Inside the Challenge #65: il Rinculo del Meta

da | Mar 4, 2021 | Game Analysis

Articolo di Pietro Bragioto

I Numeri nudi e crudi

Sabato 27 Febbraio

  1. UR Fae (Mikhathara1994 8-1)
  2. Muri (Usama96 7-2)
  3. Tron (kasa Tron 6-2)
  4. Tron (Oscar_Franco 5-3)
  5. Tron (TomatoCheese 5-2)
  6. Cascade (medvedev 5-2)
  7. Cascade (Riuuk1 4-3)
  8. Tron (A_AdeptoTerra 4-3)
  9. Muri (LiturgijskaKnjiga 4-2)
  10. UB Fae (Beicodegeia)
  11. Tron (MatheusPonciano)
  12. Aura (zanoza)
  13. Elfi (c_is_for_cookie)
  14. Affinity (LuffyDoChapeuDePalha)
  15. Bully (Mogged)
  16. Cascade (SknerusMcKwacz)


Domenica 28 Febbraio

  1. Elfi (SambucoDeCulo 9-1)
  2. Bully (SuperCow12653 7-3)
  3. Burn (SickWorld 7-2)
  4. UB Fae (dragon7k 7-2)
  5. UB Fae (Mamah 6-2)
  6. Elfi (Akromes 5-3)
  7. Muri (MadMaxErnst 5-3)
  8. Cascade Tron (littledarwin 5-3)
  9. Cycle Storm (pokerwizard 5-2)
  10. Affinity (lollerstank)
  11. Tron (Modern_Monkey)
  12. Cascade (Sanchez5272)
  13. Tron (SanPop)
  14. Boros M. (ismaelstallone)
  15. Tron (kasa)


Considerazioni varie ed eventuali

Mentre Tron torna con numeri pesanti nella parte alta della classifica con ottime winrate superiori anche al 60%, i giocatori di fatine sembrano spostarsi in massa sul versante nero per non essere stompati da Bully, archetipo che in questo weekend ha subito un brusco arresto in quanto a performance visto solo 2 piloti tra la trentina di top-performer del weekend, fatto probabilemente dovuto ad un meta che comincia a divenire avverso per l’aumento di Troni, Muri ed Elfi a scapito del metashare di fatine.

Sembra quasi che il proiettile Bully che aveva bucato il meta nelle ultime 2 settimane sia in parabola discendente ed i suoi pistoleri abbiano la pistola in fase di rinculo.


Versione di UR Faeries già techata contro Bully di main con Relic ed Electrickery, dedicando parte degli slot solitamente occupati dalle Frantic ad opzioni per il mid e late game alternative: Bonder, Monarca blu e Behold the Multiverse.

Nessun’altra considerazione riguardo un archetipo di cui abbiamo parlato molto nell’ultimo periodo: volevo solo porre l’accento sulle possibilità che ci sono sulla parte attualmente personalizzabile del main, ossia gli slot dedicati al mid-late game, dagli ornamenti ai monarchi, dai Behold alle Frantic.

MU UR Fae 8-1:
Mono U 2-1
Jund Cascade 2-0
UR Fae 2-0
Cycle Storm 2-1

Muri 0-2
Elfi 2-0
Q: Jund Cascade 2-0
S: Tron 2-1
F: Muri 2-0



Finalmente un Tron Cascade arrivato in top8 di una Challenge!
Oltre agli astrusi calcoli di manabase e fonti colorati per lo split dei Signet e delle Lifeland, trovo abbastanza sconcertante un fatto in questa build: ci sono solo 2 Crop Rotation al posto che 4 e questo cozza con l’idea di base dell’archetipo.

Questo mazzo è un Cascade che minimizza la sua parte reattiva alle 3 Cannonate per andare all in sul value generato dai Cascanti fast grazie all’assemblamento del trittico; il problema avviene quando non si chiude Tron entro il quarto turno: i Signet certo aiutano a fare drifter o addirittura pirata entro il quarto turno ma contro tanti archetipi non è abbastanza.

L’imperativo di chiudere Trono prima possibile richiede 4 Crop Rotation oltre ai 4 Stirrings; anche l’assenza di totale di Bonder mi fa storcere il naso in quanto non abbiamo card advantage al di fuori di Drifter o di quella generata da cascate fortunate: non me la sento di dire che i Signet andrebbero rimpiazzati con gli ornamenti perchè la curva a 2 deve essere comunque coperta, tuttavia la build è da rivedere e almeno 2 bonder, se non il set, andrebbero inseriti.

MU Cascade Tron 5-3:
Bully 2-0
Burn 0-2
Bully 2-0
UB Fae 0-2

Bully 2-0
White Tron 2-1
Muri 2-1
Q: Burn 0-2



Non è una build di Jund Cascade classica, qui siamo di fronte ad un Jund Midrange che riempie di interazione gli slot riservati al pacchetto ramp ossia Arbor Elf e gli incanta-terra, limando addirittura dinosauri e Bonder.

Avevo trovato in passato uno o più interessanti articoli brasiliani che parlavano di un possibile sviluppo di un Jund Midrange in Pauper e di come Blightning sia la chiave di volta dal pacchetto di risposte vista la sua flessibilità nei vari Mu: personalmente capisco di come un Mind Rot con un upgrade spesso abbastanza ininfluente per questa tipologia di mazzo, possa spostare l’ago della bilancia nelle guerre di risorse ma stento a credere che quell’effetto scarto 2 a 3 riproposto nel draft di ogni espansioni sia giocabile in un formato eternal.

Le partenze esplosive e possibilità di slandare sono sacrificate per migliorare alcuni Mu creaturosi come Muri, Elfi e Stompy verso i quali la versione classica era abbastanza scoperta: ne vale davvero la pena?

MU Jund Midrange 5-3:
UB Fae 2-0
UR Fae 0-2
UB Fae 2-0
Temur Cascade 1-2
Aura 2-1
Muri 2-1
Q: Tron  0-2


Angolo delle Dichiarazioni

“Giocare burn è una cattiva scelta nel 99% dei casi. Questa domenica però gli astri sembravano allineati nel modo giusto. La massiccia presenza di bully ha intimidito le fatine e spinto mazzi che soffrono burn (elfi, muri, tron).
Bully stesso ha ridotto il lifegain per concentrarsi su mu più rilevanti.

Ho colto l’occasione di predare un meta impreparato e ho avuto fortuna.
Se vedete un meta polarizzato verso bully provate a registrare 4 lava spike.”

SickWorld aka Miori Stefano
Top 4 Challenge 28 Febbraio


Mu:
Muri 2-0
Cascade Tron 2-0

Tron 2-0
Bully 2-0
Elfi 2-0
Cycle Storm 2-0
UB Fae 1-2
Q: Cascade Tron 2-0
S: Bully 1-2