Inside the Challenge #52: la Caduta e il Re Leone

da | Nov 24, 2020 | Game Analysis

Articolo di Bragioto Pietro,

I Numeri nudi e crudi

Sabato 21 Novembre

  1. Aura (Sarlanga 8-1)
  2. Boros (bilster47 6-3)
  3. Boros (CinderDX 6-2)
  4. UR Fae (dragon7k 6-2)
  5. Tron (kasa 5-2)
  6. Bully (SacredDevil 5-2)
  7. Tron (mlovbo 5-2)
  8. Slivers (Rolister 4-3)
    .
  9. Elfi (Walker735 4-2)
  10. Aura (Liv_One)
  11. Bully (WhiTe TsaR)
  12. UB Fae (fwdr3)
  13. Tron (Heisen01)
  14. Aura (xfile)
  15. UR Fae (Modern_Monkey)


Domenica 22 Novembre

  1. Tron (mlovbo 8-1)
  2. UB Fae (Beicodegeia 6-3)
  3. Bully (John1111 7-1)
  4. Stompy (Hrymfaxe 6-2)
  5. Tron (Oscar_Franco 5-2)
  6. Boros (CinderDX 5-2)
  7. Tron (SanPop 5-2)
  8. Bully (Usama96 4-3)
    .
  9. Peste (Amoras27)
  10. Tron (Spokes)
  11. UR Fae (wambocombo2020)
  12. Affo Kitty (thesoulforged)
  13. Affo (ABoG)
  14. Bully (Store_Shop28)
  15. UB Fae (Rav104)
  16. UR Fae (Modern_Monkey)
  17. UB Fae (EricSlashGreg)
  18. Heroic (DatabaseError)

N.B. Ulteriori dati non disponibili



Considerazioni varie ed eventuali

Primo weekend con Commander Legends legale nel formato con annesse Fiery Cannonade e Fall from Favor, da cui in poi espressa in sigla FFF.
Quello che è successo nello shift del metagame mi ha fatto venire un flash: la famosa scena del film “Il Re Leone” dove Mufasa mostra al piccolo Sinbad il suo regno da un’altura spiegando al figlio “Circolo della Vita” e “Zona d’ombra”.
Molti player di Mtgo, prevedendo una rapida ascesa del regno di UR Faeries boostato da FFF che avrebbe fatto la parte del leone, si sono recati fuori dalle terre del branco ponendosi fuori dalla sfera d’influenza dei leoni; fuor di metafora questo vuol dire cercare di counterare i potenziali UR con pick come Boros ed Aura, archetipi che non soffrono FFF o Faeries.
La scelta si è confermata vincente visto che i Boros hanno piazzato 3 membri in ognuna delle due top 8 ed Aura ha avuto un’exploit il Sabato piazzando tre portatori di zainetti in top16 e vincendo l’intero evento.
Visto che l’ascesa di UR Faeries era stata contenuta del diffondersi dei Boros nel meta del Sabato, la domenica molti Faerie lovers sono passati ad UB che storicamente ha un Mu migliore della controparte Izzet contro carte come Strands e strategie sciame in stile Bully.
In un meta di UB Fae e Boros, inutile dirvi quale archetipo si è confermato il re: il tanto amato ed odiato Tron, l’unico archetipo che non ha un counterpick affidabile che si piazzi stabilmente in top8, visto che muri è ancora sottovalutato ed Elfi ha sicuramente accusato dell’ingresso di Fiery Cannonade nel formato.

La lista del nuovo UR Faeries è ancora in evoluzione, i punti fissi restano i seguenti:

  • 20 lande diverse dalle vecchie 18 perchè questo mazzo è ormai un midrange che non vuole saltare i primi 4 landrop ed idealmente vorrebbe scurvare in FFF nei mu dove ciò è decisivo ossia nella maggioranza;
    .
  • 2 Abrade perchè avere una risposta a Bonder Ornament retroattiva rappresenta un must contro Boros Monarch e Tron, rimanendo un tool che UR ha in più del fratello Dimir contro il meta;
    .
  • 16 creature: il set di tutto, anche Faerie Seer che era a volte limata in passato ma in questo meta è indispensabile avere una presenza nel board anche nei Mu di attrito per massimizzare FFF o giocare attorno il più possibile ai FFF avversari avendo in capo più di una creatura.
    .
  • Staple Izzet: forse superfluo sottolineare la presenza obbligatoria delle 4 Counterspell e di un numero minimo di Hydro e Pyro di side che si conferma essere 2 e 3.

FFF ha avuto un impatto devastante per questo mazzo dando un angolo di attacco che prima non aveva minimamente che consente di rubare le partite di monarca e di aver una maggiore speranza nei Mu grindy come Boros, Tron, pseudo-mirror e Familiar.
E’ impressionante come FFF cambi completamente il Mu contro mazzi con poca offensiva come Familiar e Tron se fatta in curva rendendo a volte insufficienti motori come le catene di Teachings e Deep Analysis se questi entrano in partita troppo dopo a FFF, mu dove prima si puntava tutto su un ninja fast proteggendolo con i counter e cercando di spianargli la strada con i botti.

