deck
, ovviamente con qualche modifica personale.

Dopo questa breve introduzione sulla brutta persona che sono, motivo la scelta del mazzo in una sola parola: “Cuore”.
Ma oltre all’amore c’è anche la consapevolezza di averlo giocato tanto e avere una idea chiara su quando e come usare le proprie carte.

UR Faeries by Gilano Tambone, 5th Place Paupergeddon Roma 2019

Land: (19)
11 Snow-Covered Island
Snow-Covered Mountain
Terramorphic Expanse
Evolving Wilds
Ash Barrens

Creature: (16)
Augur of Bolas
Ninja of the Deep Hours
Faerie Miscreant
Spelltutter Sprite

Sorcery: (8)
Ponder
Preordain

Instant: (17)
Counterspell
Accumulated Knowledge
Skred
Lightning Bolt
Fire // Ice
Sideboard: (15)
Blue Elemental Blast
Red Elemental Blast
Gorilla Shaman
Electrickery
Curfew
Swirling Sandstorm
Stormbound Geist
Dispel

I Curfew erano per non morire da Bogles post side e per fare qualche giochetto contro le creature di Affo Monster per guadagnare tempo.
Fatto sta che come dirò in seguito, né loro né i gorilla saranno mai utilizzati, messi li solo per riempire foderine vuote e fare numero a quanto pare ma la prudenza, a mio avviso, non è  mai troppa.
.

Turno 1: Bye

Avendo vinto la top 8 della Lega Pauper Marche dove milito, mi sono aggiudicato questo bye e sfrutto il tempo per vedere il meta e recandomi presso gli stand a buttare soldi in foilame per le mie zanzare troppo cresciute, per poi finire a scambiare due chiacchiere con gli altri detentori di bye tra cui il noto Riccardo Bonato che finalmente conosco di persona, simpaticissimo.

1-0-0
.

Turno 2 : Burn di Alessio Santonastaso

Eh si, finalmente gioco anch’io.
Chiacchierando post primo turno con il mitico Alessandro Proietta, quest’ ultimo mi presenta al suo amico lusingandomi con complimenti ed elogi, augurandogli di non beccarmi mai ai pairings.
E invece…

G1 non vedo subito né counter né rosso per sparare il suo Ghitu Lavarunner entrato di primo.
Provo a bloccarlo e prendere una counter con  augure di bolas ma una Searing blaze e una Curse segnano la mia sconfitta.

In: 3 Blue Elemental Blast, 1 Dispel
Out: 2 Fire//Ice , 2 Skred

G2 e G3 sono praticamente identici tra loro.
Inizio subito con cantrip into Spellstutter, dopo aver counterato un Chan Lightning inizia la mia remata di ninja e cantrip per trovare risposte;  porto a casa entrambe le partite

2-1
2-0-0
.

Turno 3: Boros Monarch di Matteo Strazzera

G1 vince il lancio dei dadi e inizia subito con gainland bianco-rossa, da li capisco che sono iniziati i veri problemi. Vedrò  abbastanza  botti per poterlo contenere, ma non faró mai vantaggio né di ninja né di knowledge dato il suo Bojuka e vedrò  si e no un Counterspell nell’intera partita.
Muoio male.

In: 2 Blue Elemental Blast, 1 Dispel, 1 Stormbound Geist
Out: 1 Preordain, 1 Augur of Bolas, 1 Faerie Miscreant, 1 Ponder

Sinceramente la sidata contro Boros è estremamente difficile poiché praticamente tutte le carte sono utili, e sono tutt’altro che sicuro di aver fatto bene.

G2 apro di cantrip, mi aggiusto la mano e dopo una Stutter su Glint Hawk riesco a remare di ninja protetto per un bel po’ e riesco grazie anche alle Knowledge a fare un bel vantaggio.
Complice anche un suo flood e un geist tirato al momento giusto riesco miracolosamente a pareggiare i conti.

G3 gioco praticamente a catenaccio essendo quasi ai turni: faccio vari cantrip munendomi di counter e botti e porto a casa 1 punto d’oro.

1-1
2-0-1
.

Turno 4: Elves di Alberto Volpe

Un mio compagno di lega, eh si, ci becchiamo vecchia volpe!
Conosco bene il pilota del mazzo e so che nonostante il match up favorevole non c’è da abbassare la guardia essendo un bravo giocatore di questo archetipo.

