Pro&Contro#4: Affinity

da | Apr 23, 2020 | Game Analysis

Articolo di Alessandro Moretti

Negli ultimi tempi non ho prestato attenzione ai contenuti scritti del blog per mancanza di tempo, cosa curiosa se considerate il periodo. Avendo ripreso in mano l’archetipo giusto ieri per un paio di partite, con un paio di considerazioni a caldo, penso sia sensato riprendere pure la rubrica.

Affinity è certamente un mostro controverso e sembra paradossale che sia considerato un archetipo fragile quanto esplosivo e difficile da gestire.
Per molto tempo è rimasto il miglior archetipo beatdown, rimanendo sempre tra i tier1, ruolo che ormai, sembrerebbe essere insignito dalla folla a Burn, a torto io dico, ma è doverosa una precisazione. Ci torneremo più avanti nell’articolo.

Voglio parlare di due sole versioni: la classica con Springleaf Drum e Frogmite e la Monsters con 4 Gearseeker Serpent e Navigator’s Compass.
Non penso sia sensato perdersi a parlare di versioni più combo-ish come Atogshift e Effinity dato che il piano beatdown praticamente non esiste e quindi l’approccio verso certi match-up è orientato esclusivamente a proteggere un Atog letale. La versione con Disciple of the Vault è invece un Affinity classico che punta a depotenziare il piano beatdown tagliando Carapace Forger cercando di aumentare, in una probabilità irrilevante, le vittorie di Atog.

Affinity by Alessandro Moretti

Creatures (17)
Atog
Carapace Forger
Frogmite
Myr Enforcer
Gearseeker Serpent

Spells (26)
Chromatic Star
Galvanic Blast
Springleaf Drum
Prophetic Prism
Fling
Perilous Research
Temur Battle Rage
Metallic Rebuke
Thoughtcast
Lands (17)
Darksteel Citadel
Great Furnace
Seat of the Synod
Tree of Tales
Vault of Whispers

Sideboard (13)
Dispel
Blue Elemental Blast
Gorilla Shaman
Krark-Clan Shaman
Pyroblast
Reaping the Graves

Affinity Monsters by Alessandro Moretti

Creatures (15)
Atog
Carapace Forger
Myr Enfocerc
Gearseeker Serpent

Spells (27)
Chromatic Star
Galvanic Blast
Preordain
Navigator’s Compass
Prophetic Prism
Muddle the Mixture
Fling
Thoughtcast
Lands (18)
Darksteel Citadel
Great Furnace
Seat of the Synod
Tree of Tales
Vault of the Whispers

Sideboard (15)
Blue Elemental Blast
Dispel
Echoing Decay
Krark-Clan Shaman
Red Elemental Blast
Leave No Trace
Reaping the Graves

Considerazioni generali

Ciò che differisce tra queste due liste è ben poca cosa in fondo e non si tratta certo del gameplan, che rimane sempre orientato verso un approccio da mazzo Aggro (la flessibilità del gameplan dipende spesso dalla presenza di singole carte della side o dal matchup).

Molto spesso le difficoltà a sidare, o a capire come giocare il matchup, con affinity dipendono dalla inesperienza del giocatore, l’archetipo è difatto una delle scelte principali dei neofiti assieme a Burn, solo che è meno lineare e, presentando un insieme di carte che devono essere pescate o giocate al momento giusto, è più soggetto a perdere da mulligan o keep sbagliati (e. keep ad 1 terra seguito da pescate di drop a 7).

Mappa del meta

Parliamo di MTGO: quarantena, ovvero più giocatori tra nuovi e vecchi e di conseguenza un maggior numero di Mono U Faeries, Boros Bully e, guardando alle leghe, Burn, Stompy, Mono W Heroic e MBC.
Se escludiamo Bully e Heroic sono tutti match up a favore per Affinity.

  • MU sfavorevoli
    Boros Bully
    Elfi
    Mono W Heroic
    Aura Hexproof
  • MU bilanciati
    Stompy
    Boros Monarch
    Fog Tron
    Dimir Delver
  • MU favorevoli
    Izzet Faeries
    Mono U Faeries
    Burn
    MBC
    Removal Tron

A ragion veduta, le partite veramente sfavorevoli che mi aspetto di trovare con Affinity son poche; Heroic e Bogles sono veramente gli unici due mazzi che rendono la vita grama e difficile perché richiedono spesso di basarsi su pesante hate per incantesimi (Ray of Revelation è veramente poca cosa) o sul riuscire a scombare velocemente con Atog.

