Carte a Processo: Episodio 2

Carte a Processo: Episodio 2

Articolo di Bragioto Pietro,

Secondo episodio della serie di “Carte a Processo” uscito prima del previsto perché le carte meritevoli di giudizio sono più di quelle che mi aspettavo e a causa quarantena.
Una ulteriore introduzione ad una serie freddamente tecnica come questa è superflua e puramente ornamentale come questo paragrafo introduttivo a scopo squisitamente grafico per staccare l’immagine a cima pagina dal primo Titolo.
Enjoy!

 

#4 Scattershot in Tron MD

L’ultima Challenge domenicale è stata vinta dal nostrano Heisen01 e dal suo fidato Tron con una consolidata build avente una sola eccezione: Scattershot MD!
Ennesimo mono per tech in questo archetipo reso noto in quel di MTGO da una delle liste sperimentali di A_AdeoptoTerra, l’obiettivo è chiaro: contrastare l’ascesa in popolarità di Mono U con un jolly difficilmente counterabile con una stormata decente.
Metto nero su bianco il classico brainstorming sulla tech cercando di soppesare indicativamente i pro ed i contro:

  • Offcolor
    Possiamo avere le 3 cave e la mono lifeland UR in manabase, tuttavia resta una spell che difficilente riusciremo a castare in curva ma ciò è irrilevante perchè questa spell non è fatta per essere inserita nella curva a 3.
    Essendo una spell da mid game in poi, vale lo stesso discorso che ho fatto per Reaping: il discorso dell’offcolor sarà rilevante solo in rare occasioni.
    Irrilevante
    .
  • Carta morta
    A differenza di alternative anti-Mono U in stile Fire//Ice, Scattershot non si può ciclare nei Mu in cui risulta inutile salvo Compulsive o Rain che spesso devono già occuparsi di terre extra indesiderate.
    Tuttavia Tron è uno di quegli archetipi con le spalle grosse dove un silver bullet occasionale è sopportabile perchè raramente ci troveremo con questo archetipo in una lotta di risorse: Tron è un mazzo che esplode, un mazzo che prende il largo con i suoi loop che di fatto creano risorse, non un archetipo che entra in fight sulle risorse in stile UR dove una carta morta spesso fa la differenza.
    Inoltre è doveroso notare che quei pochi archetipi dove l’oppo prova a ricordurre in mid la partita sulla lotta di risorse con i suoi numerosi counter, sono gli stessi in cui Scattershot in mid è devastante sui loro board: sto parlando di Mono U ed UR Delver, nelle partite dove non snowballano.
    Qualcuno potrebbe obiettare che UB Delver è una eccezione a questa osservazione, ma in questo caso il MU è decisamente favorevole a Tron ed una carta spesso è ininfluente, basti pensare che loro post side devono cercare di rubare il game affidandosi al ladro per eccellenza: Thorn of the Black Rose.
    Ovviamente il discorso di Tron che ha le spalle grosse e si lascia scivolare un mono per situazionale, è da circoscrivere, nel senso che questa non è una scusa per cominciare a maindeckare ogni sottospecie di tech discutibile che ci viene in mente: finchè la situazionalità si limita ad uno slot è un conto, se la follia si allarga a 3 o più spazi allora è tutto un altro paio di maniche per la stabilità.
    Poco Influente
    .
  • Unica nel suo genere
    Fin dalle sue origini, Tron è stato il mazzo greedy del formato per definizione: al suo interno si potevano giocare carte come Rolling Thunder ed ora si gioca con un Negate a costo 3.
    In questo mazzo si tende a prediligere la versatilità ed un alto ceiling rispetto all’efficienza nella maggioranza dei casi, soprattutto se si tratta di silver bullet.
    Fire//Ice non pulisce un board di Delver e tre Fatine in Late come Electrickery o Holy Light non possono gestire ninja, Scattershot può.
    Rilevante.
    .
  • Trittico imprescindibile?
    Tutte queste scelte greedy hanno il difetto di essere care e quasi tutte richiedono la chiusura del trittico in tempi ragionevoli ossia turno 4 o 5: senza tron completo shock può essere comunque uno shock a costo 3 su ninja se qualcuno casta una spell, ma siamo lontani anni luce dal pieno potenziale di questa tech.
    A differenza di altre carte in stile Reaping, Scattershot ha le sue utilità in curva senza tron come uccidere 2 fatine o ninja/Delver se oppo casta spell oppure distruggere il board ad un elfi non munito di Timberwatch che prova a far il grande turno.
    Riassumendo, Scattershot vuole il trittico completo ma non è completamente inutile senza: una sconfitta a metà ed un mezzo punto a sfavore.
    Rilevante
    .
  • Non reattiva
    Con “non reattiva” non intendo il fatto che Scattershot non sia una carta difensiva perché di fatto lo è, voglio dire che è incapace di far fronte ai fast start avversari.
    Quando oppo partirà di doppio Delver o con Ninja di secondo vorremmo aver in mano altro come un Fire//Ice o una Pyro metacall, se giochiamo la spell con storm accettiamo di morire quasi sempre di main da questi start e ci focalizziamo nel ribaltare i board in bilico nel mid.
    Scattershot in mid o con trono chiuso potrà avere il potenziale più alto ma negli scenari peggiori in early resta l’ultima ruota del carro: non è prettamente una carta anti-ninja.
    Molto rilevante
    .
  • Storm vs Counter
    Il pregio delle spell con Storm, oltre al fatto che è ideale in scenari Teaching con Tron chiuso, sta nel fatto di rendere ridicoli i counter avversari che infestano il formato e che son presenti in 2 dei 3 MU dove vogliamo in primis Scattershot, ossia Mono U ed UR.
    Contro questi archetipi, soprattutto nel post side dove diminuiamo o azzeriamo i fog effect, ci servono simil-wratte che ci consentano di ridurre drasticamente la loro pressione continua nei long game, ma mentre eventuali Rolling Thunder / Fireball stanno sotto a counter, Scattershot porta sempre a termine la missione.
    Rilevante
    .

Scattershot è sicuramente un metacall per far fronte all’ascesa in popolarità di Mono U e non penso troverebbe posto in un meta normale, parlando di maindeck per lo meno: unica nel suo genere per la meccanica Storm ed è la regina dei silver bullet nel mid-late game per incenerire i board dei Faeries facendoli sentire impotenti con i loro Counterspell e le loro Hydro.
Quello che Scattershot non fa è porre rimedio ai fast start avversari ma consideriamo i lati negativi delle alternative: Fireball non è tutorabile, mentre Fire//Ice o Pyro non puliscono i board.

Personalmente preferisco una eventuale Pyroblast metacall in quello slot MD, contrasto ninja già di secondo con Cava oppure Lifeland UR mentre è utile nelle Counterwar o funge da pseudo-Exclude contro Tron e Familiar.

Per le anime greedy che sono ingolosite da questa tech che ribalda il board in mid, Scattershot è molto più che un mono per passeggero e potrà consolidarsi in questo meta dove Tron ha un bersaglio sul proprio capo.

 

Tron by Heisen01, 1st Place Pauper Challenge 19/04/2020

Creature: (12)
Dinrova Horror
Mnemonic Wall
Mulldrifter
Stonehorn Dignitary

Sorcery: (1)
Compulsive Research

Instant: (18)
Ephemerate
Exclude
Forbidden Alchemy
Ghostly Flicker
Impulse
Moment’s Peace
Mystical Teachings
Prohibit
Pulse of Murasa
Scattershot
Unwind

Artifcat: (7)
Expedition Map
Prophetic Prism

Land: (22)
Bojuka Bog
Cave of Temptation
Remote Isle
Swiftwater Cliffs
Tranquil Cove
Urza’s Mine
Urza’s Power Plant
Urza’s Tower
Sideboard: (15)
Stonehorn Dignitary
Moment’s Peace
Ancient Grudge
Dispel
Holy Light
Hydroblast
Pyroblast
Red Elemental Blast
Ulamog’s Crusher
Weather the Storm

.
.

#5 Witching Well in Monsters

Un esperimento pazzo iniziato dal sottoscritto a metà 2018 e che continua ancora oggi ad essere giocato ed innovato: inizialmente era un archetipo giocato solo nel real italiano ma ultimamente sta raccogliendo una buona fetta di seguaci su MTGO piazzando buoni risultati anche alle Challenge e ponendosi come una concreta alternativa alla build classica.

Per chi ancora non lo sapesse, Affo Monsters è caratterizzato dall’assenza delle classiche ranelle e dei tamburi, rimpiazzando tutto ciò con i Navigator’s Compass aka “patata” e con elementi di manipolazione come i Preordain.

Le versioni che attualmente sono in voga in quel di MTGO rinunciano a Muddle the Mixture e Preordain, preferendo avere più Fling e TBR, 2 Witching Well e un 2x Jolly evaso dalla side che può essere una coppia di Dispel o di Electrickery.

Non discuterò di tutti questi cambiamenti perché necessiterei di un articolo a parte: il mio solito brainstorming non si porrà come obiettivo quello di discutere la presenza o meno di un elemento manipolatorio in Monsters perchè questo lo assumo come un dogma, invece confronterò costantemente Witching Well con il diretto concorrente ossia Preordain.

  • Artifact Count +1
    Pozzo è l’unico artefatto giocabile in Pauper con un effetto manipolatorio che non si limita a ciclarsi e resta in campo in early aumentando l’artifact count: caratteristica che agevola il casting delle nostre spell con affinità rispetto a Preordain, permettendoci start più aggressivi.
    Abbiamo così la possibilità di castare Serpe o Myr di terzo con un secondo turno occupato da Thoughtcast o Galvanica, con Prisma di secondo possiamo fare 2 o più myr di terzo e così via.
    Influente
    .
  • Non pesca subito
    Al contrario di Preordain, il pozzo non pesca subito e questo è di vitale importanza quando cerchiamo il landrop di turno oppure una risposta nell’immediato come una Galvanica contro elfi, una Pyro vs Mono U o un Krark-Clan Shaman.
    Preordain in un certo senso dà stabilità al nostro early ed è immensamente superiore all’alternativa quando la nostra manabase è sotto attacco nei game post side dove vogliamo subito quella terra, quel fixer o quella risposta: in questi scenari poter pescare una carta oggi e non due domani, fa la differenza.
    Il fatto che il pozzo necessiti di 4 mana per pescare fa sì che Preordain dia una maggiore profondità fino verosimilmente a turno 5 o 6 perchè quasi mai spaccheremo pozzo di quarto in quanto avremo altre game action più proattive da performare: di conseguenza in media per i primi 5/6 turni Preordain ci vedrà una carta in più di Witching Well.
    Molto Rilevante
    .
  • Regina da Mid
    Il pescare 2 ad instant nel mid-game dà la spinta in più per non far finire la benzina al mazzo, il costo di attivazione è 4 ed è sicuramente oneroso ma il pozzo rimane la migliore alternativa sul mercato: a qualcuno potrebbe anche venire la malsana idea di giocare qualcosa come Compulsive o Deep Analysis per grindare di più ma non bisogna sottovalutare lo scry 2 iniziale e l’artifact count.
    Witching well è senza dubbio la migliore opzione a disposizione di Affo per affrontare il midgame, pescando una carta in più di Preordain: il potenziale del pozzo è senza dubbio maggiore, siamo disposti a pagarne il costo ed abbiamo davvero bisogno di un mana-sink per il mid game?
    Rilevante
    .
  • Questione di Slot
    Onestamente non penso che si debba scegliere una carta al posto di un’altra in una build per una mera questione di slot anche se questa di sicuro può influenzare se la scelta è close.
    Preordain è molto duttile è può occupare dai 2 ai 4 slot nella build, invece Witching Well è consigliabile in 2 copie, 3 per i più golosi, perchè la sua attivata è davvero onerosa in Affinity: pagare 4 è un top di curva quando sono esaurite le game action aggressive da performare, 2 copie è il numero ideale per ridurre al minimo le possibilità di trovarsi 2 pozzi in mano perchè troppo chiodosi da sfruttare entrambi nella maggioranza dei MU.
    Inoltre, nel caso aveste visceralmente bisogno di un 2x anti-meta MD come Dispel o Electrcikery e riteniate più che sufficente un 2x manipolatorio, potreste valutare di adoperar quei 2 slot rimanenti con i pozzi al posto del Preordain perchè più sinergici ed impattanti nel mid.
    Influente
    .

La scelta tra Preordain e Witching Well non va fatta a priori, bisogna provare entrambe le versioni del mazzo per rispondere alle seguenti 3 domande: quando Monsters ha bisogno di un auto nell’early e della carta in più nei primi 5 turni, quanto l’archetipo va a finire la benzina in mid necessitando di quel +2 di pozzo e quanti slot abbiamo a disposizione post inserimento di eventuali tech anti-meta?

