Regole di Buon Senso per i Report

da | Feb 18, 2020 | Senza categoria

Articolo di Pietro Bragioto

Intro

All’ inizio di Pauperwave e con i primi report che ci arrivarono, mi chiesi se fosse il caso di lasciare 4 o 5 linee guida da seguire per le bozze di questi ultimi, ma l’idea mi sembrò subito da scartare perchè non volevo apparire come la “maestrina” di turno e pensai che non mi sarebbe costato nulla correggere quelle sviste quà e là.
In poche parole pensai che il gioco non valesse la candela.
Un annetto dopo mi ritrovo a scrivere questo articolo.
Com’è ironica la sorte.

Scherzi a parte, la revisione di alcuni report mi ha davvero provato fisicamente, per questo penso sia necessario dare a coloro che ci invieranno le bozze delle loro imprese qualche regola pratica di base da seguire.

.

Le 3 regole d’oro

  1. Disattivate il “Caps Lock”
    Evitate espressioni tutte in maiuscolo se queste non sono sigle come “UR” oppure “OTP”.
  2. Lasciate le parentesi agli informatici
    In grammatica esistono le virgole per sostituire le parentesi che utilizzate raramente sono accettabili, ma ad ogni farse diventano pesanti.
  3. Maiuscole per i nomi propri
    I nomi delle carte sono nomi propri, quindi scriveteli con la maiuscola.

.

Convenzioni

Per narrare un turno, vorrei consigliare caldamente, ossia imporre, la seguente struttura:

  • Turno “n”: “archetipo” di “cognome+nome player”
  • G1
  • Sidate
  • G2 e G3
  • Risultato Match
  • Score Torneo 

Eventuali aneddoti possono essere disseminati tra le varie parti.

Esempio:

Turno 1: Elfi di Moretti Alessandro

Conosco l’oppo ed è la decima volta che ci troviamo a turno 1 in un qualsivoglia torneo (bla bla bla…)

G1: (…)

In: (…)
Out: (…)

(Eventuale spiegazione della sidata)

G2: (…)

G3: (…)

1-2

0-1

.

Conclusioni

L’articolo è volutamente scarno ed essenziale in modo da essere veloce da leggere per chiunque volesse mandarci un report di un torneo in futuro, sarebbe davvero di grande aiuto per noi della redazione se seguiste queste poche regole di buon senso e la convenzione su come scrivere un turno.
Anch’io all’inizio pensavo di non dover dare regole e di correggere le piccolezze in pochi minuti, pure io pensavo che questo genere di guida fosse eccessiva e leggermente meme.
Sbagliavo.