Elfi è rimontabile con Krark-Clan Shaman, mentre Bully può essere affrontato con Blue Elemental Blast, Echoing Decay e Nausea/Electrickery.

Gameplan & MUs

Aggro straightforward che grazie a Krark-Clan Shaman e Atog presenta degli out che forniscono flessibilità e possibili vittorie anche contro archetipi contro i quali il semplice piano beatdown non sarebbe sufficiente o sarebbe comunque interagibile.

Personalmente vedo sopravvalutata la combo di Atog con Fling e Temur Battle Rage, non sono il tipo di persona che vuol fare affidamento in ogni MU ad una combo che sta sotto Dispel, hate per artefatti e rimozione per creatura. Premessa necessaria per argomentare in quali MU dovremo tenere la combo e in quali no.

Krark-Clan Shaman è una carta sottovalutata da molti a mio avviso; Electrickery non è per nulla al mondo comparabile e non è una valida risposta contro Ux Faeries dato che in quel MU vogliamo piuttosto modi per avere le creature in campo (Red Elemental Blast e Reaping the Graves).
Wrattare il board a tutti i mazzi sciame permette di avere un approccio più solido ed orientato al vincere in sicurezza contro Stompy ed Elfi, senza dover basarsi su Atog-Fling in MU in cui ci aspettiamo una chiusura al turno 4 e carte come Gleeful Sabotage.

Burn

Inserisco mono botti rosso bang bang tra i MU favorevoli, nonostante la presenza di Smash to Smithreens perché entrambe le versioni di Affinity hanno 1)risposte efficienti per spell e creature (Galvanic Balst, Hydroblast, Dispel), 2)un endgame veloce, 3)Atog che può chiudere velocemente di voltron o rimuovere il target di Smash to Smithereens.

Se giocate Affinity Grande, Navigator’s Compass è, tutto sommato, un modo per migliorare ulteriormente il MU e rendere la partita più semplice.

Il ruolo di affinity in questa partita è molto lineare in g1, perché mancando una quantità di risposte non si può interagire sufficientemente coi botti, salvo pescandole subito o trovandole nel keep. La via più semplice è uccidere Thermo-Alchemist e fare 8 o più danni a turno di beatdown.
Se la partenza di Affinity è lenta invece, si può chiudere di atog-fling o (TBR), molto brainless.

Burn pre-side solitamente deve cercare di essere veloce e può permettersi di boltare i mostri dell’avversario solo nel caso abbia due o più fonti di danno continuo in campo o stia per morire di race.

Nel g2, giocando Affinity, voglio avere un approccio più interattivo ed inserisco tutti i counter blu (lol, ma dai?), tagliando Fling e Gearseeker Serpent, creatura troppo lenta che richiede troppo mana colorato (per via di Smash to Smithereens e la necessità di sparare i dispel).

Cerchiamo di uccidere subito Ghitu Lavarunner e Thermo-Alchemist e di rimanere open per neutralizzare Smash to Smithereens, carta che può provocare diversi problemi per il mana fixing o in generale perdendo una terra.

Atog aiuta sia a “neutralizzare” Smash che a chiudere in un paio di turni: fling non è necessario perché i paranti di burn sono pochi, alchemist lo vogliamo uccidere subito e se presenti altre creature post side, possiamo tradare in combat.

Burn post side può cercare un approccio più controlloso grazie a Curse of the Pierced Heart e alechemist in combinazione con Smash e Martyr of Ashes, ma per seguire questo gameplan necessita di pescare bene e vedere buona parte della side.

Izzet Faeries & Mono U Faeries

Il pre-side tende ad essere favorevole ad Affinity, predando soprattutto di eventuali partenza clunky di UR fatine e della difficoltà di gestire Gearseeker Serpent e Atog una volta che sono approdati in campo; post-side una lista inconsistente di Affinity può trovare diverse difficoltà contro una di UR Fate ben settata e preparata.