Se avete avuto esperienza di un Mirror di Faeries con FFF vi sarete sicuramente ritrovati spaesati come il sottoscritto, non si parla più spesso all’accumulo di risorse tenendo il campo pulito da eventuali Stutter e Ninja: ora spesso la partita si capitalizza nel midgame con l’ingresso di FFF in campo alla prima apertura ed il clima è tutto una paranoia così warpato che giocate storicamente forti come Augur of Bolas di secondo o Geist in curva possono essere letteralmente annichilite da un FFF avversario che non trova un nostro follow up di FFF.
Non sono pienamente convinto che questo clima di paranoia dove si ha il terrore si entrare nel campo di battaglia con solo un pezzo e in cui FFF snowballi in maniera così irrecuperabile sia un ambiente sano per eventuali psudo-mirror e penso che essi siano diventati molto meno skill-rewarding che in passato vista la randomicità aumentata da FFF che si comporta troppo spesso come una bomba che spacca il tavolo.

FFF non sarà un dio in terra grazie ad archetipi come Bully ed Aura o creature come Quirion Ranger, ma di sicuro è una ben riuscita incarnazione del diavolo.

Mu incontrati:
Tron 2-0
UB Fae 2-1
Boros 0-2
Muri 2-0
Bully 2-0
Elfi 2-1
Q: Bully 2-1
S: Boros 0-2


Il miglior modo per aggirare FFF è quello di ricorrere ad Hexproof rendendo impossibile incantare le nostre creature e estremamente rischioso ricorrere alla meccanica monarca in presenza di giganti con Trample.
La sideboard di Aura non penso troverà mai una quadra visto che ogni player ha la propria e soprattutto le proprie teorie sui side out molto delicati in un archetipo del genere, mentre la manabase che sta riscuotendo successo tra i player è quella sovrastante che si ingegna per lo splash bianco con le più disparate scelte di lande.
Non sono abbastanza ferrato con l’archetipo per criticare o consigliare una sideboard ma sono convintamente contrario ad questa scelta di manabase con solo 12 Foreste a supportare le Utopia Sprawl che come molti sapranno non può incantare altre terre in Pauper all’infuori delle basiche verdi, inoltre aprire mani a 2 terre con una qualsivolgia combinazione di Vestige, Plains e Cave aumentano le mullate forzate di un mazzo che ne ha già la sua buona dose.
Sacrificare l’esplosività a favore della stabilità con una o due tapland bicolor in più e ibridando il reparto aure con un fixer debole come Unbridled Growth, renderebbe meno un terno al lotto pescare le prime 7 con aura.

Mu incontrati:
Aura 2-0
UB Delver 2-0
UR Fae 2-1
Tron 2-1
Boros 0-2
Boros 2-1
Q: Tron 2-0
S: Boros 2-1
F: Boros 2-1


Come la controparte Izzet, nemmeno per UB Faeries si è arrivati ad una build condivisa così presto nel nuovo formato; quella mostrata e piazzatisi più un alto delle sorelle è sicuramente un estremo dello spettro delle build con con ben 4 FFF maindeck rinunciando addirittura al quarto ninja, scelta che ha un suo senso ma di sicuro coraggiosa ed in linea con la diminuzione di una carta del power level di Augur of Bolas che con l’ingresso di FFF nel formato trova diminuiti i suoi target potenziali aumentando di conseguenza la probilità dei temuti miss.

Aldilà delle solite scelte che mi fanno storcere il naso come le 4 branze sostenute da sole 6 shuffle land per giocare le Lifeland in un mazzo con 3 Snuff Out tra l’altro, trovo sconcertante che FFF metta in discussione carte giudicate intoccabili fino all’ altro ieri nei mazzi Faeries come Ninja, Augur e Geist di side.

N.B. dati mancanti della Challenge di domenica, niente sezione MU incontrati


Solitamente evito di mostrare l’ennesima lista di Trono con il solo mono per di differenza dalle altre, tuttavia qui abbiamo qualcosa di legegrmente diverso: il nostro connazionale Heisen01 si prova ad avventurare nel terreno del Removal Tron, un vecchio concept che era stato definitivamente soppiantato dalla build con Fog Lock dopo l’ingresso arrogante di Ephemerate nel formato.

Come dice la denominazione, si rinunciano agli effetti fog, almeno di main, per rimpiazzarle con qualche removal che in questo caso sono Cast Down e Flame Slash, tenendoci al sicuro da un eventuale piano burn avversario con le solite Pulse of Murasa e Weather the Storm; l’elemento di novità rispetto al passato consiste nella Fiery Cannonade MD che offre una wrattina con la possibilità di essere tutorata di teachings pulendo board mediocri e lasciando solo i pezzi grossi che saranno vittime delle removal o di Dinrova.

Mentre un approccio del genere può essere sicuramente più efficace dell’originale contro mazzi come Muri e Faeries, rimango scettico della sua efficacia contro archetipi resilienti a removal come Bully ed Aura in primis che, come soprascritto, stanno crescendo in popolarità come counter-pick ad UR con FFF: quindi mi sembra un take interessante in virtù di Cannonade ma non penso sia una versione da prediligere alla stock o che segua l’andamento del meta.
Di sicuro un esperimento audace che terrei in considerazione se la Wizard dovesse svegliarsi storta e decidere di bannare Moment’s of Peace dall’oggi al domani, scelta che non mi stupirebbe da parte loro vista la gestione del formato negli ultimi anni resa perfettamente dalla traduzione italiana di FFF: “Cadere in Disgrazia”.

Mu incontrati:
Aura 2-1
Bully 0-2
UR Fae 2-1
UB Fae 2-0
Elfi 0-2
Aura 2-1