Secondo la mia esperienza, l’archetipo ha enormemente bisogno di quell’olio in early che è Preordain con quella fatidica carta in più ad inizio partita ed ho sempre avuto bisogno di una discreta dose di manipolazione per far girare il mazzo: terrei 4 Preordain oppure li splitterei 2-2 con i pozzi ma non mi priverei mai del cantrip ad 1 più forte del formato e del suo boost nelle prime fasi, al massimo potrei scendere a 3 slot per far posto ad eventuali tech anti-meta andando con la filosofia della “Side da 17” o “la Side di Main” che tanto è in voga in quel di MTGO.

 

Affo Monsters by A_AdeptoTerra, Top8 Pauper Challenge 25/04/2020

Creature: (15)
Carapace Forger
Myr Enforcer
Gearseeker Serpent
Atog

Sorcery: (8)
Preordain
Thoughtcast

Instant: (8)
Fling
Muddle the Mixture
Galvanic Blast

Artifact: (11)
Prophetic Prism
Chromatic Star
Navigator’s Compass

Land: (18)
Darksteel Citadel
Great Furnace
Tree of Tales
Seat of the Synod
Vault of Whispers
Sideboard: (15)
Reaping the Graves
Krark-Clan Shaman
Dispel
Blue Elemental Blast
Echoing Decay
Red Elemental Blast
Leave No Trace

.

Affo Monsters by GabC, 2nd Place Pauper Challenge 19/04/2020

Creature: (15)
Atog
Carapace Forger
Gearseeker Serpent
Myr Enforcer

Sorcery: (4)
Thoughtcast

Instant: (9)
Electrickery
Fling
Galvanic Blast
Temur Battle Rage

Artifact: (14)
Chromatic Star
Navigator’s Compass
Prophetic Prism
Terrarion
Witching Well

Land: (18)
Ancient Den
Darksteel Citadel
Great Furnace
Seat of the Synod
Tree of Tales
Vault of Whispers
Sideboard: (15)
Electrickery
Blue Elemental Blast
Dispel
Gorilla Shaman
Krark-Clan Shaman
Leave No Trace
Red Elemental Blast
Terminate

.
.

#6 Delver of Secrets in UR

Un tempo Delver era di fatto un dogma in ogni mazzo con le Faeries e quelli che come il sottoscritto osavano toglierlo venivano tacciati di eresia, nel meta post apocalittico dopo il Blue_Monday ed i suoi Free-Bans, abbiamo assistito ad un progressivo shift verso il lato Control di UR che ha gettato la maschera di tempo-deck.

Come assolutamente nessuno aveva previsto dopo quel nefasto Lunedì, Tron sta spadroneggiando nel meta Challenge nonostante la folla lo assale continuamente tentando di strappargli lo scettro: Mono U Delver sembra risorto in chiave anti-trittico, UR reintegrerà Delver in lista oppure continuerà sulla via control con l’aiuto dei soft lock di Santuario?
Diamo il via al Brainstorming sul pelato in territorio Izzet.

  •  Anti-Tron e Familiar:
    Dopo che online si diffonde sempre di più la via dei 3 Teachings e la scuola dell’Impulse, per UR diventa sempre più difficile di portare a casa 2 game su 3 contro il trittico sperando in suoi stumble o di arrivare a lockarlo di santuario; non dico che i counter e i soft lock siano divenuti inutili, anzi, penso solo che questi non siano spesso sufficienti se non abbinati alla pressione di un Ninja o di un Insectile Aberration.
    Un discorso analog va fatto per Familiar dove l’ultima build con 4 Deep Analysis ci mette in crisi non potendo snowballare a terra di ninja il più delle volte causa Famigli e Faithfull.
    Per questo Mono U sta salendo sempre di più nel metashare pur avendo meno Counter in generale di UR che ha anche accesso a Pyro: perchè riesce a bilanciare counter con un early infinitamente più pericoloso di una sterile versione CaCo.
    Una cosa deve essere chiara: non potete pensare di vincere consistentemente dalle versioni fluide di Tron con una cozzaglia di counter e loop, magari qualcuno la strapperete ma nel medio periodo di test vi accorgerete che vi manca qualcosa nel MU che stranamente sembra essere diventato leggermente negativo rispetto ad un tempo.
    Con l’inserimento del pelato, avremo un 8x di minaccia contro Tron da early abbinato ai temibili ninja, tutto un altro paio di maniche in consistenza rispetto ad un occasionale 4x; se mi seguite da tempo sapete molto bene che secondo il sottoscritto il salto quantitativo da un 4x ad un 8x corrisponde spesso al salto competitivo di una strategia, ad esempio Stampede+Winding Way in Elfi e Slivers, Myr+Serpe per la curva a 3 di Monsters oppure Hawk+Seeker come turno 2 di Bully.
    Molto Rilevante
    .
  • Creatura Vanilla
    Nei Mu grindy in stile Boros o Mirror, Delver spesso viene scambiato con un botto o ben che vada con una Pyro, restando un 1×1 e non contribuendo minimamente a spostare l’ago della bilancia in MU regolati da 2×1 o comunque carte che fanno qualcosa oltre ad essere una creatura vanilla: Augur è un 2×1, Stutter potenzialemente pure, Seer fa scry 2, Geist è il 2×1 da side per antonomasia e ninja anche se boltato avrà ripreso in mano una creatura con ETB.
    Nei Mu con un continuo scambio di risorse Delver è senza dubbio la carta meno impattante del mazzo, quindi lo sconsiglio in meta dove i Boros Monarch ed i mirror di UR Faeries sono all’ordine del giorno, preferendo versioni più CaCo.
    Influente
    .
  • Ninja-Support:
    Ninja ha bisogno di un discreto numero di Drop ad 1 per avere una buona probabilità di toccare il campo in early nei MU dove ciò è fondamentale: le 2 Faerie Seer delle versioni più estreme di CaCo sono una quantità ridicola, il set di Seer delle versioni Delver-less è ancora un pelo poco ed il numero giusto di enabler ad 1 per ninja si assesta dai 6 agli 8.
    Questa considerazione implica per forza l’utilizzo di un certo numero di Delver, visto che non mi sento di consigliare il set di Miscreant in UR.
    Rilevante
    .
  • Stalla i cieli
    Può sembrare un’affermazione eccessiva che un 3/2 funga da contraerea ma questo è il mondo in cui viviamo: contro Mono U stalla le fatine senza doverci sprecare dei botti da tenere per Delver, Ninja e Golem, inoltre contro Bully può tenere a bada contenuti stormi di Squadron Hawk o Bird di Battle Screech se proteggiamo l’insetto.
    Alcuni potrebbero darmi dell’ingenuo perchè come si può pretendere di proteggere un insetto dai botti e dai Journey di Bully o di stallare contro un mazzo che mi gioca 2 Rally?
    Partiamo da un semplice presupposto: Bully è un Mu brutto, specialmente di main senza Electrickery e potenzialmente Truth, e Delver ci dà una mano a vincere gli scenari che possiamo rubare, ossia una partenza aggressiva contro una sua mano povera di risposte oppure sfinire le sue risorse stallando i cieli.
    Poco influente
    .
  • Free win
    Pur non essendo più il piano principale del mazzo, ricordiamoci che la presenza di Delver può rubare qualche partita di tanto in tanto con partenze di doppio o triplo pelato: non dimentichiamoci che questa carta regala sempre la sua buona dose di Free-Win, particolarmente utili con quelle mani dallo scarso potenziale grind o contro quei Mu poco interattivi in stile Aura.
    Influente
    .
  • Tempo Style
    Per i nostalgici e gli amanti dei tempo.deck, la sempre maggior presenza nel meta di Tron e Mono U a discapito di UR e mazzi Bx, può dare l’incentivo giusto per abbandonare l’approccio control delle ultime build Faeries e tornare agli start pericolosi di Delver e ninja fast.
    Questo ovviamente porta a build con minori risposte o loop e più potenziale offensivo che di per sé non è né giusto né sbagliato: è una scommessa che può pagare o lasciare con la bocca asciutta.
    Per discutere dei pro ed i contro di questo cambio di build ci vorrebbe un articolo a parte perchè cambiano radicalmente alcuni Mu e l’approccio alla side.
    Molto Rilevante
    .
  • Of One Mind
    Non sono un grande fan di questo potenziale Thoughtcast per i mazzi Delver, tuttavia ho visto in giro build abbastanza promettenti che cercano di castarlo ad un blu in maniera consistente: sto parlando di build che rinunciano a Santuario ed alla sua recursion spostandosi pesantemente su un approccio old style di aggressività e risorse dosate.
    Ovviamente Delver è un umano fondamentale per scontare Of One Mind insieme ai ninja, ricordatevi che anche se il pelato flippa è di tipo Insetto Umano.
    Influente
    .

Dopo il Blue-Monday non sono mai stato favorevole all’uso di Delver, a maggior ragione dopo la stampa di Mystic Sanctuary, ma consiglio di tenere d’occhio il metagame perchè se i Boros dovessero cominciare a calare con Mono U e Tron in fase crescente, potrebbe essere il momento giusto di aggredire il meta con un approccio tempo.

Sono sempre convinto che, rispetto ad un approccio CaCo, si perdono punti % i quasi tutti i Mu da quelli dritti come Stompy ed Burn a quelli grindy come Boros Monarch e gli pseudo-Mirror, tuttavia non penso sia da buttare il metacall per recuperare terreno vs Tron e Familiar dove un approccio aggressivo è spesso sinonimo di successo.

 

UR Faeries bu cicciogire, Top8 SuperQualifier 08/04/2020

Creature: (19)
Delver of Secrets
Faerie Seer
Augur of Bolas
Spellstutter Sprite
Ninja of the Deep Hours

Sorcery: (5)
Ponder
Preordain

Instant: (16)
Brainstorm
Counterspell
Deprive
Skred
Lightning Bolt
Tragic Lesson

Land: (20)
Mystic Sanctuary
Snow-Covered Island
Snow-Covered Mountain
Ash Barrens
Evolving Wilds
Sideboard: (15)
Echoing Truth
Electrickery
Gorilla Shaman
Hydroblast
Pyroblast
Stormbound Geist
Swirling Sandstorm

 

UR Delver by ziofrancone

Creature: (21)
Delver of Secrets
Faerie Miscreant
Faeries Seer
Spellstutter Sprite
Augur of Bolas
Ninja of the Deep Hours

Sorcery: (8)
Ponder
Preordain
Of One Mind

Instant: (13)
Brainstorm
Skred
Lightning Bolt
Counterspell

Land: (18)
Snow-Covered Island
Snow-Covered Mountain
Ash Barrens
Evolving Wilds
Sideboard: (15)
Swirling Sandstorm
Pyroblast
Hydroblast
Echoing Truth
Electrickery
Stormbound Geist
Gorilla Shaman
Pauper Interview: cicciogire alias Francesco Giresi

Pauper Interview: cicciogire alias Francesco Giresi

Articolo di Bragioto Pietro,

1. Dopo la vittoria del Geddon Romano, ultimamente sei on fire per quanto riguarda i tornei online: hai fatto una top8 ad un Limited Super Qualifier e back to back top ai Pauper SuperQualifier.
Queste piccole soddisfazioni personali vengono dalla legge dei grandi numeri o da altri fattori?

Sicuramente giocare tanti eventi aiuta visto che a più tornei partecipi più aumentano le tue possibilità di fare top8; tra i fattori di una buona performance ci sono il testing e la concentrazione.
Devi concentrarti sia nel giocare pulito che nel finire il match in tempi ragionevoli visto che su MTGO il tempo è fondamentale.

Quando inizia il turno, saluto tutto il gruppo in chiamata su Discord e mi alieno per concentrarmi, rientrando in chat vocale finito match: ho bisogno di concentrarmi al meglio ed avere il mio spazio.
Altri magari riescono a giocare match importanti in chiamata o streaming, ma non è il mio caso: ognuno ha il suo modo di rilassarsi e trovare la concentrazione.

Vi sono tanti altri fattori alla base di buone performance, tra i quali l’essere riposato e di buon umore per non cadere nel tilt: tiltare alla prima topdeckata dell’oppo può seriamente compromettere il nostro gioco ed il torneo, assolutamente da evitare.

.

2. Ritieni ci sia qualcosa di psicologico che ti blocca nelle top8 sbarrandoti la strada sempre al primo game eliminatorio?

Più che di fattore psicologico parlerei di fattore fisico: le top8 dei SuperQualifier Pauper iniziavano alle 8 di mattina, pur essendo abituato a tornei con molti turni di svizzera patisco sempre il giocare di notte.

Sarebbe bello fare il torneo dalle 4 di pomeriggio per poi fare la top verso mezzanotte, così non sarei nerfato rispetto a chi dall’altra parte dello schermo si trova in Asia o in America giocando di pomeriggio o sera.

.

3. Vedo che continui a giocare con ottimi risultati ai Big Event un UR più old style con i Delver, cosa ti ha spinto in questa direzione?

Mi piace questa linea di gioco aggressiva con i Delver.
Ho provato anche altri approcci come il vostro UR Caco che è bello “chiodoso” e “brodoso” però non è nel mio stile: penso resterò col mio approccio aggressivo ed a volte all-in.

.