In questo caso specifico abbiamo dei game molto interessanti da disputare, soprattutto post side e se entrambi i mazzi riescono a vedere delle mani decenti e a non inchiodarsi.
Scambi di rimozioni e counter per cercare di non far risolvere Spellstutter Sprite e Ninja of the Deep Hours sono dei siparietti tra una Blue Elemental Blast su Atog ed una su Skred.

Il side in di Affinity risulta tutto sommato semplice: mettiamo dentro BEB per neutralizzare gli sbari, Gorilla Shaman e Swirling Sandstorm, REB per uccidere Delver, fatine e ninja o semplicemente far risolvere una minaccia, Reaping the Graves come out in mid-/late-game che permette di avere la migliore alternativa ad atog-fling per avere un out in una fase della partita in cui altrimenti il vantaggio avversario porterebbe a sconfitta.

Le carte di Affinity che voglio togliere post side sono Fling, Dispel/Muddle the Mixture e Frogmite. La raganella non è un buon threat contro un mazzo con Augur of Bolas e diverse creaturine che possono bloccarla, i due counter sono tutto sommato poco versatili (non coprono le creature o Swirling Sandstorm) anche se dispel può essere sufficientemente valida in 1-2 copie.
Fling semplicemente non è buona contro un mazzo con 3 Hydroblast, 2 Gorilla Shaman ed altri counterspell a 1 e 2.

UR Fate può avere due approcci: fare race con Delver of Secrets oppure cercare di stabilizzare il board con le risposte presenti nel cilindro magico.

Io solitamente trovo poco sensato cercare di fare contro race da parte di UR Fate in questo MU; tutti i threats di fatine muoiono da galvanic blast e REB e se affinity ha delle partenze normali riesce a mettere più pressione sul board.

Motivo per cui preferisco togliere delle Faerie Seer, dei delver e 1 o 2 ninja.
Spellstutter sprite funziona meglio come counter per pyroblast o chromatic star (mi aspetto Electrickery e varie) e faerie seer non porta avanti nella race, non fa value o free block.
I ninja li tolgo per una questione pratica, più che per il fatto di ridurre le creature: spesso non avrò spazio per attaccare con ninja, salvo avendo già un vantaggio importante.

Dalla side di izzet fate voglio inserire le blaste blu per interagire con Atog e le risposte rosse di Affinity, Swirling Sandstorm e Gorilla Shaman. Valuto volentieri di inserire 1 o 2 pyroblast, a seconda di quante Gearseeker Serpent può avere l’avversario.

Mono U Delver è simile alla controparte UR per quel che ci riguarda, alla fine della fiera non temiamo le più risposte rosse e dobbiamo prestare maggiore attenzione alle partenze di Delver of Secrets o Ninja of the Deep Hours.

Boros Monarch

MU dal bilanciato al favorevole, dipende dalla quantità e qualità di hate di Boros alla quantità e qualità di risposte di Affinity.

Penso che tutto sommato sia un partita che può premiare la metodicità e l’esperienza dei due giocatori, nonostante il fatto che la solidità e la presenza di determinate carte e meccaniche rende a volte il match molto stupido (triplo mostro 4/4 in fila, monarch, ecc.).

La versione con Springleaf Drum e Frogmite perde molto dalla mancanza di Gearseeker Serpent che è la migliore creatura qui grazie al body che costringe ad usare due carte per gestirla.

Da parte di Boros, Seeker of the Way è la migliore creatura assieme a Guardian of the Guildpact contro questo mazzo.

Le liste attuali di Boros Monarch giocano 2 o 3 copie di Prismatic Strands, motivo per cui post side, se gioco Affinity, voglio togliere Fling, anche in virtù di hate per artefatti come Gorilla Shaman, Ancient Grudge e Shenanigans che rendono il boost di Atog meno valevole.

Il side-out di Boros Monarch dovrebbe essere semplice: togliete Palace Sentinels, Okiba-Gang Shinobi e 1-2 copie di Battle Screech. Oltre a sidare lifegain, hate per artefatti e Cop: Red potete inserire pure delle Pyroblast, in base a quante copie di Gearseeker Serpent vi aspettate.

Badate però che ogni tanto delle piante tengono i monarchi e sidano out i bolt. Gli piace perdere? Penso di si, ma soprattutto non hanno in mente il piano base di Boros Monarch contro i 4/4: blocco di Thraben Inspector più botto a fine turno.