G1 oso tenere una mano monolanda ma con praticamente tutte le risposte utili, pago l’errore a caro prezzo non vedendo la seconda terra in tempo utile e concedo subito.

In: 2 Electrickery, 2 Swirling Sandstorm
Out: 4 Ninja of the Deep Hours

G2 apro una mano non bellissima, ma con Electrickery lì, subito pronta e un cantrip che potrebbe essere una svolta, sarà  così.
Inizio con isola ponder e trovo subito terra rossa, lui gioca un mana dork e passa, io gioco montagna e passo. Di secondo appoggia subito una Priest of titania ma salta landrop e nella sua end non esito a tirare la mia Electrickery facendolo inchiodare.
Quando vede augure di bolas into swirling sandstorm concede.

G3 solita partenza per lui con terra manadork, io parto terra Faerie Miscreant e da lì iniziamo a counterare le orecchie a punta più pericolose.
Gli lascio giocare tutte le Spidersilk che vuole con qualche manadork e nettle sentinel in campo, mentre io inizio a sistemare i miei augure di bolas per guadagnare tempo e cercare la Swirling Sandstorm che mi avrebbe fatto vincere.
Dopo aver giocato l’intero playset di bolas e svariati cantrip finalmente la trovo e la tirerò soltanto il turno dopo protetta da counter per il temuto Wrap in vigor. Da lì remo di fatine fino alla vittoria.
Stretta di mano e un abbraccio a questo grande giocatore, fuori a fumare e riprendere fiato insieme!

2-1
3-0-1
.

Turno 5: MBC di Matteo Manizza

Un altro derby di lega, essendo consapevole sia della bravura ai tavoli del mio oppo sia del  mazzo che ha deciso di portare, so di non potermi permettere giocate azzardate.

G1 c’è  poco da dire, partita dove io vado in screw pesante e mi ritrovo costretto a fare Counterspell su Cuombajj Witches non avendo il rosso.
Lui mi guarda incredulo del tipo “Ma che combini?”, poi resosi conto della mia situazione invece si complimenta ammirando la giocata.
Questo però non toglie il fatto che, nonostante un suo flood, ha pezzi a sufficienza in campo per portare a casa un parziale.

In: 1 Dispel, 1 Stormbound Geist
Out: 2 Fire//Ice

G2 e G3 sono quasi fotocopia.
Parte sempre con Wrench Mind di secondo, in G2 anche una di terzo, svuotandomi praticamente la mano, ma grazie ad Accumulated Knowledge multipla con  augure di bolas into cantrip  riesco a ribaltare entrambi i match e a portare a casa la vittoria, complice un suo flood.
Anche in questo caso stretta di mano e grande abbraccio come in precedenza, entrambi giocatori bravi e persone squisite.

2-1
4-0-1
.

Turno 6: MBC di Gioia Vischetti

Una ragazza ai tavoli alti: chi sostiene che non sia possible, è un pazzo!
Ragazza simpatica e temibile.

G1 lei non vede removal e il mio ninja sceso di terzo rema fino alla vittoria mentre pulisco la board dai ratti con fulmini e skred, vede gray merchant troppo tardi e non basta.

In: 1 Dispel, 1 Stormbound Geist
Out: 2 Fire//Ice

G2  parto bene ma finisco male, vedendo poche creature e Counterspell, lei molte removal e rimango con un Geist che non può bloccare la sua offensiava via terra.
Riesco a resistere qualche turno ma non vedo le carte giuste.

G3 apro con una mano a dir poco divina: 2 terre blu, 1 fetch, 1 bolt, 1 faerie miscreant, una spellstutter, e 1 ninja, l’avevo specificato prima che sono ghiotto di cioccolata.
Riesco sempre a rispondere alle sue minacce e removal complici anche le molteplici Knowledge che mi permettono di vedere ben 3 ninja protetti, ho sempre la mano piena di risposte e porto a casa i 3 punti.
Lei commenta: “Madonna, che cattiveria!”.

2-1
5-0-1
.