4. Come pensi sia posizionato UR nel meta attuale con tanto di MU e configurazione di side?

Vorrei fare una premessa, ci sono due meta: il meta delle leghe e quello dei Big Event.
Nelle leghe, la gente entra spendendo 100 PlayPoint e vuole grindare tendendo a giocare mazzi più rapidi, quindi abbiamo una concentrazione molto più alta di Stompy, Burn ed Affinity.
Non si mira molto alla qualità delle partite ma si cerca la quantità di queste.

UR non mi dà grandi risultati in lega, anche se qualche 5-0 sono riuscito a farlo, l’archetipo mi sembra una buona scelta per grandi tornei dove cerchi la qualità e ci sono più mazzi di “realizzo” come Tron.

Un lato positivo di UR è l’alto numero di instant, questi mettono sotto pressione l’avversario che, con un’alta posta nel tavolo, deve cercare se e come giocarci attorno.
Un conto è fare una giocata decisiva in lega dove si gioca con più leggerezza, un conto è farla quando in palio c’è una qualificazione al Pro Tour.
L’avversario gioca con molta più paura psicologica ai grandi eventi e non è facile interfacciarsi contro un mazzo come UR.

Nei MU, UR è il un mazzo che se la può giocare sia da Aggro che da Tron: questa è la sua peculiarità.
Te la puoi giocare contro tutto ed anche dai mazzi contro i quali non stai benissimo, puoi avere le tue occasioni e sfruttandole puoi portare a casa il game: parlo di Boros Monarch e Boros Bully dove si cerca di capitalizzare eventuali loro debolezze nello sviluppo di gioco.
I Mu peggiori del mazzo sono senza dubbio Aura e Pisellini, contro questi si spera di rubarla grazie all’inconsistenza di questo tipo di avversari.

.

5. Quali sono a tuo modo di vedere i punti di forza del Pauper e cosa manca a quest’ultimo rispetto agli altri formati?
“Le rare” non vale come risposta, già sentita e risentita.

Il Pauper ha un grande pregio, ossia quello di essere un formato giocato con solo Comuni in un momento storico dove il Magic è divenuto un gioco eccessivamente regolato dalle Bombe: un gioco per chi ha i soldi.
Questo formato permette di coinvolgere tutti i player e non solo chi può permettersi o vuole investire sull’ “Uro” di turno.

Oltre a questo discorso forse scontato, il formato è molto bello perché la gran parte delle partite son giocate, sensazione che gli altri formati non mi riescono più a dare, il Modern dell’ultimo periodo in primis dove troppo spesso non c’è una sensazione di lotta ma si giocano match unilaterali.

.

6. Cosa ne pensi del meta odierno di Pauper ed in particolare di Tron?
Se potessi come ti muoveresti per cambiarlo in meglio?

Trono mi sembra un po’ troppo forte al momento e ritengo debba essere nerfato perchè ha una marcia in più.
Il mazzo non è imbattibile ma resta uno degli archetipi che mantengono un winrate alto e contro i quali non puoi permetterti il minimo errore.

Il meta ruota attorno al trittico: se un mazzo può vincere da Tron resta in meta altrimenti viene estromesso dal meta, per cambiare il metagame in meglio bisognerebbe bannare qualcosa.
Non mi vengono in mente altre strade alternative.

.

7. La tua top 3 dei Dowgrade da sogno per il formato povero.

Al momento non mi vengono in mente 3 carte precise.
Forse è chiedere troppo ma mi piacerebbe una fecth in stile Prismatic Vista depotenziata: voglio che le terre base mi entrino stappate!
Magari sarebbe una bella idea che queste fetch prendano solo copie di basiche per esempio una potrebbe fetchare stappate un’isola o montagna base.

.

8. Cosa ne pensi della community italiana Pauper e dei Pigs?

Della community Italiana non conosco molte persone, quindi non saprei risponderti.

Cosa ne penso dei Pigs?
Siete dei “picciotti” anche abbastanza simpatici, con cui sto passando le giornate a scherzare in queste quattro mura quindi penso si sia creata una sorta di amicizia.
Ho sempre detto che questo gioco è anche altro, regala anche altro come delle belle amicizie.
Inoltre siete persone con le quali si può discutere di Magic visto che ne sapete tutti: quando chiedo consigli di gioco o sugli archetipi, ricevo sempre risposte di persone che masticano il gioco.
Sono contento di essere in questo gruppo e mi ci trovo bene.

.

Inside the Challenge #26: Double Challenge, Double Tricolor

Inside the Challenge #26: Double Challenge, Double Tricolor

Articolo di Bragioto Pietro,

I numeri nudi e crudi

Challenge di Domenica (90 Players)

  1. Tron (Heisen01 10-0)
  2. Affinity (Gabc 8-2)
  3. UB Delver (Oscar_Franco 7-2)
  4. Mono U (Finespoo 7-2)
  5. Bully (Lennny 6-2)
  6. Tron (mlovbo 6-2)
  7. Tron (kasa 5-3)
  8. Bully (Missplacedginger 5-3)
    .
  9. Tron (hoku-howkman 5-2)
  10. UB Delver (Oceansoul92)
  11. Tron (yamakiller)
  12. UR Fae (Modern_Monkey)
  13. Mono U (Mezzel)
  14. Bully (zsmiley)
  15. Burn (kaleidocops)
  16. Mono U (SteffenG)
  17. Familiar (NotGood)
  18. Mono U (Brivenix)

 

 

 

 

 

 

.

Challenge del Sabato (49 Players)

  1. Affinity (Team5c 7-2)
  2. Mardu Monarch (karn_90 7-2)
  3. UR Fae (carvs 7-1)
  4. Boros Monarch (Xto2 6-2)
  5. Aura (rEPTILIUM_ 5-2)
  6. UB Delver (Mamah 5-2)
  7. Bully (alex123 4-3)
  8. Tron (PauloCabrar_BR 4-3)
    .
  9. UR Fae (_Zodiak 4-2)
  10. Tron (mlovbo)
  11. Mono U (JherjamesB)
  12. Stompy (Alleyezonme)
  13. Elves (SacredDevil)
  14. Affinity (lindoso01)
  15. Bully (GuerrieroFantasma)
  16. Tron (Hampuse1)
  17. Elves (ziofrancone)

Credits to Hellsau, _Zodiak, NotGood

.

Considerazioni varie ed eventuali

Doppia Challenge

A seguito dell’aumento vertiginoso di traffico nel mondo digitale causa quarantena, la wizzy ha deciso di soddisfare gli appetiti offrendo una doppia Challenge settimanale: la classica Challenge domenicale delle 19:00 e la sorella minore del Sabato che parte alle 11:00.
Qui ho dovuto fare una precisa scelta, ossia quella di escludere la sorella minore dalla statistica nuda e cruda; ciò non toglie che io possa fare le “considerazioni varie ed eventuali” anche su di essa.
Questo weekend il confronto è stato unilaterale: una novantina di partecipanti alla domenica contro la magra cinquantina del giorno prima, quindi intuitivamente la Challenge normale è più “difficile” di quella nuova anche se in quest’ultima hanno partecipato pochi player ma buoni, dai nomi che leggevo.
Non so se i pochi player del sabato fossero dovuti alla novità della proposta ma forse ciò non durerà visto che i premi delle 2 Challenge sono gli stessi ed è estremamente vantaggioso quindi parteciparvi, visto che basta fare top 32 per ripagarsi e tutti i 4-2 di sabato han fatto top 16 con “ziofrancone” come eccezione!
.
.

Scintille sparse

In questo episodio abbiamo ben due dichiarazioni dei protagonisti italiani: Heisen01 vincitore della Challenge domenicale e karn_90 secondo il giorno precedente.
Siccome queste dichiarazioni sono insolitamente ricche ed esplicative, ho deciso di non dilungare troppo la mia solita analisi generale lasciandovi solo qualche scintilla sparsa:

  • Scattershot

    come silver bullet di main in Tron, considerato un mono per più impattante di Fire//Ice da PauloCabrar_BR e da Heisen01 che decide di maindeckarlo in questo meta infestato da Mono U; non aggiungo altro perchè il diretto interessato ne parlerà nella sua dichiarazione.
    .
  • Affo.players sempre-noti:

    Affo non fa Top costantemente come altri Tier ma quando lo fa è sempre sotto la guida di nomi noti dell’archetipo come Team5c e Gabc, ciò fa sicuramente riflettere:
    Inoltre online prende sempre più piede ai livelli più competitivi una versione rivista di Affo Monsters senza Preordain e Muddle ma con 2 Witching Well; con questi 2 slot “extra” i player solitamente includono 2 carte Jolly di main che prima erano i Dispel vs Tron e mazzi santuario e qui sono Electrickery Vs Bully e Mono U.
    .
  • Suffocating Fumes MD:

    questa new entry è già stata provata fino alla top4 da OscarFranco in UB Delver come probabile contromisura a Bully e Mono U; ciclare a 2 non è snello come ad 1 ed ha sicuramente il suo peso in un mazzo come UB Delver ma la flessibilità di questo 1x può valere lo slot.
    .
  • Of One Mind

    provato in numerose liste di Mono U ed anche in quella di Finespoo arrivata in top4, personalmente non ritengo che questa carta possa reggere il confronto con Tragic Lesson o che risulti statisticamente spesso scontata ad 1 con solo 8 umani, ossia Delver e Ninja, ma diamo tempo al tempo.
    .
  • Ram Through in Aura:

    lo storico esperto di Aura “_rEPTILIUM” ha già dato fiducia a questa discussa new entry rimpiazzando i Fling ed aumentando i Trample Effect facendo uno split 3-3 tra Rancor e Setessan Training, in aggiunta all’ovvio set di Armadillo Cloak arrivando a quota 10.
    .
    .

karn_90: 2nd Place Pauper Challenge 18/04

Inizio questo articolo ringraziando il buon “Crila Peoty” per avermi dato la possibilità di descrivere la mia esperienza alla Pauper Challenge dello scorso sabato in cui sono arrivato in finale

Essendo sconosciuto a molti di voi che leggeranno mi sembra giusto fare una breve presentazione. Mi chiamo Francesco Bazzoni (Karn_90 su Mtgo), sono sardo e più precisamente di Sassari.
Gioco a Magic dal lontano 2004 giocando sempre tanti formati a livello più o meno serio, visto che le possibilità di fare qualche viaggetto per partecipare a tornei fuori dalla mia regione sono ben poche.
Mi sono buttato sul Pauper esclusivamente su Mtgo da un anno e mezzo circa perché per iniziare online era una scelta abbastanza economica rispetto agli altri formati, poi mi è piaciuto per via delle sue meccaniche complesse anche senza aver a disposizione carte con un power level esagerato ed è diventato un formato che gioco costantemente online, visto che essendo forse l’ unico della mia regione a giocare Pauper non ho la possibilità di fare tornei in real nella mia zona.
Ma smetto di annoiarvi con la storia della mia vita e passiamo alle cose serie parlando del torneo e del mazzo che ho giocato.

Scopro con enorme felicità che è stata inserita una Pauper Challenge al mattino e decido di parteciparvi andando a scegliere tra le possibili opzioni “Mardu Metalcraft” perchè è un mazzo che trovo molto solido e che bene o male se la può giocare nella maggio parte dei matchup.
Decido di apportare qualche modifica al mazzo visto che contro Trono non siamo messi benissimo e trovo spazio in side per inserire 4 Molten Rain.

Descrivo brevemente qualche scelta personale rispetto alle liste classiche:

2 Bojuka Bog per avere risposte MD ai loop di Mystic Sanctuary + Tragic Lesson / Deprive e mettere i bastoni tra le ruote a Tron esiliando i Flashback di Mystical Teachings / Moment’s Peace, Ghostly Flicker / Ephemerate prima che possano essare ripresi in mano con Mnemonic Wall e togliendo bersagli a Pulse of Murasa.
Posso riutilizzare il loro effetto grazie a Boros Garrison o a Kor, avendo in quest’ultimo caso la possibilità di fare entrambi nello stesso turno se serve rimuovere il cimitero dell’ oppo rapidamente.

1 Electrickery per avere una soluzione in più a Fatine, Elfi, Bully.

2nd Golden Egg a discapito di un’ altra copia di Alchemist’s Vial per avere ulteriori vite contro Burn e la possibilità alle strette di filtrare mana.

2 Okiba-Gang Shinobi che adoro, aiutano contro control, non stanno sotto Snuff Out, permette di riprendere in mano Kor, Piccione o Traben Inspector per pescare ulteriormente e cosa da non sottovalutare, non tutti se li aspettano.

1 Cave of Temptation che può sembrare un chiodo in questo mazzo, ma permette sia di fixare il mana, sia di risolvere situazioni di stallo sul board e magari mettere quei due segnalini su una creatura per fare gli ultimi danni.

1 Aura Fracture preferita a Leave no Trace in quanto permette di rimuovere in modo selettivo gli incantesimi di Bully e Boros Metalcraft senza distruggere i propri.