Se giocate Affinity, post side entrano Reaping the Graves e BEB per gestire le rimozioni (e Gorilla Shaman), così come hate per incantesimi (Leave no Trace e Ray of Revelation) per “neutralizzare” Journey to Nowhere e, se l’avete, Flaring Pain per gestire Prismatic Strands, perché Boros Monarch è costretto a giocare attorno a fling mannaggia voi giocatori di affinity accidenti perché lo tenete a fare.
Post side si toglie Fling e le creature brutte come Frogmite.
Se giocate senza frogmite ed avete solo creature belle, potete tagliare anche Fling e ridurre Atog e Galvanic Blast (quest’ultima buona solo se l’avversario gioca Seeker, ma sta sotto Prismatic Strands).
1 o 2 copie di Muddle the Mixture posso tenerle per tutorare Flaring Pain, Ray of Revelation, ecc.

Flicker Tron

Partita bilanciata, partenze arrabbiate di Affinity sono solitamente ingestibili da una mano media di Tron blinketto, così come il late game counter-protetto di Tron è ineludibile.

Ci sono diverse sfumature ed il compito di voi giocatori è, con l’esperienza, arrivare a capire come giocare al meglio il MU; in questo caso parliamo solo della versione Fog con Stonehorn Dignitary e/o Moment’s Peace, più diffusa nel meta odierno.

Le liste moderne di Affinity vedono un numero maggiore di scelte maindeck come Fling e Dispel, lesinando di Flayer Husk, perché il nero non è più costante con Chainer’s Edict e perché sono risposte ubiquitarie su più match, così come performanti contro Tron.

Avendo giocato molto entrambi gli archetipi mi sento dire che sia Aff.Monsters che Aff.Frogmite hanno la possibilità di portarsi a casa il game in maniera tranquilla.

Preside è a mio avviso più critica per affinity perché se non si conosce l’avversario e si parte lentamente si può stare sotto alla partenza più esplosiva di Tron, ma così è vero pure per Fog Tron che probabilmente viene più punito in questo match da mani traballanti e dal non conoscere cosa giochi l’avversario.

La sidata di Tron blinketto è più semplice: togliamo counter costosi, prevalentemente, per aggiungere Blue Elemental Blast (counter per Pyroblast, Atog e Fling), fog effect e spacca artefatti (Ancient Grudge, Gorilla Shaman, Shattering Spree).
Di base l’hate per artefatti non sarebbe necessario contro Affinity, però ci possiamo aspettare Relic of Progenitus e keep imbarazzanti da parte del giocatore di Affinity, motivo per cui è una inclusione purtroppo necessaria.

Side-in di Affinity: REB e Dispel, a volte troviamo Flaring Pain e Relic of Progenitus.
Flaring Pain non è necessaria di side perché spesso Fog Tronello vince di Stonehorn Dignitary, ma può almeno fare un time walk sulla Moment’s Peace giocata in early.

Il gameplan migliore, post side, per Affinity è meno intuitivo di quanto potreste valutare: di fatto non si vuol vedere più di 3 creature grosse, così da pescare abbastanza interazione per finire la partita di burn spells o neutralizzare delle spell critiche dell’avversario (blinckanti, Moment’s Peace se non può essere flashbackata, Mystical Teachings o counter sui botti).

Da ciò se ne conviene che si possono sidare out carte come Gearseeker Serpent, preferendo i 4/4 che non richiedono doppio costo specifico, mentre Atog assieme a Fling è una assicurazione per il late game, in cui potrà aiutare a portare a casa la partita se la mano di Tron è stata spremuta in counterwar precedenti o nel caso dovessimo andare all in di botto in faccia.

Probabilmente è in questo MU che Frogmite risplende: maggior danno e affinità in early game, che significa maggiori probabilità di chiudere di quarto quinto turno.

In ogni caso però preferirei giocare Monsters anche contro Tron però: maggiore manipolazione e solidità nella manabase mi permettono di avere partenze più stabili e possibilità di interazione, in un match in cui io, affinity, ho meno solidità e l’avversario è costretto a mulligan aggressivi per cercare pezzi chiave.

Stompy

Storicamente è sempre stato uno scontro a favore di Affinity, ma a partire da Modern Horizons il clima non è più così favorevole.
Sfida in cui vince chi riesce a mettere i mostri più grossi in campo, un tempo vedeva in estremo vantaggio Affinity grazie ai 4/4, Galvanic Blast come rimozione ed Atog come combo non interattiva; ora ci sono Elephant Guide che compe con il piano go-big avversario e Savage Swipe che è la Galvanic Blast del tizio mono verde.

