Inside the Challenge #50: the Italian Family

da | Nov 10, 2020 | Game Analysis

Articolo di Bragioto Pietro,

I Numeri nudi e crudi

Sabato 7 Novembre

  1. Tron (kasa 7-2)
  2. UB Delver (Hamuda 6-3)
  3. Familiar (GutoCmtt 6-2)
  4. UB Delver (carvs 6-2)
  5. Peste (Arkam 6-1)
  6. UB Fae (hellkito 5-2)
  7. Rakdos (Pilototo 5-2)
  8. Muri (Liv_One 4-3)
    .
  9. Bully (Chefen 4-2)
  10. Muri (Kirblinxy)
  11. Tron (CinderDX)
  12. Tron (RClint21)
  13. UB Fae (Venom1)
  14. Stompy (SacredDevil)
  15. Tron (mlovbo)
  16. Aura (LiturgijskaKnjiga)

N.B. Split in finale

.

Domenica 8 Novembre

  1. Familiar (Akromes 8-1)
  2. Tron (mlovbo 7-2)
  3. Aura (Mathonical 6-2)
  4. Burn (Bicyclops 5-3)
  5. Tron (SanPop 6-1)
  6. Peste (Amoras27 5-2)
  7. Bully (Oceansoul92 5-2)
  8. Stompy (SacredDevil 5-2)
    .
  9. Bully (Missplacedginger 5-2)
  10. Elfi (lsmguys)
  11. Boros (viashinoperuano)
  12. Boros (maian)
  13. Stompy (JUJUBEAN__2004)
  14. Elfi (GargoylexKnight)
  15. UB Fae (Modern_Monkey)
  16. UB Delver (Beicodegeia)
  17. Boros (1yo2yo)
  18. Bully (Best_Store)
  19. Tron (SulleyCrusher)
  20. Tron (CinderDX)

N.B. Split in finale


Considerazioni varie ed eventuali

Ormai al Release di Commander Legends manca poco, ancora un altro weekend di Challenge prima dell’eventuale terremoto, piccolo o grande che sia.
Tempo di tirare delle somme, quindi, anche se sommarie:

  • Tron si conferma il boogeyman, nonostante subisca qualche flessione nei weekend dove il mondo rema contro di lui con elfi e muri, il suo winrate complessivo resta a braccetto con la famosa soglia del 55%.
    Questa settimana, ad esempio, ha avuto un winrate del 55% e del 64%: Pauper resta un formato abbastanza libero nella deck choice in generale, ma quando ci si trova di fronte ad un trittico chiuso in tempi umani quindi entro turno 4 o 5, la speranza comincia a scivolare via e la differenza di power level si fa ridicola.
    Non è completamente chiaro se Tron, dopo l’uscita di Commander Legends, ci guadagnerà o ci perderà: è vero che i vari monarchi nuovi ed in primis l’incantesimo a 3 rappresenteranno un rafforzamento per i vari U-based contro di lui, tuttavia il formato potrebbe prendere una via ancora più midrange grazie anche alla incosciente stampa di Fiery Cannonade spingendo via dalla cima Elfi ed indebolendo Stompy, delineando quindi un meta più medio e con meno elfi contro Tron.
    Di sicuro Tron non ne uscirà sconfitto ed il suo status potrebbe non variare troppo.
    .
  • UB Faeries resta Tier ma mantiene quell’alone da mazzo medio: mai winrate costanti nel corso delle settimane e più di qualche volta flessioni negative in tal senso, se la gioca con tutti ma in troppi Mu lineari ha bisogno che le cose si incastrino troppo spesso, inoltre non ha mai risolto in maniera convincente il Mu da Trono se questo chiude il trittico magari di quarto.
    In poche parole resta una buona scelta ma non una che si possa definire solida, a volte prende l’epiteto di contendente per il suo trascorso, per le sue spikate e per l’essere stesso il mazzo blu di punta, ma mai per merito effettivo.
    .
  • I mazzi lineari spikano ma senza convincere nel medio periodo, il più costante di loro è Stompy che nell’ultimo mese non ha davvero brillato per winrate; non che questa categoria manchi in Pauper perchè vediamo spesso Aura, Stompy, Affinity, Burn ed Elfi che hanno i loro weekend di gloria ma il tempo mette alla luce tutta la loro debolezza nella incostanza di rendimento.
    .
  • I Midrange si riducono agli U-Based ed a Boros Monarch o Bully che sia con qualche raro sprazzo di Bx based in stile Peste o Rakdos, tutti vittima della stessa scelta: quanto devo iper-settarmi da Tron perdendo terreno negli altri Mu, lineari in primis?
    Questo dilemma senza risposta porta alcuni piloti a puntare allo slalom di Troni ed altri a pregare di vedere i mono per rimanenti di side contro i mazzi lineari: siamo di fronte ad una winrate più stabile di settimana in settimana rispetto al caso sopra, ma la presenza ai tavoli della top resta quantomeno volatile.