Turno 1 vs Burn L/L

G1: Apro doppia terra rossa e niente artefattini golosi che fanno pescare e mulligo a 6 tenendo una mano con doppia rimozione e 1 Kor che non mi fa impazzire, ma non mi sembrava il caso di mulligare a 5.
Non riesco a mettere pressione perche tutti i miei piccioni vengono prontamente abbrustoliti e le mie 3 pescate consecutive di lande fanno il resto

G2: Questa volta apro con ben zero lande di prima mano e tengo a 6 con 1 Fontana e 1 Kor che mi permetteranno di avere qualche turno in più di sopravvivenza, ma il mio oppo riesce a mettere una costante pressione tra Thermo-Alchemist, Firebrand Archer e Curse che diventano presto ingestibili insieme a 3 botti a 1 e Fireblast
.

Turno 2 vs Mono u Delver W/W

G1: Tengo una mano con doppio Prism e un Piccione e il mio oppo mulliga a 5 partendo di Delver che flippa al primo colpo ma viene risolto prontamente da una Galvanic. Pesco un Electrickery che risulterà abbastanza fastidioso andando a far fuori una Spellstutter pronta a neutralizzare un Thraben Inspector e con 4 creature in gioco porto a casa il game

G2: Tengo una mano lenta per la presenza di una sola pianura oltre al Bojuka Bog ma con la presenza di 3 creature, 1 botto e 1 Prism. Lui parte con Delver che si flippa nuovamente al primo colpo ma la sua seconda terra è un Mystic Sanctuary e al terzo turno va tapped per giocare Stormbound Geist permettendomi di giocare in tutta tranquillità una Galvanic sul Delver e un Kor mentre le mie creature terresti iniziano a fare i primi danni.
Il turno successivo gioco Prism e una creatura che rimarrà in pila mentre lui va tapped per giocare una Tragic Lesson. La sua scelta di non giocarla nel mio fine turno mi permetterà di rimuoverla con Bojuka Bog e interrompere il loop col Mystic Sanctuary.
La partita prosegue con lui che vede solo creature che vengono spazzate via dalle mie removal
.

Turno 3 vs Trono W/W

G1: Parto molto aggro e prima che lui chiuda il Trono divento il monarca rinunciando a fare Kor + Prism, visto che risolvere un Palace Sentinel contro Trono può far pendere il game dalla mia parte meglio di un piano ancora più aggressivo a quel punto del game.
Lui cerca risposte di Forbidden Alchemy che verrà rimossa dal cimitero il turno successivo insieme a Ephemerate e Impulse dal mio Bojuka Bog e a questo punto gioco Kor e faccio una scelta, riprendendo in mano Bojuka Bog a discapito del Prism preferendo così l hate contro il cimitero rispetto alla pescata.
Questa giocata risulterà decisiva in quanto il turno successivo il mio oppo è costretto a fare Mystical Teachings per Moment’s peace che non potranno essere rigiocate dal cimitero grazia ad un altro effetto di Bojuka Bog e chiuderò la partita di attacco + botto

G2: Parto nuovamente molto aggro e mi vedo chiudere trono di terzo ma senza mana colorato, che arriverà il turno successivo da una Cave of Temptation che li permetterà di giocare Mulldrifter . Il turno successivo cercherà un altra fonte colorata con un Impulse ma senza successo, mentre io pescherò la mia amata Molten Rain che oltre a distruggere la sua unica fonte di mana colorato farà quei 2 danni che risulteranno fondamentali per chiudere il turno successivo.
.

Turno 4 vs Tramutanti W/W

G1: Matchup testato poche volte, ma a fiuto la chiave per la vittoria dovrebbe essere far esplodere qualsiasi cosa entri dalla sua parte del campo.
Il mio oppo parte bene con Plated Sliver, Gemhide Sliver e Lead the Stampede + Winding Way che li permetterà di fare un vantaggio assurdo arrivando ad avere in campo anche un Bladeback Sliver con ben 8 Tramutanti in gioco mentre io cerco disperatamente il terzo artefatto per rendere efficaci le mie 2 Galvanic Blast.
Quando finalmente arriva se ne vanno i suoi due lord e con un Electrickery lo lascio solamente con un Bladeback Sliver e la spunto di volanti

G2: Parto con Thraben Inspector e l’ oppo risolve un Winding Way che li porterà ben zero Tramutanti in mano. Il turno successivo vista la situazione decido di fare doppio piccione rimanendo con una sola terra e rinunciando all’ indizio, puntando quindi tutto sull’ aggressività che in pochi turni lo porta basso di vite ma non trovo il terzo artefatto per chiudere la partita di Galvanic Blast.
Il turno successivo una Blossoming Sands lo riporta a 5 vite e considerando i 2 piccioni in gioco e la Galvanic Blast in mano dovrebbe essere vinta, e infatti il condizionale ci sta tutto.
Arriva il mio terzo artefatto e lo porto a 1 vita dopo aver attaccato ma penso abbia qualcosa per guadagnare punti vita e infatti ad aspettare la mia Galvanic Blast c’era un Hallow che lo avrebbe riportato a 5 e per poter vincere il turno successivo avrei dovuto pescare un altro botto.
Facendo due calcoli decido di andare tapped e non giocare un Journey to Nowhere per poter distruggere l’Indizio depotenziando la mia Galvanic Blast facendoli guadagnare 2 vite invece che 4 e permettendomi di vincere il turno succesivo con 4 danni volanti
.

Turno 5 vs Mono G Stompy L/W/W

G1: Prima mano orrenda con Bojuka Bog e Bounceland e iniziare a fare qualcosa solo dal turno 3 in poi mentre guardo l avversario non mi sembrava la cosa migliore. Mulligo a 6 e con una sola landa la cosa non migliora, ma decido di tenere avendo un Thraben Inspector e due potenziali pescate di terra a mia disposizione iniziando per secondo.
Mi si gela il sangue vedendo il mio oppo calare Foresta sperando che non giocasse Auras anche perchè avevo tolto degli slot in side contro incantesimi per inserire le Molten Rain.
Sospiro di sollievo quando gioca Nest Invader ma non pesco terra per 3 turni di fila e si va a G2.

G2: Sembra una maledizione, apro due mani mono landa e si mulliga a 5 tenendo doppia terra, Prism, Kor, Journey nella speranza di poter almeno provare a fare qualcosa visto lo svantaggio iniziale. Turno due Gleeful Sabotage mi porta via un Prism, Turno 3 un altro Gleeful Sabotage mi porta via Indizio e Landa, non proprio il migliore degli inizi.
Riesco a reggere il board con 2 Kor e 2 Journey sulle sue creature troppo cresciute sperando che non veda il terzo Gleeful Sabotage. Grazie a Radiant Fountain e una Bounceland guadagno qualche vita che mi permette di attaccare con i Kor, ma solo grazie ad un provvidenziale topdeck di Prismatic Strands riuscirò ad avere la copertura dei sue danni per due turni riuscendo a vincere di attacchi di volanti

G3: Stranamente questa volta tengo a 7 con due botti che mi danno una certa sicurezza, mandata in fumo dal suo susseguirsi di creature che non promette nulla di buono. La chiappa si fa sentire e pesco altri due botti che vanno a finire su uno Skarrgan Pit-Skulk prima che diventasse un grosso problema con i 3 segnali di Hunger of the Howlpack che stano per finirci sopra.
Pesco ripetutamente con gli artefatti cercando di trovare qualcosa per risolvere una situazione di stallo ma non la trovo e decido di fare un blocco uccidendo una sua creatura facendolo rimanere con soli 2 Quirion Ranger in gioco e 3 carte in mano.
A quel punto la simpatica 1/1 si trasforma in un elfo 7/7 incazzato grazie a due Hunger of the Howlpack e la mia unica speranza è che l’ unica carta rimasta in mano al mio oppo non sia un Vines of Vastwood che avrebbe reso vano il mio Journey che riesce così a levare un grosso problema. Trovo qualche volante che mi permette di fare anche pescate extra e riesco a spuntarla
.

Turno 6 vs Mono U Faeries L/W/W

G1: Sono costretto a mulligare di nuovo a 5 per mono landa, tengo comunque una mano buona ma lenta e l’ oppo decide di infierire sulla mia mano facendomi scartare con Pyracy Charm. Turno 3 ho Traben Inspector e due terre in gioco, Kor, piccione e Prism in mano, mentre il mio avversario ha due isole stappate.
Decido di non giocare Kor ma Prism nella speranza che la sua Counterspell venga usata e infatti così sarà, quindi provo a giocare Kor il turno successivo ma c’ era anche la seconda Counterspell e mi accontento di far entrare un piccione.
Dall’altra parte entrano sul board Spire Golem, Ninja e Fathom Seer che portano definitivamente le sorti della partita dalla sua parte.

G2: Tengo con 1 creatura, due botti e Reaping the Graves, pesco in successione altri 2 botti e 1 Journey con un Kor che non ha l’occasione di entrare in gioco per via di un Deprive, rimesso in cima al mazzo il turno dopo grazie a Mystic Sanctuary, giocando anche Spire Golem che sarà il bersaglio di una mia removal, ma il vero problema è che non ho creature in gioco e il loop Deprive + Mystic Sanctuary non mi permette di fare molto. In più entra un Fathom Seer che lo fa subito pescare e mettere in cima Ponder di Mystic Sanctuary.
Ho in mano 3 botti, Bojuka Bog e Reaping the Graves che gioco nel suo fine turno riprendendo Traben Inspector e Kor che viene neutralizzato da Deprive il turno successivo, ma il lato positivo è che riesco a rimuovere Deprive dal suo cimitero con Bojuka Bog e posso ancora giocarmela. Stormboung Geist e Spire Golem mi fanno subito cambiare idea e l’unica è provare ad uscirne con i botti e una REB.
Attacco alla disperata sperando che blocchi qualcosa con Spire Golem per poterci fare Lightning Bolt sopra, ma vuole riprenderlo in mano con Echoing Truth.
Provo ad oppormi con una REB sperando che quei due mana blu non vengano usati per Counterspell.
Vengono invece usati per Spellstutter Sprite che viene uccisa da Electrickery e porta con se anche Spire Golem e la situazione diventa nuovamente gestibile con gli atacchi delle mie creature appiedate e un Kor che prende i segnalini di Cave of Temptation, porteranno a casa questa vittoria sofferta

G3: Un mulligan a 5 dell’ oppo non impedisce di fare subito Ninja che però dura solo il tempo di un pescata. Non trova i Counter per le mie creature volanti che fanno qualche danno pontandolo a 10 e io mi ritrovo con in mano 2 Lightning bolt, 2 Galvanic Blast senza Metalcraft, ma con una REB che Neutralizza la sua Spelltrutter Sprite per danni giusti
.

Quarti vs UB Delver L/W/W

G1: Arriva l’ ennesimo mulligan a 5 della giornata per mono landa e tengo con Kor e Golden Egg, ma la prima giocata potrò farla solo al turno 3 mente l’ oppo manipola il mazzo in mille modi e con Mystic Sanctuary + Deprive di turno 4. Non sono per niente messo bene, le mie creature vengono fatte fuori dalle sue due rimozioni ma lui è tappato con Augur of Bolas e Delver 1/1.
Ho in mano 2 botti e Palace Sentinel che decido di fare in quel turno approfittando del fatto che non potesse usare Deprive in quel momento e provando a limare il suo vantaggio carte nei miei confronti, sperando che non avesse il secondo Snuff Out e poter controllare il suo board il turno successivo grazie alle mie rimozioni, ma il suo delver si flipperà proprio con Snuff Out rivelato e da questa situazione non ne posso uscire e si va alla prossima

G2: L’oppo mulliga a 6 probabilmente tenendo con una sola landa e va alla ricerca della seconda facendo Preordain e Brainstorm nel suo turno, dandomi la possibilità di giocare Kor in tutta sicurezza che il turno successivo mi torna in mano per lasciare spazio a Okiba-Gang Shinobi che distrugge la sua mano e non trovando suluzioni nonostante i suoi peschini, concede

G3: Tengo una mano con 3 artefattini e Piccione e risolvo una prematura Gurmag Angler con Journey.
Lui ha in campo Stormbound Gaist e io Traben Inspector e solo un Piccione, non volendo calare il secondo per paura di Echoing Decay che infatti arriva il turno successivo. Gioco altri 2 piccioni ma ha la seconda Ecoing Decay che li fa fuori entrambi in un colpo solo.
Con il suo secondo Strombound Geist in campo continua a prendere danni di Traben Inspector fino a quando tutti i miei botti vengono usati per fare gli ultimi danni coperti da REB.
.