Post side si aggiungono Krark-Clan Shaman e Gleeful Sabotage che rendono ancora più importante partire per primi per Affinity.
Atog e Fling rivestono un ruolo un po’ particolare per la presenza di questi due pezzi che interagiscono con gli artefatti del mazzo grosso, motivo per cui, se giocate affmostri con 3-4 serpi potete togliere dalle 60 carte i dentoni ed i fling (l’instant può, mal che vada, diventare una rimozione però).

Ora come ora il match up è intenso ed apprezzabile, con Mono G Stompy che è il beatdown ad inizio partita e con Affinity che dimostra spiccatamente un ruolo da Control (cioè deve frenare l’avanzata di stompy nell’early game, per poi vincere quando il board è meno problematico).

Il side in di Stompy è prevalentemente Gleeful Sabotage. A questo possono aggiungersi carte come le fog, Return to Nature, Weather the Storm o Life Goes On, che non sono pensate principalmente per questo avversario, ma possono essere ugualmente valutate positivamente da alcuni Stompy players.
Solitamente è valido ridurre il numero di carte dal valore limitato come Skarrgan-Pit Skulk (spesso non entra come 2/2 in late game) o Savage Swipe (soprattutto post side può non essere un buon 1×1).

Creature più forti di Stompy, soprattutto a partita avanzata, sono Silhana Ledgewalker e River Boa, che possono gestire il campo di gioco soprattutto con Hunger of the Howlpack, Rancor o Elephant Guide.

Per quanto riguarda AffMonsters, personalmente mi sono trovato molto bene a rimuovere la combo e a giocare conservativo, aggiungendo i goblin wrattoni ed eventuali rimozioni, lifegain o fog di side.
Con AffFrogmite ho trovato tutto sommato valido lo stesso gameplan, ma Atog copre di più il ruolo di Gearseeker Serpent, mancando dei bloccanti più grossi; Frogmite probabilmente è più forte di quanto ci si possa aspettare qui, perché è un sasso gratis da sacrificare con Krark-Clan Shaman o un 2/2 per tradare con gli orsi grizzly avversari.

Affinity

Il mirror match l’ho sempre trovato a favore del mazzo con più copie della biscia, d’altronde è un 5/6 in una foresta di 4/4.
Oltre a questa creatura, le altre carte chiave del mirror sono sempre state Atog, Flayer Husk e Galvanic Blast.
Il rosso Atog riesce a stallare il board e, se non risolto nel late, a uccidere tutte le altre creature in combat, oltre ad essere letale se non bloccato o flingato.
Flayer Husk funziona in maniera simile alle creature grosse: aumenta il body e permette di gestire meglio la combat (Myr Enforcer 5/5 sta sopra a Galvanic Blast e alle creature non buffate dell’avversario).
Galvanic Blast infine è una rimozione. In un mazzo in cui il body delle creature è 4/4, poter rimuovere un threat con 1 solo mana è indubbiamente efficiente, soprattutto considerando che il match-up si basa sulla board presence.

Dalla side ci dobbiamo aspettare l’aggiunta di Blue Elemental Blast ed hate per artefatti (Gorilla Shaman, Ancient Grudge), però non mi sorprende vedere anche Pyroblast (soprattutto per Gearseeker Serpent) e Dispel (counter per counter e galvanica).

Il side out è una nota dolente. Molti giocatori sono dei cani bastardi e latranti, sidano male, ma molto male, sperando in colpi di fortuna o minchiate varie.
I pezzi più fragili sono le spell della combo (Fling e Temur Battle Rage) perché vengono neutralizzati da dai counter blu e le Frogmite perché hanno un body infimo.

Aura Hexproof

MU orribile, le creature di Bogles diventano più grosse e possono far guadagnare un quantitativo di vite (grazie ad Armadillo Clok e Lifelink) che diventa sempre più importante con ogni turno che passa.
Il turno critico di entrambi è attorno al quinto, cosa che bilancia la partita dando la possibilità di scavare in cerca di hate specifico, soprattutto considerando che Galvanic Blast e Fling non possono rimuovere le creature con hexproof.