Queste sono le mie convinzioni di base su questo meta, ma ora andiamo a vedere cosa ha portato una brezza d’aria fresca questo weekend.

Sono solito a criticare gli esperimenti Midrange che si vedono in Challenge ma questa lista mi piace e la trovo competitiva per una ragione su tutte: ha un piano effettivo contro Tron.
Sembra che tutta la lista tenda a contrastare il card engine dell’oppo ed imporne uno proprio e le removal: dagli 8 scartini a costo 2 potenzialmente 2×1, agli 8 classici orsetti intelligenti di Mono Nero fino allo split 3 monarchi e 2 Bonder con una spolverata finale di Okiba ed Abrade contro eventuali Bonder avversari.
Basta liste con mille removal o scarti 1×1 che muoiono inevitabilmente al topdeck da Trono, Familiar o UB Fae, basta mono per di monarca o giocare senza Okiba concentrandosi solo sui Mu creaturosi, basta buildare ignorando di fatto il formato in cui si sta giocando tralasciando il discorso endgame.
10 carte versatili che entrano di side contro Tron: 2 Relic, 4 Pyro e soprattutto 4 Cleansing Wildire anche lo rallentano mortalmente mentre risolviamo un monarca o connettiamo un Okiba.

Un altro punto interessante sta nella manabase che si presenta molto più stappata delle classiche Rakdos ben 11 terre base e 13 potenziali fonti stappate se si considerano le Ash Barrens in alcuni spot, primi fra tutti appoggiare un Monarca o una Okiba di quarto ma anche un Bonder di terzo; il set di Bounceland e Lifeland è necessario per rendere solido lo splash del rosso e l’unica concessione alla chiodosità è quel mono per di Barren Moor che fa da ponte tra le 21 e le 22 lande.
L’esclusione di Bojuka è una scelta che può sembrare eretica ma il mazzo è già settato contro Trono e cerca di minimizzare le terre tappate per avere una curva più fluida e non missare le sue giocate chiave in tempo: non poter fare Monarca, Okiba o Bonder in curva non sono lussi che un midrange può permettersi troppo spesso in un formato eternal.

Penso che l’innovazione principale apportata dall’italiano Pilototo sia quella di cercare di impostare il mazzo con una certa proattività: mentre i classici Rakdos inconcludenti nei primi due turni di gioco stavano in difesa mettendo terre tappate o facendo qualche removal, qui abbiamo tra Auguri dei Teschi e Wrench Mind ben 8 giocate che vanno ad attaccare il gioco dell’oppo indipendentemente dal fatto che questo abbia fatto creature o meno.
L’augure nero inoltre mette i numeri in regola per Okiba, ben 12 pezzi sninjabili in curva contro gli 8/9 delle versioni tradizionali.

Rakdos manterrà probabilmente il suo stato di underdog per i problemi strutturali che ha sempre avuto e l’aura da fratellino storpio di Boros, tuttavia questa build è un ottimo modo di farsi valere differenziandosi e facendo cose impossibili a Boros, contro Tron in primis.
Purtroppo non ci è stato possibile avere una dichiarazione da Pilototo per approfondire questa build: il sottoscritto può anche fare una analisi esterna al meglio delle proprie possibilità provando a fare varie supposizioni e linee di pensiero, ma le parole dell’autore di questa impresa fornirebbero certamente quel qualcosa in più al lettore.