Semifinale vs UR W/W

G1: Mullighiamo entrambi a 6 ma lui no ha la seconda terra che non troverà neanche dopo una Faerie Seer e Brainstorm mentre io inizio a fare il mio gioco.
Tengo le mie due creature buone buone per evitare situazioni spiacevoli come botto + Ninja sul suo Augur of Bolas fino a quando non riesco a rimuoverlo e giocare un Okiba-Gang Shinobi che mi tornerà in mano grazie ad un inaspettato Snap che li permetterà oltre ad avermi lasciato senza creature in gioco, ad avere il mana necessario per farmi doppia fatina su Traben inspector e Kor e il turno successivo sono costretto a calare il Topo a costo pieno che con i suoi due successivi attacchi farà scartare sempre e solo lande, prima di essere potenziato da Cave of Temptation per evitare di vederlo ucciso da un suo topdeck di Lightning Bolt e avendo 7 danni di botti in mano, Oblivion Ring e Alchemist’s Vial che vanno a bersagliare le sue due Fatine pronte a bloccare riesco a spuntarla

G2: Tengo una mano lenta ma piena di Botti e REB che vanno ben presto a risolvere Ninja e qualche Counter fatidioso e riesco ad avere in campo ben 3 creature con volare più grosse delle sue Fatine ad abbassare i suoi punti vita fino a quando non è costretto a fare un doppio blocco su un piccione per limitare i danni, ma un mio Lightnig Bolt su una sua Fatina bloccante mi fa fare quel 2×1 che lo contringerà a bloccare successivamente un Piccione pompato di Cave of Temptation con la sua unica creatura volante per rimanere in vita.
Con danni letali di volanti è costretto a fare un Echoing Truth sui miei due Piccioni, consentendomi però di essere sempre in vantaggio sul board e di carte in mano grazie ai Prism. L’ oppo è costretto a perdere sempre le sue volanti per bloccare le mie e alla lunga la vinco.
.

Finale vs Affo L/L

G1: Calo presto 2 piccioni ma uno viene fatto fuori dalla sua Galvanic Blast, l’ oppo risponde con ben due Myr Enforcer che fanno il loro lavoro e perdo di quinto turno da Atog + Fling.

G2: Stesso copione, solo che questa volta di terzo turno mi aspettano 2 Frogmite e 2 Myr Enforcer contro i quali posso fare bene poco, ma la chiuderà di nuovo con Atog + Fling il turno successivo.

Spero di non avervi annoiato e di aver contribuito in qualche modo alla crescita della comunità dei giocatori di Pauper!

.

.

Heisen01: 1st Place Challenge 19/04

Ciao amici del magico!
Mi trovate qui per commentare il mazzo che la mia persona, sotto la maschera del noto eroe Heisen01, ha portato alla vittoria domenica scorsa in Challenge.

Trono, nelle sue mille versioni, è uno dei Tier che meglio si adatta ai cambiamenti di meta: storicamente lo si è visto passare dalla versione Murasa ricca di removal e priva di fog effect, alle più recenti versioni Lock con piano opposto.
Il motivo principale è la sempre maggiore ascesa di mazzi con strategie lineari, nonché la stampa di carte che coprirono i punti ciechi di essi rendendoli una scelta corretta nel panorama attuale.
Come sempre però il meta evolve.
I tanti mazzi lineari, non avendo quasi risposte al loop, vengono predati da trono portando ad un’inversione di % di presenza.
Nelle ultime settimane però, stufi di perdere dal trittico, i player hanno ripreso in mano il tempo deck per eccellenza del Pauper, Mono U, che preda in maniera eccellente le strategie lente.

Io stesso ho notato una momentanea riduzione della win rate generale del mazzo, ma potremmo mai darci per vinti? No!

Scattershot è stata in qualche modo la risposta di circostanza, un po’ come quelle che diamo alle nostre donne in situazioni nelle quali a quanto pare abbiamo delle colpe ma non sapremo mai quali.
La logica alla base di questa inclusione è semplice: il piano lock è attualmente la strategia vincente contro una fetta di meta troppo grande per essere stravolto, pertanto gli slot da toccare non possono essere molti.
Carte come Fire/Ice sono oggettivamente più flessibili e quindi morte in molte meno situazioni, ma richiedono appunto un numero maggiore di slot e una mana base che le supporti o rischiano di non essere lanciate in tempo utile, inoltre non permettono di ribaltare board ormai compromessi.
Scattershot invece è una risposta incounterabile che non richiede stravolgimenti e che, a patto di aver chiuso trono, permette da sola di fermare la race dei mazzi tempo. Essendo una mono copia, non influenza in modo significativo i MU positivi, pur essendo nella maggior parte di essi una carta morta.

Che sia la scelta giusta per il futuro è difficile dirlo, certo però che rimane una possibilità da tenere a mente.

Di seguito i MU incontrati e relativi risultati:

Turno 1: Burn 2-0
G1 vinta OTP
G2 vinta OTD

1-0
.

Turno 2: Slivers 2-0
G1 vinta OTP
G2 vinta OTD

2-0
.

Turno 3: UB Delve 2-1
G1 persa OTD
G2 vinta OTP
G3 vinta OTD

3-0
.

Turno 4: Fog Tron 2-0
G1 vinta OTP,
G2 vinta OTD

4-0
.

Turno 5: Affinity 2-1
G1 vinta OTP
G2 persa OTD
G3 vinta OTP

5-0
.

Turno 6: Mono W Heroic 2-0
G1 vinta OTD
G2 vinta OTD

6-0
.

Turno 7: ?
Concessa perché entrambi sul 6-0 e il mio opponent voleva riposare.

7-0
.

Top8: Boros Bully 2-1
G1 vinta OTP
G2 persa OTD
G3 vinta OTP

8-0
.

Top4: Mono U 2-1
G1 persa OTP
G2 vinta OTP
G3 vinta OTD

9-0
.

Top2: Affinity
G1 vinta OTD
G2 persa OTD
G3 vinta OTP

10-0
.

Un ringraziamento particolare va al mio compagno dei “Pigs of God” Zio Francone alias Franco Cicchini che rimane a tenermi compagnia fino alle 4 e 15 di notte commentando simpaticamente ogni cava sacrificata in nome di un pesce più grosso.

 

P.s. quanto sarebbe bello Swerve common?

Carte a Processo: Episodio 2

Carte a Processo

Articolo di Bragioto Pietro,

Intro

È da un po’ di tempo che volevo proporre questo nuovo format che discute una carta specifica all’interno di un archetipo, processandola e cercando di capire se possa avere un ruolo all’interno del meta o se sia da accantonare dietro le sbarre delle tech dimenticate.

A differenza della rubrica “Inside the Challenge”, questa serie sarà pubblicata ogni settimana e non penso avrà una cadenza regolare : uscirà un nuovo episodio quando vi saranno tempo e spunti interessanti.
Potranno esserci pensieri ripresi tra le due rubriche per esempio alcune considerazioni su Molten Rain sono state già fatte nell’ultimo episodio di “Inside the Challenge”, tuttavia non ha senso a mio avviso fondere queste due rubriche perchè in “Inside” non c’è proprio lo spazio per dilungarmi troppo in considerazioni specifiche sulle singole carte visto che il proposito sarebbe quello di fare un’analisi generale sul meta.
In poche parole, non c’è spazio per questi voli pindarici dall’altro lato della barricata.

A proposito di spunti, per ora ho una lista di carte da discutere anche per episodi futuri, ma ciascuno di voi è invitato a proporre alla redazione idee e suggerimenti: il mondo è pieno di tech discutibili o semplicemente di approcci diversi ad un singolo archetipo.

Potranno essere discusse tutte le carte : a partire da stample che dividono la visione di un archetipo come Distant Melody in Elfi, arrivando alle tech più oscure e malate, Aven Fogbringer nella side di Familiar o Reaping the Graves nel Md di Tron.

Il tratto caratterizzante di questo concept è che si parla di carte singole, non aspettatevi troppe divagazioni su meta e archetipi perché per quello ci sono altre sedi: sarà qualcosa di squisitamente tecnico.
Pensavo di inserire 3 carte in ogni episodio, le prescelte di oggi sono: Reaping the Graves in Tron, Gearseeker Serpent in Atogshift e Molten Rain in Bully.

Se volete che delle carte siano sottoposte a giudizio, non dovete far altro che scrivere sull’apposito post su Facebook dove saranno riuniti tutti i vostri suggerimenti per i prossimi episodi di questa serie di articoli: proponetemi le vostre idee!

Vi dò il benvenuto ufficiale al Giorno del Giudizio dove tutte le carte messe in discussione verranno messe sotto processo

.

#1 Reaping the Graves in Tron MD

Qualche settimana fa, il nostro direttore A_AdeptoTerra aveva proposto una versione di Tron con Reaping the Graves indicandone l’efficacia contro i Sanctuary.deck come UB e UR che spesso provano a sommergerti di Counterspell e Deprive looppati con Mystic Sanctuary.

La forza di Reaping in queste situazioni è indubbia ed è la carta tutorabile che può strappare partite non vincibili altrimenti, in stile Weather the Storm contro Burn.
Le vie per uscire da un lock di Deprive e Santuario con una minima pressione sul board sono 2 ed implicano entrambe il raggiungimento di una massa critica non gestibile in un turno con 1 o 2 counter: la via dello Storm con Reaping e la via del Flashback ossia la catena di Teachings con una spolveratina di Alchemy.

Ora faccio un Brainstorming di tutti i possibili lati negativi e positivi di Reaping the Graves, dando a ciascuna considerazione un determinato peso:

  1. Off-color
    dato che il core delle attuali versioni di Tron è UW, considerazione totalmente controbilanciata dal fatto che è una carta da late-game, nel quale Tron avrà sicuramente il mana degli splash fixato da prismi o cave.
    Irrilevante
    .
  2. Abbiamo poche creature
    e non tutte sono rilevanti contro UR o UB: riprendere un dignitario non è certo la mossa che fa svoltare ed uscire dal lock di counter avversario, dove si punta a riprendere Muri e Drifter per castarli tutti in un turno sovraccaricando le risposte avversarie.
    Anche questo fattore è lenito dal fatto che sia una carta da late: anche se abbiamo poche creature, a partita avanzata è altamente probabile averne al cimitero almeno 3 di esse.
    Influente
    .
  3. Sta sotto hate per cimitero
    nel post side, anche una Relic ed una Spellbomb spaccate precedentemente possono diminuire drasticamente il potenziale di Reaping che da 3 o più creature si ritrova spesso a portarne in mano una se tutto va bene.
    Va detto che l’hate per cimitero nei sanctuary deck, contro cui questa carta è focalizzata, è al minimo storico: massimo 2 Relic in UB Delver e solo la monocopia mediamente in UR e Mono U.
    Parlando di altri mazzi in cui riprendere più creature dal cimitero è rilevante in late, questi hanno tutti sicuramente minimo 2 artefatti di grave hate più probabili Bojuka già di main che rendono Reaping un azzardo più che una concreta possibilità: Boros Monarch, MBC e Bully.
    Contro questi Midrange, Reaping punta ad essere una carta da G1 e risulterebbe un’inclusione abbastanza inutile visto che Tron ha un game pre-side davvero favorevole e deve puntare “solo” a non perdere troppo terreno nel post-side.
    Rilevante
    .
  4. Inutile in fin troppi MU
    perchè è vero che in questo meta bisogna avere un piano contro i sanctuary.deck, ma è altrettanto vero che questi sono solo una parte del meta, fetta del metashare quantificabile intorno al 20%.
    Ciò vuol dire che spesso sarà pressochè un chiodo di carta nella maggioranza dei MU:
    – Familiar
    – Burn
    – Stompy
    – Aura
    – Pisellini
    – Elfi
    – Affinity
    Stiamo comunque parlando solo di una monocopia la cui pescata morta può essere tollerata in gran parte dei game 1 che con questo archetipo sono spesso unilaterali.
    Influente
    .
  5. Piano contro il contro-piano,
    mi spiego meglio: la miglior strategia dei mazzi interattivi non è quella di lockarci out dal cimitero perchè questa precauzione da sola spesso non basta, le Pyroblast multiple sono l’arma numero 1 usata per sperare di fermare Tron, un mana rosso speso volentieri da tutti gli archetipi che ne hanno la possibilità: da Bully a Monarch, da Tron a UR.
    Presupposto che l’hate per cimitero sia ai minimi storici, Reaping sarebbe ancor più efficace post side perchè andrebbe in direzione opposta alla strategia che gli oppo hanno per provare a recuperare terreno nel MU.
    Influente
    .
  6. Convivenza con Pulse
    of Murasa, perchè una cosa della quale son certo è che sia completamente sbagliato rimpiazzare Pulse con Reaping: devono essere per forza di cose affiancati perchè Pulse con il lifegain di 6 ha un effetto stabilizzante in troppi Mu, delver.deck in primis.
    Il mio dubbio principale è questo: non è eccessivo giocare 2 effetti di grave-recursion di Main con così poche creature?
    Influente
    .
  7. Entra a scapito di card engine:
    nessun inserimento è davvero gratis e nessuna inclusione aggiunge solamente al potenziale del mazzo, tutto ha un prezzo e c’è sempre il rovescio della medaglia.
    Cosa si leva per mettere la monocopia di Reaping?
    Molto probabilmente andrete a toccare la card engine limando qualcosa in stile quarto Impulse oppure Rain of Revelation, tranne per chi gioca ancora 2 Pulse alla Ciavatta per essere safe e che ha la scelta facile di splittare in due mono copie.
    Il problema che ho con il levare card-engine per una tech card come Reaping è il seguente: il Lock Tron attuale ha molti MU unilaterali anche tra i Tier come contro Bully dove il fattore principale è uno solo, ossia “Basta che giri!”.
    Perchè dovrei indebolire la card engine di un mazzo oliato che in gran parte dei Mu deve solo girare a dovere, mettendo una tech card spesso troppo narrow contro alcuni archetipi?Tra l’altro non è assolutamente detto che una reaping contro UR e UB sia sempre meglio di una Rain o di un semplice Impulse, soprattutto se parliamo dei primi 6 turni di gioco.
    Rilevante
    .