Il gameplan ruota, soprattutto al game 1 attorno ad Atog. Dobbiamo scombare con Fling o Temur Battle Rage se la partenza avversaria non è fragile.
Post side Ray of Revelation, Serene Heart e Leave no Trace sono carte di hate specifico che possiamo decidere di giocare in 1-2 copie nelle 15 carte, che si andranno ad affiancare a Krark-Clan Shaman ed Electrickery che aiuteranno a gestire il board avversario nell’early game.

Nonostante la possibilità di giocare 3-4 mass removal e 2 rimozioni per incantesimi, il match rimane difficile sia perché bisogna vederle in early game, sia perché Aura avrà una sidata che vedrà carte come Dawn Charm, Dispel o Crimson Acolyte per combattere l’hate.

Con Affinity sideremo fuori le carte più lente (Gearseeker Serpent) o non molto utili (Dispel, eventualmente un paio di Galvanic Blast) e per lo più cercheremo di rubare la partita di Atog o Krark-Clan Shaman.

Elves

Probabilmente il peggior MU, non sempre Affinity avrà la possibilità di distruggere il game avversario con una singola carta di hate come contro Bogles, dato che Distant Melody e Lead the Stampede possono far rientrare Elfi in partita anche dopo una wrattata.

Preside si può far poco, non potendo giocare carte come Electrickery maindeck (se lo fate non meritate di giocare a Magic), e si deve cercare di aggredire pesantemente, sfruttando galvaniche e Fling per distruggere Timberwatch Elf e Wellwisher.

Post side Krark-Clan Shaman permette di avere un gameplan di maggior attrito, cercando un approccio simile a quello adottato contro Stompy, rimuovendo il board con il goblin e piegando con serpi e 4/4, in tranquillità.

Atog sarebbe una creatura molto forte se Essence Warden, Wellwisher e Weather the Storm non esistessero, motivo per cui il suo valore effettivo viene ridotto notevolment e la scombata ignorante e puzzolente non è sempre effettiva, salvo in early game, cioè è inaffidabile.

Il side-in di elfi prevede Blue Elemental Blast, Gleeful Sabotage ed altri pezzi di hate per artefatti o risposte per le rimozioni rosse.
Ogni tanto posso aggiungersi fog e lifegain aggiuntivi.

Da parte di Affinity il piano migliore non è cercare di rubare la partita con Atog se avete un late game accettabile. Se come manipolazione avete solo 4 Thoughtcast probabilmente dovete comportarvi come i criminali quali siete, cercando di rubare il game, altrimenti potete tagliare i pezzi della combo e giocare beatdown puro e semplice, condito da elementi di interazione quali Electrickery, Krark-Clan Shaman, Galvanic Blast e Pyroblast se non avete nulla di meglio da giocare post side e vi aspettate molte carte blue.

Bx Midrange

Personalmente vedo BW Pestilence, BR Monarch e MBC come matchup favorevoli per Affinity. Rimozioni e bloccanti non gestiscono molto bene i robottini, che oltretutto possono permettersi il big value con Thoughtcast, Withcing Well e Reaping the Graves.

Rakdos e Orzhov peggiorano leggermente per Affinity a causa dell’hate per artefatti (Gorilla Shaman) o risposte per Atog e Gearseeker Serpent (Prismatic Strands, Journey to Nowhere, Guardian of the Guildpact), ma è anche vero che Mono Bleah ha guadagnato una risposta efficiente con Defile, aumentandone leggermente l’interazione.

Contro i removal.deck a base nera che non sono capaci di guadagnare vite efficaciemente (Rakdos e Mono Black), la possibilità di chiudere di Atog-Fling è solida, la sua unica possibilità di interagire è attraverso le rimozioni ed eventuali Divest, Duress o Distress.
Grazie a Reapin the Graves abbiamo due out per il late game e post side possiamo avere maggiori probabilità di chiudere di beatdown e non basarci troppo sulla combo.