Turno 7: Burn

G1 inizia a violentarmi pesantemente con botti e un Ghitu Lavarunner che sembra essere uscito dal manicomio, ma riesco a proteggermi da qualche sparo e trovare il rosso per togliere il ghitu ed un alchimista appena entrato.
Ho ninja in mano da inizio partita ma non trovo creatura per calarlo, mentre i miei punti vita sono 2. Trovo una miscreant, mea la spara di Searing Blaze non potenziata e scendo a 1.
Con un po’ di fortuna trovo Augure di Bolas che mi gira counterspell, da lì riesco a fare vantaggio notevole sninjando il Bolas e riesco a trovare tutte le risposte mancati che mi permettono di proteggere quel misero e unico punto vita rimasto, vincendo il game da vero infame.

In: 3 Blue Elemental Blast, 1 Dispel
Out: 2 Fire//Ice , 2 Skred

G2 c’è poco da dire, apro una mano piena di risposte e di side: complice anche un suo sfortunato flood, porto a casa la vittoria senza problemi, cosa del tutto inaspettata vista l’abilità del giocatore vista in g1.
Gli stringo la mano e gli auguro di cuore  di vincere l’ultimo turno.

2-0
6-0-1
.

Turno 8: UB Alchemy di Salvatore Attanasio

Dopo un breve calcolo di statistiche guardando la classifica, decidiamo di pattare insieme agli altri in top e di farci una chiacchierata amichevole, raccontandoci la rispettiva avventura ai turni di Svizzera.
Vorrei sottolineare il pazzesco slalom dei Boros e degli Affinity che sarebbero stati un vero e proprio incubo, ogni turno era un rosario nella speranza di non beccarne dopo il miracoloso punto rubato al turno 3 proprio contro il temuto Boros.

ID
6-0-2
.

Quarti di Finale: UR Skred di Francesco Giresi

Ci siamo già conosciuti poiché lui è amico di Strazzera e ovviamente ci auguriamo di non beccarci, ma a quanto pare quel giorno portava sfortuna dirlo, infatti puntualmente ci troviamo contro.
E si va di mirror!

G1: tengo una mano perfetta munita di 2 terre, miscreant e ninja, inizio a remare fin da subito ma il suo delver si flippa e si sacrifica per la patria uccidendo ninja: sapevo che quello zanzarone trasformato poteva essere davvero pericoloso e non avendo rosso per boltarlo ho mandato a morire  il ninja.
Ma tranquilli, ne avevo un altro.
Morto anche l’altro ninja aperto con ansia che lui  giochi la prima Knowledge e quando lo fa inizio a fare vantaggio appoggiandomi alle sue AK al cimitero e counterando quelle che gioca.
Alla mia knowledge da 6, concede.

In: 2 Red Elemental Blast, 2 Electrickery, 1 Dispel, 1 Blue Elemental Blast
Out: 4 Accumulated Knowledge, 2 Skred

G2 niente da raccontare, non riesco a castare un fire // ice protetto, pesco il nulla cosmico e niente, muoio di punture.

G3  semplicemente una battaglia epica, piena di botte e risposte, counterwar con il tavolo che sembra esplodere e alla fine ci ritroviamo con 0 carte in mano al topdeck con lui avente solo un augure in campo mentre io ho un augure e un ninja.
Il problema sono i punti vita: avendo subito diversi attacchi mi ritrovo un misero punto vita mentre lui ne ha ben 15.
Riesco a pescare al topdeck una red elemental blast che mi permetterebbe di uccidere bolas e iniziare la remata, ma sfortunatamente una potentissima hydroblast ferma i miei piani.

Alla fine il mio avversario riesce a pescare una letale Faerie Seer che mi uccide, complice la mia pescata al topdeck di una blue elemental blast completamente inutile alla causa e che segna la fine della mia comunque soddisfacente avventura romana.
Partono i complimenti a vicenda, gli auguro di vincere e ci salutiamo con un sorriso mentre mi dice di aver giocato la partita più bella del suo Geddon proprio contro di me.
Immenso giocatore e persona squisita, gg man!

Dopo questo immenso papiro vorrei ringraziare proprio tutti:

  • i miei compagni che sono stati li a tifarmi e a sostenermi;
  • i miei avversari con cui ho giocato partite divertenti, piacevoli e senza discussioni,
  • i vari Daniele Cosentino, Giulia Gasperi e tutti gli altri romani che mi hanno fatto sentire perfettamente a mio agio e alla loro disponibilità a ogni evenienza;
  • tutta questa meravigliosa community!

Ci si rivede a Milano.
Stay Pauper!