Riassumendo, Reaping è la classica tech card unica nel suo genere che ci fa uscire da situazioni disperate come il lock di Santuario e Deprive contro una nostra mano a corto di gas, tuttavia i malus sono da tenere in alta considerazione: soft a grave-hate, brilla solo in Mu limitati ed entra a scapito di card engine in un meccanismo oliato.

Personalmente non la giocherei nelle build che hanno già un piano solido contro eventuali soft lock di santuario, piano costituito da triplo teachings affiancato ad una nutrita card engine con 4 Impulse, 1 Alchemy e 1 Compulsiva.

Al contrario, in build meno consistenti con tanti Ephemerate e ridotto card engine, non vedrei male la sua inclusione data la crescente popolarità dei mazzi santuario e la necessità di avere un piano contro di essi, anche se si tratta di una mono copia tech.
Se si decide di giocare senza Ulamog’s Crusher di side come nella versione di A_AdeptoTerra utilizzata da RClint21 per arrivare in cima all’ultima Challenge, a maggior ragione il Reaping sarà indispensabile per non andare mai a corto di chiusure contro Mu come UR Faeries, dove una volta in control si cercherà di vincere di Drifter accresciuto da multipli utilizzi di Cave of Temptation.

Creature: (13)
Dinrova Horror
Mnemonic Wall
Mulldrifter
Stonehorn Dignitary

Sorcery: (1)
Compulsive Research

Instant: (17)
Ephemerate
Ghostly Flicker
Impulse
Moment’s Peace
Mystical Teachings
Prohibit
Pulse of Murasa
Rain of Revelation
Reaping the Graves
Unwind

Artifact: (7)
Expedition Map
Prophetic Prism

Land: (22)
Cave of Temptation
Remote Isle
Snow-Covered Island
Tranquil Cove
Urza’s Mine
Urza’s Power Plant
Urza’s Tower
Sideboard: (15)
Moment’s Peace
Afterlife
Ancient Grudge
Blue Elemental Blast
Dispel
Exclude
Hydroblast
Pyroblast
Red Elemental Blast
Scattershot
Weather the Storm

.
.

#2 Gearseeker Serpent in Atogshift MD

Fin dagli albori del progetto Atogshift, nel gruppo dedicato ci siamo spaccati in due fazioni: una idolatrava la serpe, l’altra la trattava come il peggiore dei mali.
Come fatto con Reaping, anche qui vi propongo un brainstorming dei possibili punti di forza e delle eventuali falle, prima di concludere con le considerazioni generali.

  • Piano B contro Faeries
    sia monocolor che UR nel g1, mazzi che possono tranquillamente contrastare la nostra combo in mid con 2 counter/stutter e contro i quali aprire il game con una o due serpi in curva può essere risolutore.
    Con serpe portiamo ad 8 le minacce da early ossia da risolvere entro il terzo turno: un salto consistente e una differenza enorme rispetto alle solo 4 della versione full combo.
    La crescente popolarità di Mono U richiede di avere degli out già in g1, siano essi delle copie di Gigadrowse o il piano serpe.
    Molto rilevante.
    .
  • Stalla il Board
    contro Affo, Stompy ed altri aggro, dandoci turni extra per assemblare la combo letale: in questi MU serpe si dimostra spesso migliore dell’ennesimo artefatto che alza l’Atog count ciclandosi, a patto che entri prima possibile ossia di terzo o quarto turno.
    Solitamente se si gioca Atogshift nella versione full combo bisognerebbe includere una Moment’s Peace trasmutabile di Main perchè, senza l’out Atog+TBR, siamo mediamente 1 o 2 turni più lenti di uno Stompy o un Affo a chiudere pur avendo le Galvaniche e i Compassi per rimandare il nostro fato.
    Influente
    .
  • Contrasta il lifegain
    eventuale che può ritardare la flingata in maniera determinante, basta poco per mettere in difficoltà il nostro piano principale: un Boros che guadagni 4 vite di Fontana+Bounceland oppure di Lone Missionary o un Tron che risolve un Pulse of Murasa sono fastidiose complicazioni.
    1 o 2 giri di serpe che connettono non ci fanno vincere la partita ma impediscono un ritardo fatale sulla nostra tabella di marcia, permettendoci di scombare di quinto o sesto turno.
    Influente
    .
  • Toglie Card Engine e Artifact Count:
    per il sempreverde principio che nulla è mai veramente gratis e che quindi tutto ha un prezzo, l’inclusione di 4 serpi in un Atogshift avviene a scapito di Artefatti e Muddle.
    Quindi la domanda necessaria è la seguente: Atogshift ha di base una card engine così forte che posso limarne un po’ per un solido piano alternativo oppure rischio di compromettere un oliato piano combo?
    Rilevante
    .
  • Subito o niente:
    è davvero sorprendente quanto cambi fare la serpe di terzo o due turni dopo perché magari ci manca il secondo blu o non abbiamo semplicemente la bestia, una serpe fatta di quinto ed a volte anche di quarto potrebbe non connettere.
    Bully e Mono U avranno già sviluppato il board da non temere una controrace di serpe preoccupandosi solo di tenere Strands o Counter per la flingata della disperazione, Tron può cominciare con la fiesta dei rinoceronti, Stompy o Affinity avranno lethal anche con un nostro blocco favorevole e UR sarà pericolosamente vicino ad uno Skred problematico se unito ad un blocco di Bolas.
    In troppi Mu serpe perde esponenzialmente la sua efficacia più passano i turni e più ci si allontana da quella serpe di terzo ideale, mentre a confronto mantengono stabile il loro impatto sulla partita artefatti o Muddle the Mixture.
    Influente
    .
  • Inutili vs Removal deck o quasi:
    uno dei punti di forza della versione pura di Atogshift è quello di rendere inutili le removal avversarie salvo un disperato tentativo di passare per Temur Battle rage, per questo solitamente questo mazzo non perde da quello scandalo di Mono Nero.
    Tuttavia con Serpe si rischiano di valorizzare quelle removal avversarie altrimenti morte, quell’editto di MBC o Pestilence e quei Journey di Boros altrimenti morti.
    Qualcuno potrebbe obiettare che Serpe si mangia le removal avversarie in stile Stendardiera rendendo sicura la via per Atog, vi auguro che possa essere così anche se ho lìimpressione che gran parte delle volte questo piano non funzionerà come vorreste.
    La presa di posizione opposta a quella soprascritta pessimista, suonerebbe così: MBC e Peste sono abbastanza marginali nel meta al momento per tenerli in considerazione, mentre Bully e Monarch hanno solamente 2 o max 3 Journey quindi ha senso puntare al piano “stendardiera” con la prima serpe, anche perchè sono gli stessi archetipi contro i quali potremmo avere il problema del lifegain sopra descritto.
    Influente
    .
  • Supporta Krark-Clan:
    in Mu quali Aura, Stompy ed Elfi lo sciamano è fondamentale ma non è abbastanza da solo per vincere, dopo di lui deve esserci un clock, anche debole, ma pur sempre un clock che non dia all’oppo l’occasione di riprendere le redini della partita.
    Siccome lo sciamano mangia gli artefatti in mid per wrattare, ci ritroveremo verosimilmente col risorse limitate post-wratta ed Atog non è l’ideale per impostare un clock reale all’oppo, una serpe lo è con il vantaggio, rispetto a Mr. Sorriso, di poter essere in campo anche prima che arrivi lo sciamano senza dover sacrificare qualcosa affinché sopravviva.
    Rilevante
    .

Soppesando questo brainstorming, ritengo che nel meta attuale sia una buona mossa giocare il piano serpe per la popolarità di Mono U ed i problemi Lifegain che potrebbero sorgere dai due Boros, compromettendo parte della solidità del piano combo puro.

Non bisogna trascurare inoltre che Stompy è uno degli aggro più giocati se non quello più giocato e che sembra Elfi stia aumentando il metashare dopo che molti stanno riconoscendone le sue effettive potenzialità in questo meta, dunque il supporto che serpe può dare al piano Krark-Clan Shaman contro questi mazzi post side è da tenere in alta considerazione.

Un problema nel problema è quello di settare il mazzo da Bully e soprattutto da Prismatic Strands con l’inclusione di Gigadrowse nel MD o con la monocopia tutorabile di Flaring Pain: la coesistenza del piano serpe e quello anti strands mette a dura prova l’engine del mazzo tanto da chiedersi se conviene veramente giocare Atogshift in un meta dove Bully e Mono U spopolano.

Atogshift by Matteo Mazzola, Winner Paupergeddon Milano 2020

Creature: (8)
Atog
Gearseeker Serpent

Sorcery: (8)
Preordain
Thoughtcast

Instant: (9)
Muddle the Mixture
Galvanic Blast
Fling
Temur Battle Rage

Artifact: (17)
Navigator’s Compass
Chromatic Star
Prophetic Prism
Ichor Wellspring
Witching Well

Land: (18)
Great Furnace
Darksteel Citadel
Seat of the Synod
Tree of Tales
Vault of Whispers
Island
Sideboard: (15)
Hydroblast
Pyroblast
Red Elemental Blast
Krark-Clan Shaman
Flaring Pain
Gigadrowse
Moment’s Peace

.

Atogshift Pure Combo, sample list of MD

Creature: (4)
Atog

Sorcery: (8)
Thoughtcast
Preordain

Instant: (14)
Fling
Temur Battle Rage
Muddle the Mixture
Moment’s Peace
Galvanic Blast
Gigadrowse

Artifcat: (16)
Elsewhere Flask
Navigator’s Compass
Prophetic Prism
Chromatic Star
Ichor Wellspring

Land: (18)
Vault of Whispers
Darksteel Citadel
Tree of Tales
Great Furnace
Seat of the Synod

.
.

#3 Molten Rain in Bully SB

Bully è senza dubbio il mazzo del momento e si contende con Tron il titolo di Deck to Beat del Pauper, di conseguenza sempre più persone lo giocano e le liste si stanno pian piano omogenizzando, soprattutto parlando di Sideboard con la sempre maggior presenza di 3 o 4 Molten Rain.

Qualche mese fa solo i visionari come “ecobaronen” giocavano slandi di side in stile Stone Rain ma i più mantenevano l’approccio “spero di schivare Tron e mi concentro sul resto”, che non è da buttar via come filosofia visto che il Mu da Tron è davvero brutto del calibro 20-80 e considerando che Boros offre una vasta gamma di hate post-side quindi le 15 di side sono sempre strette.

Ad oggi, Familiar si sta sempre più confermato tra i Top Tiers del formato avendo dei solidi Mu contro i concorrenti e Bully si ritrova sempre più a voler dedicare slot di side per ribaltare questi due MU o, per dirla in gergo più come, per rubare questi Match: quale miglior ladro di uno slando, visto che monarca lo abbiamo già arruolato?

  • Doppio costo specifico:
    avere uno slando non castabile a turno 3 perchè non abbiamo il doppio rosso non è uno scenario piacevole visto che contro Familiar e Tron la differenza tra Turno 3 e 4 avversari è enorme, soprattutto se siamo on the draw.
    Per essere certi di slandare di terzo si utilizzava Stone Rain come già detto, ma bisogna tenere presente che stiamo pilotando un bicolor con una manabase davvero solida e rinforzata ancor di più grazie all’aiuto dei Faithless Looting.
    Poco influente
    .
  • Danni allegati:
    quei 2 danni extra che valgono il doppio rosso, possono sembrare irrilevanti nel nostro piano aggro ma fan sempre comodo e questa aggiunta è tanto più utile quante più copie si giocano di molten, visto che se gioco il full set è ragionevole aspettarsi di vederne almeno una coppia nello stesso game tra g2 e g3.
    2 danni extra possono essere sottovalutati ma quando questi diventano 4 si deve lasciar da parte l’ingenuità ed apprezzare il contributo che Molten dà ad un eventuale piano Burn contro il fog lock di tron.
    Influente
    .
  • Spazio in side:
    vorrei proporre una contro-argomentazione all’affermazione precedente secondo la quale 15 carte son strette per chi gioca i colori Boros in Pauper: Bully a differenza di Monarch non deve riempirsi di risposte puntando solo al value ma ha un forte piano proattivo di go wide più eventuali alpha strike di Rally.
    Penso che in un mazzo proattivo il problema di una side stretta sia meno pressante che in un Monarch puro ad esempio: meglio coprire quanti più MU possibili sidando ogni volta dalle 2 alle 4 carte salvo per i MU da ribaltare come Famigli e Tron dove si deve sidare 6 o più carte per avere una concreta chance di ribaltare la sorte.
    Bisogna inoltre considerare che Bully ha “carte da side” già nel suo maindeck approfittando del potere di Looting, sto parlando delle 2 Electrickery ma anche delle 4 Strands che sono un hate determinante contro la gran parte dei mazzi non santuario o Tron.
    Rilevante
    .
  • Rimpiazzare le Removal morte:
    si parla sempre di Familiar e Tron legati all’efficacia di Molten Rain, ma bisogna anche considerare l’efficacia collaterale della carta contro tutti quei mazzi meno popolari ai top table dove vorremmo sidare fuori qualche removal o botto: Pestilence, UB Teachings ed eventuali UR Control.
    E’ l’ultima delle considerazioni da fare per l’approvazione della strategia slando ma è doveroso tenerne presente come bonus.
    Poco Influente
    .