Post side mi aspetto hate per artefatti, un maggior numero di rimozioni e degli scartini per cercare di interagire con Fling; curiosamente dovete aspettarvi anche Thorn of the Black Rose, che non è forte ma viene vista da molti niubbi come una rimozione con le gambe che dovrebbe competere con Thoughtcast per il value (anche se in realtà non è un MU grindy, vabbé).
La questione su Thorn post-side contro Affinity è da valutare semplicemente su come si può concludere il game: un archetipo come Rakdos Monarch, se non gioca Gurmag Angler o Gray Merchant of Asphodel, può necessitare di una via alternativa per portare a casa rapidamente il game e in questo caso si tratta di “rubare” il game in un momento di stallo.
Grazie a monarch si può tutto sommato scavare rapidamente nel mazzo in cerca di Gorilla Shaman, il miglior out per Atog-Fling.
In ogni caso, non giocate più di due copie di Thorn of the Black Rose in questo scenario e, se state giocando BW o mono B, tagliatele tutte post side.

Il side-in di Affinity non è complicato: Reaping the Graves entra sicuramente se l’avete, potete valutare Ray of Revelation o Leave no Trace se dovete interagire con Pestilence o Oubliette, ma di sicuro entra contro Orzhov per i Journey to Nowhere. Contro Rakdos Monarch è bene inserire Hydroblast per neutralizzare Gorilla Shaman.

I Side out sono già più difficili: dobbiamo cercare solidità, quindi evitare di giocare troppe carte morte per non morire da un avversario che, risolte due creature può cominciare a fare il bello ed il cattivo tempo.
Per questo motivo le carte che possiamo tagliare, solitamente, sono Dispel e Galvanic Blast (quest’ultima poco utile soprattutto se l’avversario guadagna troppe vite con Lone Missionary, mercante scemo d’asfodelo, ecc.).

Dimir Delver

MU che passa dall’essere negativo (versione Frogmite) al giocabile/positivo (versione Monsters).
La chiave è Gearseeker Serpent gente.
Gurmag Angler, Snuff Out e Hydroblast sono i punti di forza di UB Delver in questo scontro e ovviamente poter giocare una creatura più grossa di angler permette di giocare attorno al suo blocco, così come Reaping the Graves è una delle carte chiave per gestire il post side, andando a rompere il vantaggio tempo costruito da dimir delver e al contempo rientrando in partita con un numero di creature che difficilmente dovrebbe riuscire a gestire a quel punto della partita.

Dimir Delver in questo match-up ha fondamentalmente due piani attuabili:

  1. Piano Ladro: cercare di vincere coi delver, semplicemente rallentando l’avversario quanto basta
  2. Piano Boia: taglio i delver post side e ammazzo tuttoooo

Il Piano Ladro è il più probabile da incontrare. Molti giocatori prediligono un approccio aggressivo contro tutti, ritenendo accettabile sfruttare 4 slot per una minaccia addizionale piuttosto che aumentare il numero di risposte.

Personalmente, testando entrambi gli archetipi, ho sempre visto il piano boia come il migliore per UB Delver, dato che Delver of Secrets è una creatura dal body ridotto e posso aspettarmi 4 Galvanic Blast e 3 Pyroblast post side, rendendo un piano d’attacco voltron nell’early game pressoché utopistico.

Il piano boia viene inoltre pienamente supportato da rimozioni come Chainer’s Edict, Diabolic Edict, Ob Nixilis’s Cruelty e Soul Reap (gli editti tra l’altro non sono forti quanto le due rimozioni che bersagliano) e risposte come Hydroblast.

Post side, cerchiamo di approcciare il MU come se fossimo contro UR Fate, inseriamo Reaping the Graves e Pyroblast, con contorno di Dispel come risposta tuttofare per Snuff Out  e Counterspell.

In questo match up Fling e Temur Battle Rage sono le prime carte che tagliamo, troppi counter. Se necessitiamo di ulteriori slot possiamo limare Galvanic Blast, sia perché non sappiamo se l’avversario taglierà i delver, sia perché mettiamo le blaste rosse. Per risolvere angler preferisco fare un doppio blocco o arrivare a tradare per poi riaffolare il board con Reaping the Graves.

Da parte di UB delver possiamo aspettarci di tutto, ma le scelte certe sono Hydroblast e Dispel. Preparatevi ad incontrare degli Annul, o a dover vedere anche carte come Echoing Truth.

Atog potrà sembrare un po’ bruttino per via di Hydroblast, ma soprattutto non giocando Gearseeker Serpent o Flayer Husk, è uno dei pochi mezzi per tradare con angler a partita avanzata.

