Inside the Challenge #64: Winds of the Storm

da | Feb 24, 2021 | Game Analysis

I Numeri nudi e crudi

Sabato 20 Febbraio

  1. Bully (Mogged 8-1)
  2. Elfi (c_is_for_cookie 6-3)
  3. Bully (rodeo 6-2)
  4. UR Fae (Mikhathara1994 5-3)
  5. Tron (A_AdeptoTerra 5-2)
  6. Aura (reizouko 5-2)
  7. UR Fae (dragon7k 5-2)
  8. Elfi (Walker735 4-3)
  9. Aura (Wizard_2002 4-2)
  10. Bully (Usama96)
  11. Muri (Cr0memox)
  12. Cycle Storm (Tyerube1618)
  13. Cascade (medveded)
  14. Burn (galeogiao)
  15. UR Fae (Mercenario)
  16. Tron (kasa)

Domenica 21 Febbraio

  1. Bully (Mogged 8-1 split)
  2. Bully (Haziel_Dagaz 6-3 split)
  3. UR Fae (Ezocratto1989 6-2)
  4. Bully (ziofrancone 6-2)
  5. Bully (Darthkid 6-1)
  6. Cascade (_Shatun_ 5-2)
  7. Burn (quinniac 5-2)
  8. Cycle Storm (TomatoCheese 5-2)
  9. Affinity (killersuv 4-2)
  10. Affinity (_against_)
  11. Cycle Storm (Bryant_Cook)
  12. UR Fae (dragon7k)
  13. Slivers (Joao Purga)
  14. Boros M. (ismaelstallone)
  15. Bully (rodeo)
  16. Tron (CinderDX)
  17. Cascade (gazmon48)
  18. Elfi (Akromes)
  19. Elfi (SambucoDeCulo)
  20. Affinity (LuffyDoChapeuDePalha)
  21. Stompy (SacredDevil)

Considerazioni varie ed eventuali

Nulla di nuovo sotto il sole, i trend della settimana scorsa sembrano continuare: Mogged con la sua fida build di Bully ha centrato il record di 4 finale di Challenge consecutive, mentre Tron continua a trascinarsi con performance sottotono con 3 presenze tra i 37 X-2 o meglio del weekend e solo una top8 ad opera del nostro Adepto.

In tutto questo, Cycle Storm sembra acquistare una buona popolarità grazie ai recenti piazzamenti di TomatoCheese ma soprattutto per la risonanza mediatica dei video YouTube di Bryant Coock, amante di Storm in ogni formato, che questa settimana ha giocato la sua prima Challenge Pauper finendo con un soddisfacente 4-2.

La chiave della sua versione di Cycle Storm a base nera con leggero splash rosso, consiste nell’adottare 2x di Tolarian Wind nel main per rendere meno mana expensive l’andare attraverso il mazzo in scombata evitando le spiacevoli situazioni dove abbiamo ancora ciclanti ma siamo short di mana: post Reaping the Graves a mano piena, tirare un Tolarian Wind è un’ottimo modo per pescare 7 carte o più con soli 2 mana.

2 copie sembra la quantità giusta perchè la grande maggioranza delle volte ne vorremo vedere solo 1 in scombata considerando anche il fatto che questa carta è off-color ed in un mazzo senza manamorfosi questo corrisponde a spaccare un Lotus Petal o, se siamo fortunati, avremo il mana blu in pool dal sacrificio di Sulfur Vent.

Di side, in un certo senso, accettiamo di morire da Relic o Spellbomb giocando solamente 2 copie di Shredded Sails essendo anche una carta rossa quindi off-color; data l’abbondanza delle fatine Coock preferisce comunque adottare la linea safe delle 4 Pyro e 2 Duress, split a favore delle prime anche se rossa per la semplice esistenza di Spellstutter Sprite nel formato.

Pregevole l’adozione di quella stranezza fuori dalla color pie di Darkness: un set di nebbie a costo 1 contro aggro per non sbagliare!
L’unica assenza pesante di side è la Weather the Storm la cui esclusione è abbastanza comprensibile dato che la possiamo castare solo con i Lotus Petal e che ci sarebbe utile solo contro Burn visto che gli aggro sono coperti dalla suddetta Darkness.