Considerando i fattori gameplan proattivo, carte da side di main e pochi Mu da ribaltare, è plausibile che Bully si possa permettere di dedicare più di metà delle sue carte di side a Pyro/REB e Slandi, lasciando il resto per hate decisivo in stile “Gorilla Shaman” o spell difensive come “Lumithread Field”.

Familiar e Tron sono due mazzi che in early fanno poco niente cercando di contere l’oppo, mentre dal mid in poi prendono il largo stritolando le possibilità di movimento avversarie; l’obiettivo di Bully è allargare la sua finestra d’azione disponibile il più possibile mettendo i bastoni con le ruote pyroblastando la card engine o cercando dei timewalk attaccando la manabase.

Stiamo sempre parlando di un approccio accettabile perchè ci troviamo in un meta warpato da Tron con qualche Familiar di troppo nell’aria, ma è pur sempre un approccio accettabile, forse addirittura il migliore.
Non è il più equilibrato ma sembra rubare bene ai grandi eventi.

Bully by MoxQuirrel, 2nd Place Pauper Super Qualifier 08/04/2020

Creature: (16)
Guardian of the Guildpact
Palace Sentinels
Seeker of the Way
Squadron Hawk
Thraben Inspector

Sorcery: (9)
Battle Screech
Faithless Looting
Firebolt

Instant: (12)
Electrickery
Lightning Bolt
Prismatic Strands
Rally the Peasants

Enchantment: (2)
Journey to Nowhere

Land: (21)
Ash Barrens
Boros Garrison
Mountain
Plains
Wind-Scarred Crag
Sideboard: (15)
Electrickery
Gorilla Shaman
Lumithread Field
Molten Rain
Pyroblast
Red Elemental Blast
Relic of Progenitus
Shenanigans
Inside the Challenge #25: un Uovo spaccato in due

Inside the Challenge #25: un Uovo spaccato in due

Articolo di Bragioto Pietro,

I numeri nudi e crudi

  1. Tron (RClint21 9-1)
  2. Mono U (OscarFranco 8-2)
  3. Naya Slivers (Sfugliatella 7-2)
  4. Burn (Dish 7-2)
  5. UB Delver (Mamah 6-2)
  6. Kitty Tron (bilster47 6-2)
  7. Tron (Hampuse1 6-2)
  8. Familiar (A_AdeptoTerra 5-3)
    .
  9. Tron (kasa 5-2)
  10. Stompy (Beranrd)
  11. Familiar (sadin.raken)
  12. Bully (Thatted)
  13. Tron (MATTHEWFOULKES)
  14. Bully (Lennny)
  15. Bully (Matti)
  16. Bully (Kzrds)
  17. Bully (stainerson)
  18. Tron (Hellsau)
  19. Bully (pepeisra)
  20. Familiar (glendaloc)
  21. Mono U (Falco_Lombardi)
  22. Burn (_Shatun_)
  23. Mono U (nekonekoneko)

Credits to Hellsau

Le fatine vestono monocolor

Un mese fa stavamo parlando dell’eterna diatriba su quale combinazione bicolor fosse da preferire tra UB ed UR; qualche settimana e qualche Big Event dopo, ci ritroviamo con Mono U in cima alle performance, questo suo periodo di forma non può essere attribuito solo al fatto che predi Tron.
Deve esserci dell’altro: guardando gli abbinamenti di questi tornei vedo sempre più spesso che i giocatori arrivati in alto con Mono U sono riusciti a battere nel loro cammino vari Boros, a quanto pare il piano “Protect the Golem & Value Town” sembra essere efficace.
Con le nuove aggiunte del pacchetto santuario ed i Fanthom Seer rispolverati come Gush-man, il fattore “Go Big” in questo monocolor è stato trascurato dagli avversari e dal sottoscritto in primis.

Nelle normali Challenge non vediamo il metashare che Mono U riporta ai SuperQualifier, tuttavia player di qualità lo rivestono con una winrate da Tier: ieri i suoi 5 piloti hanno portato l’archetipo in cima alle winrate con un notevole 59.5% e 3 di loro sono finiti tra i TopPerformer X-2.
Il tutto mentre UR Faeries registrava il suo minimo storico del 33.3% di WR, pur restando ben saldo con UB nelle preferenze generali come mazzo da portare.
Se tra i migliori mazzi del meta in termini di winrate ci sono Tron e Familiar, Mono U è sicuramente il mazzo da imbustare tra i 3, nonostante non abbia perso le sue antiche debolezze in altri MU.

Mono U by OscarFranco, 2nd Place Pauper Showchase Challenge 12/04/2020

Creature: (22)
Delver of Secrets
Faerie Seer
Fathom Seer
Ninja of the Deep Hours
Spellstutter Sprite
Spire Golem

Sorcery: (8)
Ponder
Preordain

Instant: (12)
Counterspell
Deprive
Snap
Tragic Lesson

Land: (18)
Mystic Sanctuary
14 Snow-Covered Island

Instant: (15)
Blue Elemental Blast
Dispel
Echoing Truth
Piracy Charm
Relic of Progenitus
Stormbound Geist
Winter’s Rest

.

La scalata di Bully

Sulla scia del successo nei SuperQualifier, Bully sembra aver soppiantato definitivamente il fratello monarch nella scala delle preferenze dei top player: sembra che giocare senza sassi e con un solido piano swarm or monarch sia più solido di provare a far value fronteggiando un meta vario parlando dello spettro delle strategie, inoltre giocare con una manabase più veloce e con looting come card engine sembra più apprezzato del chiodoso sviluppo di gioco del sasso into sasso con il quale devono incastrarsi troppe cose in troppi MU attuali.

Mi vorrei soffermare su “Molten Rain”, carta di side che all’inzio sembrava una inclusione meme e che ora sta trovando sempre più sostenitori, venendo giocata in sempre più copie.
Molten Rain non è la carta del Bel gioco e del meta aperto, il suo intento è quello di far inchiodare o di rallentare fatalmente Tron e Familiar, MU non idiliaci in condizioni normali e contro i quali si deve adottare l’approccio del ladro, ossia giocare dritti il nostro piano mentre con slandi e pyro si spera di temporeggiare sull’oppo e magari farlo inchiodare.
Non è l’approccio più salutare e pulito ma, quando stai bene da gran parte del resto del meta, non rimane che provare a strappare i MU sfavoriti, non importa se con il Bel gioco o meno.

Bully by Thatted, 12th Place Pauper Showchase Challenge 12/04/2020

Creature: (16)
Guardian of the Guildpact
Palace Sentinels
Seeker of the Way
Squadron Hawk
Thraben Inspector

Sorcery: (8)
Battle Screech
Faithless Looting

Instant: (12)
Electrickery
Lightning Bolt
Prismatic Strands
Rally the Peasants

Enchantment: (3)
Journey to Nowhere
Oblivion Ring

Land: (21)
Boros Garrison
Mountain
Plains
Wind-Scarred Crag
Sideboard: (15)
Flaring Pain
Gorilla Shaman
Lone Missionary
Molten Rain
Pyroblast
Ramosian Rally
Shenanigans

.

Nell’uovo di Pasqua

In questo meta in gran parte prevedibile, non mancano le piccole grandi soprese come le top8 di Naya Slivers e Kitty Tron: per nessuno dei due riesco a trovare dei plausibili motivi per cui questi siano una buona scelta anti-meta ma è proprio questo il bello delle sorprese!
Se da un lato Kitty Tron può essere una sfumatura del trittico che possa gestire meglio l’early di Mono U, dall’altro non mi sembra avere una componente lock tale da imbrigliare Bully oppure fronteggiare uno pseudo mirror ad armi pari.
Parlando di Slivers penso sia un finto aggro con quattro fondamentali vantaggi in questo meta:
1) raggiungere la massa critica ad un certo punto della partita, ossia non proporre un clock lineare alla Stompy ma esplodere quando di riescono a piazzare 3 o più lord in campo non rendendo la situazione gestibile da alcun mazzo con santuario che non abbia escamotage come Dignitario o Sandstorm;
2) resilienza a counter e removal grazie agli stampede.effect, tranne nel caso questi vengano counterati alla radice;
3) avere un piccolo out già di main al fog lock con Bladeback Sliver che permette a tutti gli slivers di avere un effetto simil Arcolungo Viridiano;
4) riuscire ad aggirare parzialmente Prismatic Strands avendo le minacce cromaticamente differenziare tra le verdi e le bianche.
Tutto questo non vuole affermare che Slivers improvvisamente sia il mazzo anti-meta da un power level esagerato, voglio solo dire che il PL di Slivers rimane quello di un mazzo onesto che tuttavia rimane un “aggro” unico nel suo genere con i suoi piccoli vantaggi.
Dulcis in fundo, parlando di piccole sorprese, nessun mono nero nel metashare di ieri, un piccolo passo nella statistica, un grande passo per l’umanità.

 

Naya Slivers by Sfugliatella, 3rd Place Pauper Showchase Challenge 12/04/2020

Creature: (32)
Bladeback Sliver
Gemhide Sliver
Hunter Sliver
Muscle Sliver
Plated Sliver
Predatory Sliver
Sidewinder Sliver
Sinew Sliver
Virulent Sliver

Sorcery: (8)
Lead the Stampede
Winding Way

Land: (20)
Ash Barrens
Evolving Wilds
Forest
Mountain
Plains
Sideboard: (15)
Hunter Sliver
Crimson Acolyte
Faerie Macabre
Hallow
Leave No Trace
Prismatic Strands
Standard Bearer

.

Kitty Tron by billster47, 6th Place Pauper Showchase Challenge 12/04/2020

Creature: (13)
Kor Skyfisher
Mulldrifter
Palace Sentinels
Thraben Inspector

Sorcery: (6)
Deep Analysis
Faithless Looting
Kaervek’s Torch

Instant: (6)
Electrickery
Ephemerate
Prismatic Strands

Artifact: (9)
Expedition Map
Navigator’s Compass
Prophetic Prism

Enchantment: (5)
Journey to Nowhere
Omen of the Dead

Land: (21)
Cave of Temptation
Drifting Meadow
Plains
Tranquil Cove
Urza’s Mine
Urza’s Power Plant
Urza’s Tower
Sideboard: (15)
Electrickery
Blue Elemental Blast
Coalition Honor Guard
Dispel
Gorilla Shaman
Negate
Red Elemental Blast
Relic of Progenitus
Serene Heart

.

Focus On: Top8

Dato che questa non è stata una semplice Challenge e ci sono più mazzi in top su cui vorrei fare il “Focus On”, ho deciso di riportare il cammino di tutti i membri in cima per soddisfare le vostre curiosità.

Tron (RClint21)

T1: W Tron 2-0
T2: W Tron 2-0
T3: L Mono U 0-2
T4: W UR Fae 2-0
T5: W Bully 2-0
T6: W Tron 2-1
T7: W Fam 2-0
Q: W Tron 2-1
S: W Burn 2-1
F: W Mono U 2-1

Note: la ricetta per la vittoria sembra essere stata la ricerca di un’edge nel mirror e contro i mazzi faeries o semplicemente una sorte favorevole in questi MU.

.

Mono U (OscarFranco)

T1: W UR Fae 2-0
T2: W Tron 2-1
T3: W Tron 2-0
T4: W Bully 2-0
T5: W Fam 2-0
T6: W Fam 2-0
T7: L Kitty Tron 0-2
Q: W Fam 2-1
S: W Slivers 2-0
F: L Tron 1-2

Note: Mono U sembra confermarsi come il miglior mazzo Delver con il quale affrontare Familiar e Tron.

.

Slivers (Sfugliatella)

T1: W Mono U 2-0
T2: W Bully 2-0
T3: L Bully 0-2
T4: W Affo 2-1
T5: W Bully 2-0
T6: W Bully 2-1
T7: W Tron 2-0
Q: W Kitty Tron 2-1
S: L Mono U 0-2

Note: Trovo davvero interessanti le vittorie contro Bully e Tron che non sono stati schivati, merito del reach di Backblade Slivers e della minor vulnerabilità a Strands rispetto ad aggro tradizionali.