Boros Bully

Avversario terribile da affrontare perché manchiamo di Rancor o maniere simili di passare sopra ai paranti, a questo si aggiungono Prismatic Strands e Seeker of the Way che sono i modi migliori di neutralizzare la parte combo di Atog.

Questo è purtroppo uno dei più tragici MU di Affinity, a prescindere dalla versione giocata e si rischia di perderlo anche qual ora l’avversario dovesse giocare davvero male, perché oltre alla presenza di fog effect e lifegain c’è Rally the Peasants che può concludere velocemente il game con Battle Screech.

L’approccio che dobbiamo avere è a mio avviso tattico. Una volta compreso il potenziale dell’avversario, dobbiamo cercare di giocare attorno al modo in cui lui vorra affrontare la partita.
I giocatori più avidi saranno dunque quelli che terrano Palace Sentinels post side (duh) e tireranno Faithless Looting per scartare tutte le spell con flashback anche senza necessità di correre e senza cercare di preservare l’alcun minimo vantaggio carte e che cercheranno di chiudere praticamente sempre di Rally the Peasants.

Contro questi giocatori presumibilmente ci si può provare a vincere di Fling o di Electrickery, perché non adotteranno uno stile di gioco orientato a neutralizzare la strategia di Affinity (come dovrebbe fare un midrange quale è Boros Bully), ma bensì cercheranno di rubare il game.

Questo è uno dei motivi per cui Gorilla Shaman ha preso piede nella side di questo archetipo, anche se non è necessario dato quanto dovrebbe essere favorevole il match.

Contro un giocatore più valido invece, avremo difficoltà a rubare il game con un Fling letale e, a prescindere dalle scelte di build che ci potrà giocare (ricordatevi che anche i più bravi netdeckano), motivo per cui personalmente preferisco adottare uno stile più serio, tagliando la combo e gli Atog per inserire risposte a Battle Screech come Electrickery, Shrivel o Echoing Decay.
Il gameplan è cercare di evitare una sconfitta o un rallentamento a causa del piano swarm di Bully, uccidere i Seeker of the Way e menare con Myr Enforcer e serpi.

Post side mi aspetto che da Boros Bully entrino Gorilla Shaman e Pyroblast, ma anche Lone Missionary è sensato e Lumithread Field / Parapet non sono sbagliate se Electrickery può essere l’unica rimozione per i paranti.
Il suo side-out corretto dovrebbe essere Palace Sentinels, Electrickery e Rally the Peasants, ma aspettatevi la qualunque.

Da parte di Affinity, oltre a Hydroblast ed eventuali wratte per il volanti, le due carte di nicchia sono Leave no Trace / Ray of Revelation (soprattutto per i Journey to Nowhere) e Flaring Pain (per prismatic strands e per neutralizzare l’effetto di prevenzione del danno di Guardian of the Guildpact).

La guardia è protetta da fonti monocolorate, il che vuol dire che il danno inflitto da ogni fonte di danno monocolore gli viene prevenuto e Flaring Pain permette di bypassare questo.

Alternative

Breve accenno alle varianti combo:

Penso che non sia sensato giocare le versioni combo al momento (Atogshift ed Ephinity) perché il meta è troppo orientato verso Boros e Blue based. Le varianti combo sono estremamente ben posizionate con i midrange a base nera perché quei mazzi soffrono la combo di fling e perché possono deputare molti slot per il card advantage e le permission spells.

Fine OT.

Parlando di Withcing Well, se volete giocarlo al posto, o assieme, a Preordain vi consiglio uno split 3-2 o 4-1. Preodain è migliore in molte più situazioni perché le carte che vediamo le peschiamo subito e vogliamo vedere molto più spesso preordain in early game per non saltare i land drop, pescare minacche o pescare risposte. Witching Well è una carta più adatta per un meta di midrange come Boros Monarch e MBC.

Molte liste splittano Krark-Clan Shaman ed Electrickery di side, ma devo dire che non mi piace per nulla Electrickery, trovandola subottimale contro mazzi verdi (Elfi) e inutile contro Fatine, dato che alla fine vogliamo Reaping the Graves contro i mazzi a base blu per ribaltare la partita.
Contro Boros Bully invece ho trovato nettamente migliore Echoing Decay, perché Lumithread Field può essere un side in frequente.