MU:
UB Fae 2-0
UR Fae 2-1

Burn 1-2
Jund 2-0
Affinity 2-0
UR Fae 0-2


Il main di RG cascade sembra ormai stock dopo la vittoria della challenge di qualche settimana fa, la configurazione della side tuttavia è ancora abbastanza dibattuta in quanto risulta abbastanza difficile coprire bene tutti i Mu avendo solamente 4 Bolt di main come misura reattiva al gioco avversario.

Calming Verse è una wratta per incantesimi overcosted ma one-sided, quindi perfetta per una mazzo cascade dopo i 4 mana non sono rilevanti grazie al suo consistente mana ramp in early e il fatto di non wrattare i propri incanta terra è essenziale.

Inside Out è una carta tanto curiosa quanto nostalgica: è una rimozione che cantrippa nel caso fossimo contro Familiar, Burn e Muri, tuttavia la ritengo una scelta abbastanza fancy visto la poca copertura che dà e considerando che qualcosa come Flame Slash o la quarta Fiery Cannonade andrebbero a coprire più Mu aggiungendo Elfi e Stompy in primis, Mu da ribaltare.

MU:
Elfi 2-1
Affo 2-0
UR Fae 2-0
Boros M. 2-0
Cycle Storm 2-0
Bully 1-2
Q: Bully 0-2


Poche puntate fa dicevo che abbinare la card engine di Frantic Inventory e Monarca in Faeries fosse quantomeno greedy e discutibile; a quanto pare la nuova configurazione prediletta dai player di Ur Fate consiste nel set di Frantic Md e di due monarchi splittati tra main e side.

Scelta interessante che sta a testimoniare una importante e scomoda verità: monarca è una meccanica così ladra che non vi si può rinunciare mai, anche quando essa è antisinergica o eccessivamente greedy.

MU:
Bye
Bully 1-2
UB Fae 2-0
Slivers 2-0
Affo 2-1
Cycle Storm 2-0
Q: Cycle Storm 2-1
S: Bully 1-2


Angolo delle Dichiarazioni

“Vista la mia quasi totale assenza da Magic Online negli scorsi mesi, questa è la prima occasione che trovo per raccontarvi la storia di Ivy Lane Denizen, quindi ne approfitterò.
Dovete sapere che io sono solito provare in lega ogni sorta di build strane di Elfi per puro divertimento.

Una delle build più recenti era Elfi Golgari con un sottotema aristocrats e un simpatico pacchetto di tutoraggio, nato per dare una casa a Taunting Elf, ma finito a fare tutt’altro (escludendo Taunting Elf dalla lista).

In una delle mie peregrinazioni su Discord, ricevetti da parte di Ullman la proposta di mettere nel mazzo Ivy Lane Denizen e Safehold Elite, per avere materiale infinito da sacrificare alle mie Lampad of Death’s Vigil. Io non ero troppo convinto inizialmente, ma mi divertiva l’idea di avere più monocopie da tutorare, così li inserii nella lista.
Avevo sempre disprezzato a priori Ivy Lane Denizen, ritenendola una carta debole e clunky, ma, giocando un po’ di partite con Elfi Golgari, mi accorsi che Denizen performava davvero bene anche senza Safehold Elite.

Così cominciai a riflettere e arrivai alla conclusione che in questo meta pieno di board wipe, avere uno strumento in più per contrastarle si sarebbe potuto rivelare utile. Ma ovviamente avevo già completamente saturato gli slot noncreatura dedicati allo scopo, così Denizen si presentava come un ottimo compromesso.

Il vantaggio di Denizen (oltre al fatto che è un elfo e che può essere preso da Lead), è che svolge due ruoli contemporaneamente, permettendo di ottimizzare gli slot. Infatti funge sia da normale payoff e win condition che da protezione.
Naturalmente non svolge nessuno dei due ruoli bene quanto carte che hanno un unico scopo, ma la sua versatilità lo rende molto prezioso.
Insomma la sostanza è che sono molto contento che uno dei miei sciocchi esperimenti si sia rivelato utile anche per la lista seria di Elfi.

Per quanto riguarda il resto, Jaspera Sentinel si sta rivelando utilissima, proprio come mi aspettavo. Sulla main post-Kaldheim penso di aver raggiunto un ottimo risultato, mentre la side è ancora un work in progress, benché gli accoliti mi stiano piacendo. Ora che ho moltissime opzioni devo capire cosa sia veramente necessario.”

Walker735 aka Paolo Donfrancesco
Top8 Challenge Sabato 20 Febbraio