E’ davvero un peccato che giocatori come Oceansoul92 e Pilototo siano italiani ma sconosciuti per loro stessa volontà e non possano o vogliano rilasciare dichiarazioni che tanto farebbero piacere non solo a questo blog ma a tutta la community italiana: son convinto che vi siano ottime ragioni per mantenere l’anonimato ma tenete presente che è disponibile anche la via della dichiarazione nell’anonimato celando il vostro vero nome con un vostro tramite fidato.
In fin dei conti, ormai la scena Pauper italiana è come una grande famiglia, per gli esterofili “the italian Family”.

MU incontrati da Rakdos:
Stompy 2-1
Aura 0-2
Elfi 2-0
Tron 2-0
Elfi 2-1
UB Delver 2-1
Q: UB Delver 1-2


Questo è l’altra faccia della medaglia che mostro con poca convinzione ma per par condicio: un midrange tutto arroccato sulla difensiva che punta ad essemblare la premiata ditta Guardian e Pestilence per avere un edge unico.
Fa sorridere come il mazzo, pur di avere una qualche sorta di cardengine fluente affianchi agli scontati monarchi e Bonder, non solo carte come Read the Bones ma addirittura un 2x di Darksteel Pendant.
Take antico ed apprezzabile per i fetiscisti dell’archetipo, competitivamente parlando ha un rendimento molto altalenante ed a volte spika anche delle top8 nelle mani di un suo pilota affezionato come Amoras.

MU incontrati da Peste:
RG Madness 2-0
Burn 2-1
Elfi 2-1
Tron 1-2
Boros 2-0
Affo 2-1
Q: Familiar 1-2



Angolo delle Dichiarazioni

Unici cambiamenti rispetto alle liste classiche: 4 Chancery per dare massimo valore ai 4 Snap, e di riflesso quattro Barrens, oltre alle solite tre Evolving Wilds, poichè mi ritrovo più di una volta a fare mana bianco in eccesso che va a ciclare una Barrens.
Scelgo un’approccio creature based con 4 Faithful che mi proteggono dalla pioggia di danni da aggro, 4x dei soliti Drifter, Oracoli e Famigli, 2 Archeomanti e un mono muro ( scelto sia per il fatto che sia meno mana intensive rispetto all’archeomante sia perchè sta fuori da botti e para in maniera sostanziale).
Unico dignitario nella speranza che l’oppo non mi chiuda subito, ma io abbia il tempo di impostare un lock di archeomante/muro Ephemerate.

Tre soli counter, tra cui un Negate che trovo meno faticoso da lanciare con famiglio in campo e i due soliti Prohibit.

La side mostra:

  • un reparto anti aggro con 3 Dignitary e una sola strands, molto utile in molti match up, come ad esempio peste.
  • un reparto counter con 3 Negate molto forti contro qualsiasi rimozione o minaccia non creatura che l’avversario propone,
  • 2 counter creatura ( entrambi utilissimi ma selezionati rispetto alla curva dell’oppo)
  • 2 sole Beb (molto specifiche e non assolute considerati gli altri svariati counter)
  • tre rimozioni spefiche molto utili contro mirror, troni, archeomanti, ma anche elfi e altre creaturine odiose.
  • 1 ancora di salvezza contro archi, pesti, reliquie e altro che può dare fastidio e rallentare la nostra combo.

Beh che dire! Chi se lo aspettava!
Ci tengo a ringraziare il mio caro amico saidin.raken per tutti i tips sulle migliori giocate e sidate.
Ma sopratutto sono molto orgoglioso di questo incredibile risultato che forse non sarebbe arrivato senza l’aiuto dei miei cari compagni della Lega Pauper Toscana, che ci hanno creduto fino all’ultimo, streammando e commentando i miei ultimi match, e seguendo i miei scleri fino a tarda notte.
A presto!

Akromes aka Lele Tribulato
Winner Challenge 8 Novembre

MU incontrati da Familiar:
Tron 0-2
UB Delver 2-1
Burn 2-0
UB Fae 2-1
Bully 2-0
Burn 2-1
Q: Peste 2-1
S: Burn 2-1
F: Tron Split