.

Burn (Dish)

T1: W Boros M. 2-0
T2: L UB Delver 0-2
T3: W Fam 2-1
T4: W Burn 2-1
T5: W UR Fae 2-0
T6: W Bully 2-1
T7: W Tron 2-1
Q: W UB Delver 2-0
S: L Tron 1-2

.

UB Delver (Mamah)

T1: W Tron 2-0
T2: W UR Fae 2-0
T3: W Boros M. 2-1
T4: W Bully 2-1
T5: W Stompy 2-0
T6: L Tron 1-2
T7: W Fam 2-0
Q: L Burn 0-2

Note se si trovano pochi troni si può sperare di fare un buon risultato, perchè magari contro uno di loro si può portare a casa il game con una sorte favorevole.

.

Kitty Tron (bilster47)

T1: W Stompy 2-0
T2: W Rainbow Fam 2-1
T3: L Fam 2-0
T4: W Boros M. 2-1
T5: W Bully 2-1
T6: W Stompy 2-1
T7: W Mono U 2-0
Q: L Slivers 1-2

Note: in assenza di liste ben congegnate di Fire/Ice Tron, la build kitty rimane quella con il miglior Mu da mono U, essendo un Boros Monarch con il trittico.

.

Tron (Hampuse1)

T1: L UB Delver 0-2
T2: W UR Fae 2-1
T3: W Aura 2-1
T4: W Peste 2-0
T5: W Bully 2-0
T6: W Bully 2-0
T7: W Tron 2-1
Q: L Tron 1-2

.

Familiar (A_AdeptoTerra)

T1: W Boros M. 2-1
T2: W Tron 2-0
T3: W Kitty Tron 2-0
T4: W Bully 2-0
T5: W Bully 2-1
T6: L Mono U 0-2
T7: L Tron 0-2
Q: L Mono U 1-2

Note: Familiar rimane una buona scelta per il meta attuale, forse un po’ soft ai lock di santuario avversari, il Mu contro Mono U non è negativo come quello si può pensare dato che i quarti di finale potevano esser vinti 2-0 con qualche sbavatura in meno.

.

Inside the Challenge #24: il Trittico non passa mai di Moda

Inside the Challenge #24: il Trittico non passa mai di Moda

I numeri nudi e crudi

  1. Tron (Parallax 8-2)
  2. Stompy (msskinbolic 7-3)
  3. UB Delver (Oceansoul92 7-2)
  4. Burn (ultrasuperbob 7-2)
  5. Elves (VanillaJames 7-1)
  6. Boros M. (Bielzito 6-2)
  7. Tron (tabernaurza 6-2)
  8. Mono U (JherjamesB 6-2)
    .
  9. Tron (Hampuse1 5-2)
  10. Elves (_Zodiak)
  11. Tron (Modern_Monkey)
  12. Bully (Oscar_Franco)
  13. Tron (Hellsau)
  14. Affo (trentaycinco)
  15. Bully (_goblinlackey)
  16. Tron (RClint21)
  17. UR Faeries (ziofrancone)
  18. Tron (CharlesMartinJr)
  19. UW Familiar (A_AdeptoTerra)
  20. Tron (Chefen)
  21. W Heroic (Terminus0)
  22. Mono U (Brivenix)

Credits to JherJamesB, _Zodiak & Hellsau

Nonostante tutto

Ci sono state settimane no, poche, ma ce ne sono state: un fatto rimane, Tron non se n’è mai andato.
Nonostante tutto.
Mono U che sta tornato giocato con consistenza, Elfi che punisce Tron il più delle volte, Familiar che comincia a raccogliere sempre più preferenze dai player veterani del formato, Burn più giocato che mai complice anche il periodo di quarantena: tutti fattori che tenderebbero a limitare la winrate ed il metashare di Tron.

Nonostante tutto Tron porta a casa ancora i suoi onesti risultati e nei weekend buoni rimane il best deck attorno al quale si warpa il formato.
Il fatto che un archetipo sia format warping è uno degli indicatori non salutari che appoggiano le posizioni pro-ban; al momento la posizione del sottoscritto sull’argomento resta neutrale ma non posso nascondere il dato oggettivo: le persone portano Mono U, Elfi, Familiar e Burn per predare sul trittico in primis, visto che questo è diventato imperativo nel meta.

Nonostante tutto, nessun Tier 1 o 2 può sentirsi davvero al sicuro nell’affrontare il control big mana: l’unico mazzo che può considerare Tron quasi un bye è RDW che non è certo annoverabile tra i Tier.
Burn può soccombere se non pesca Ghitu, Thermo o altre creature che fanno danno in maniera continuativa come Firebrand Archer o Kiln Fiend nelle side, basta una hydro per l’early ed un techings per weather può porre fine di fatto alla partita, ma anche solo un pesce evocato seguito da pulse possono far fronte ad un early game sterile di Burn.

Elfi è nettamente favorito nel Mu, almeno la versione che con Melody può pescarsi un mazzo e shottare in un turno con Arco o uno delle tante damage spell in stile Gruesome Fate o Mob Justice, tuttavia basta che Tron entri in Lock di dignitario e che Elfi non pesca uno dei pochi pezzi che di main non passano dalla combact per arrivare ad un Mid game dove Tron avrà tempo di fare un Teachings per counter chiudendo gli out all’oppo.

Mono U può imporre partenze di Delver o di Ninja con backup di multipli counter nei turni a seguire ma basta uno spiraglio a tron per risolvere quel Drifter o quel Pulse che gli permettano di fermare il sanguinamento.

Familiar ha una card engine ed un potenziale di combo che fan paura ma è estremamente soft a Dinrova non avendo risposte ad esso per lo meno di main, basta una partenza lenta o un fast Horror da parte del trittico che il Mu si capovolge.

Tutti questi 4 archetipi sono fatti per predare su Tron, ma vorrei porre l’accento su un fatto: nessuno di essi può permettersi di affrontarlo a cuor leggero perchè quest’ultimo ha un ceiling davvero alto e delle partenze devastanti che mettono in difficoltà qualsiasi start normale del formato.
Nonostante comincino a girare build più o meno opinabili del mazzo, ognuna di queste è arrivata a risultato: sia la build solida con 4 impulse, 1 Rain e 3 Teachings ideata in quel di Torino e giocata online da SanPop, Modern_Monkey e Heisen01, sia quella recente con reparto teachings ridotto all’osso ma con il fixing rinforzato da 4 Chromatic Star portata ad un 7-0 nel SuperQualifier da IarkBlue, infine quella di Parallax, vincitore della challenge, che tenta di inserire un reparto removal di main con una Doomblade e 2 Journey to Nowher, suppongo per avere maggiori risposte in early a start pericolosi di Burn, Elfi e Faeries.

Tron ha vinto la Challenge e va al Pro Tour con la finale del SuperQualifier di ieri.
Nonostante tutto.
Tron is still crushing it!

 

Tron by SanPop, 5-0 Pauper League 01/04/2020

Ceature: (12)
Dinrova Horror
Mnemonic Wall
Mulldrifter
Stonehorn Dignitary

Sorcery: (1)
Compulsive Research

Instant: (17)
Ephemerate
Exclude
Ghostly Flicker
Impulse
Moment’s Peace
Mystical Teachings
Prohibit
Pulse of Murasa
Rain of Revelation
Unwind

Artifact: (8)
Prophetic Prism
Expedition Map

Land: (22)
Urza’s Mine
Urza’s Power Plant
Urza’s Tower
Tranquil Cove
Cave of Temptation
Remote Isle
Island
Swiftwater Cliffs
Sideboard: (15)
Ancient Grudge
Dispel
Fangren Marauder
Hydroblast
Moment’s Peace
Pyroblast
Red Elemental Blast
Scattershot
Stonehorn Dignitary
Ulamog’s Crusher
Weather the Storm

.

Tron by Iarkblue, 7-0 Pauper SuperQualifier 01/04/2020

Creature: (12)
Dinrova Horror
Mnemonic Wall
Mulldrifter
Stonehorn Dignitary

Instant: (14)
Ephemerate
Ghostly Flicker
Impulse
Moment’s Peace
Mystical Teachings
Pulse of Murasa
Rain of Revelation
Unwind

Artifact: (12)
Chromatic Star
Expedition Map
Prophetic Prism

Land: (22)
Urza’s Mine
Urza’s Power Plant
Urza’s Tower
Cave of Temptation
Island
Remote Isle
Swiftwater Cliffs
Tranquil Cove
Sideboard: (15)
Ancient Grudge
Blue Elemental Blast
Circle of Protection: Red
Dispel
Earth Rift
Fangren Marauder
Hydroblast
Moment’s Peace
Pyroblast
Red Elemental Blast
Ulamog’s Crusher
Weather the Storm

.

Tron by Parallax, 6-1 Pauper SuperQualifier 01/04/2020

Creature: (13)
Dinrova Horror
Mnemonic Wall
Mulldrifter
Sea Gate Oracle
Stonehorn Dignitary

Sorcery: (1)
Compulsive Research

Instant: (15)
Doom Blade
Ephemerate
Exclude
Forbidden Alchemy
Ghostly Flicker
Impulse
Mystical Teachings
Prismatic Strands
Prohibit
Pulse of Murasa
Unwind

Artifact: (7)
Prophetic Prism
Expedition Map

Enchantement: (2)
Journey to Nowhere

Land: (22)
Urza’s Mine
Urza’s Power Plant
Urza’s Tower
Remote Isle
Tranquil Cove
Island
Cave of Temptation
Sideboard: (15)
Dinrova Horror
Gorilla Shaman
Hydroblast
Lone Missionary
Prismatic Strands
Red Elemental Blast
Shattering Pulse
Ulamog’s Crusher

.

Focus on: Elfi

Elfi ha avuto una notevole performance in questa Challenge con un pilota finito 7-0 in cima alla Svizzera e uno degli esperti dell’archetipo, _Zodiak, arrivato ai margini della Top8; mentre gli altri 3 piloti hanno avuto risultati deludenti culminati nel drop.
Sono sempre più convinto che Elfi, pilotato da persone capaci e schivando Burn o Bx Control, sia un’ottimo mazzo che, non solo può dire la sua, ma può arrivare in cima perchè le svizzere 7-0 pulite sono un indicatore davvero significativo.
Con persone capaci intendo player che portino una buona build senza troppi fronzoli e soprattuto abbiano un piano solido di sidate contro i Tier: onestamente non penso che il discriminante tra una buona ed una pessima performance dell’archetipo sia da cercare nel player poichè ritengo la maggior parte delle scelte di elfi molto meccaniche, ritengo che la differenza stia nella build e nelle sidate.

Non essendo un player diretto dell’archetipo ma trovandomi in prima fila tra i suoi accaniti nemici, posso dirvi le mie piccole certezze sull’archetipo, che a molti esperti dalle orecchie a punte sembreranno delle ovvietà o delle eresie; prendete con le pinze le osservazioni di un esterno:

  • La versione con le Melody ha un MU radicalmente diverso contro Tron ed un ceiling decisamente più alto oltre che a riuscire ad uscire dai board stallati come per esempio contro Boros Monarch, dove i payout son stati rimossi e rimangono nel terreno tanti piccoli esemplari inutili se lasciati a loro stessi;
  • La versione Mono G riparte ovviamente meglio da eventuali boardwhipe o removal in early sui mana dork chiave, quindi è più indicata in meta pieni di UR e dove ci aspetta tanto hate di side, ciò può essere il caso in real sul suolo nostrano ma non mi sento di dire che sia altrettanto vero in quel di MTGO;
  • La versione Mono G non ha assolutamente un piano per il fog lock che escluda l’arco pescato naturalmente in early;
  • Le Faerie Macabre sono nella grande maggioranza dei casi superiori alle Relic, sono pickabili di Stampede ed eventuale Winding Way, inoltre non stanno sotto Ancient Grudge che sicuramente Tron sidarà anche solo per gli archi; inoltre il trittico fatica a giocarci attorno visto che non sono counterabili e sono aggirabili solo grazie ad un secondo flicker effect su Muro, condizioni difficilmente ottenibili se si deve mantenere il Fog Lock.

VanillaJames (7-0 / 0-1)
T1: W Affo 2-0
T2: W Familiar 2-1
T3: W Boros M. 2-1
T4: W Boros M. 2-1
T5: W Tron 2-1
T6: W Tron 2-0
T7: W Tron 2-0
Q: L Stompy 1-2

_Zodiak (5-2)
T1: L Boros M 1-2
T2: W UB 2-0
T3: W Familiar 2-0
T4: W Bully 2-0
T5: L Tron 1-2
T6: W UB 2-1
T7: W Tron 2-0

Top Player MU:
4-1 Tron
2-1 Boros Monarch
2-0 Familiar
2-0 UB
1-0 Bully
0-1 Stompy

Overall MU:
4-3 Tron
0-4 Burn
3-1 Boros M.
2-1 UB
2-0 Familiar
1-1 Affo
1-0 Bully, Slivers, Rdw
0-1 Mono U, Stompy, UR, Jeskai