La mia faccia quando la Pauper (recensione) su Innistrad Midnight Hunt

La mia faccia quando la Pauper (recensione) su Innistrad Midnight Hunt

Il fratello grande ci guarda e, colmo della sua magnanimità ci regala Innistrad numero 3, perché per Innistrad numero 4 dovremo attendere solo novembre (Innistrad Crimson Vow).

Prima di parlare della TOP4 MIGLIORI COMUNI DELLA EPSANSOINE, parliamo con le menzioni d’onore perché così state belli caldi.

Meccanica Daybound

Per il flavor è quella più legata al tribale dei dannati, ma a livello di comuni sono dell’avviso che siano forti solo in limited, mancando di effetti simili, almeno in paragone con rarità e impatto sulla partita, a Huntmaster of the Fells.

Meccanica Disturb

Molto bella come meccanica per questo set, è pratica una versione aggiornata di Undying, che non ci regala creature altrettanto forti, ma fornisce comunque un virtuale vantaggio carte.

https://media.wizards.com/2021/mid/en_uB38jn7tMk.pnghttps://media.wizards.com/2021/mid/en_qR6EQeOY9z.png

Non risplende come creatura, ma possiamo considerarla un upgrade di Suture Priest in ogni mazzo Soul Sisters; Suture Priest era “forte” solo nel meta in cui Chatterstorm era legale e, solitamente, è più forte avere creature resilienti o versatili.

Altre carte

https://media.wizards.com/2021/mid/en_YAjRzoyIoL.pnghttps://media.wizards.com/2021/mid/en_oaFPxIiTdu.png

Non è Delver of Secrets, tra l’altro ristampato in questa espansione, e non penso sia una buona carta per sè, ma idealmente un 4/4 a costo 4 che cicla sè stesso è forte nell’economia di questo gioco.
Sinceramente non lo raccomando perché il cmc=1 e il body piccolo lo rendono molto fragile, ma non sarò sorpreso quando qualche mono nero me lo giocherà.

https://media.wizards.com/2021/mid/en_t3EdckZkCV.png

Sono un grosso fan di questo tipo di design, però il limite di dover tappare tre creature anziché una o due è sufficientemente grande da non togliermi il desiderio di giocarla. Considerando che per chi ha un gameplan Swarm, alternative come Harsh Sustenance o Rally the Peasants sono migliori, direi che rimane una scelta forse solo per mazzi verdi che giocano Winding Way + Lead the Stampede.
Effettivamente in Abzan Soul Sisters può essere un payoff migliore di Marauding Blight-Priest: al topdeck lo zombie è chiaramente migliore e si riesce più facilmente a giocare in early game.

https://media.wizards.com/2021/mid/en_fYUS7Os4F3.png

Apprezzo il fatto che possa triggherare eroismo due volte con una singola carta, però senza Seeker of the Way in campo non vedo perché dovrei giocare una sorcery i cui bonus sono inferiori a Sentinel’s Eye.

https://media.wizards.com/2021/mid/en_dkNPmZVTFH.pnghttps://media.wizards.com/2021/mid/en_xrfPGzM64U.png

Piccoli upgrade o forme di value che sono molto poco performanti per essere carte buone. Mi piace metterle qui solo per mostrarle, sapendo che non verranno mai giocate, o al massimo in mazzi di nicchia, ma quando avrete necessità di una rimozione per Aristocrats o in Zombies di una Ghoulcaller’s Chant p numero 5, potrete andare sul sicuro.

 


 

Finalmente: La Top4

I criteri di valutazione rimangono quelli assodati nelle scorse review:

  • Voto 6: Power Level discutibile, può trovare spazio nei Tier 3 o può essere provata come opzione fringe nei Tiers ( Foil post-ban, Orcish Hellraiser, Horror of the Broken Lands);
  • Voto 7: buon Power Level, può essere inserita in Tier 2, fa fare il salto di qualità ad un Tier 3 o adottata come metacall in un Tier 1 (Gray Merchant of Asphodel, Emerge Unscathed, Rain of Revelation);
  • Voto 8: ha un ottimo Power Level e si inserirà in archetipi Tier 1 o 2 (Goblin Grenade, Savage Swipe, Gearseeker Serpent);
  • Voto 9: fa fare il salto di qualità ad un archetipo a Tier 1 / Tier 1.5 (Winding Way, Delver of Secrets, Palace Sentinels);
  • Voto 10: carta esagerata che vedremo nelle prossime Banlist (Frantic Search, Hymn to Tourach, Treasure Cruise).

Electric Revelation & Search Party Captain: Voto 6

https://media.wizards.com/2021/mid/en_QEAtg1ZkAf.pnghttps://media.wizards.com/2021/mid/en_S4sDWjOV2U.png

La quarta posizione della nostra Pauperwaveclassifica ospita ben due comuni. Non è uno scherzo, forse una truffa lo è, ma lasciare fuori (immeritatamente) dalla top una di queste due carte è un vero peccato.
Ovviamente per questioni tecniche non parliamo di top5 (la ditta Bragioto&Cordeschi sarebbe molto feroce a riguardo) e quindi avete il bonus di avere una carta bonus.

Revelation è un ibrido tra Thrill of Possibility e Faithless Looting, che la rende una copia extra e malfunzionale di una carta già esistente. Non penso di sbagliare a dire che si tratta di quel tipo di vantaggio minimale ed incrementale che ormai non trova più spazio nell’arcipelago del Pauper, oscurato da bragiotiani effetti come il Monarch.

Non vedo applicazioni pratiche se non quella di essere una alternativa a Thrilling Discovery o Thrill of Possibility, in qualche mazzo che ovviamente si basa sul cimitero e che può giocare per esteso nel late game.

Search Party Captain può essere un importante punto di svolta per i Boros.dek, portandoli sempre più lontani dal pacchetto di uccellaggio (Kor Skyfisher / Glint Hawk + Prophetic Prism) e più vicini ad un mana ramp iniziale di Cleansing Wildfire + endgame di Boarding Party.

Il vantaggio, rispetto ai piccioni che rimbalzano il metallo, è che le nuove carte pescano da sole. Sono, al cast, peggiori, ma se consideriamo il body come un 2/2 a costo 2 + la pescata come una ciclata standard (prima di Ikoria il costo standard per pescare una carta attraverso l’abilità Ciclo era di due mana) che le renderebbe come simili solo per il vantaggio carte.

Ovviamente la differenza principale è il body. Guardiamo ad esempio i mazzi midrange a base verde, non esistevano prima della stampa di Sarulf’s Packmate e Llanowar Visionary.

Per Boros Cascade, verosimilmente, manca un numero adeguato di creature rosse o bianche che facciano value pur avendo Forza e Costituzione sufficientemente grandi.

Festival Crasher: Voto 6.5

https://media.wizards.com/2021/mid/en_aUfwdGfF1Y.png

Carta da considerare solo per la possibilità di giocare 8 copie di Kiln Fiend.
Izzet Blitz e Mono Red Blitz sono morti o mai esistiti,  però la stampa di nuove carte che funzionano da enabler o, come in questo caso, da ristampe funzionali, possono far sì che archetipi non presenti nella pletora di mazzi giocabili possano ritornare in auge, o comunque renderli già migliori.

Shadowbeast Sightning: Voto 6.75

https://media.wizards.com/2021/mid/en_n3g2njIeOK.png

Non è minimamente al livello di Battle Screech o di Annoyed Altisaur, ma se consideriamo che Gx Ramp è una categoria di midrange giocabili ora come ora e che cascare una spell con flashback rende i counterspell dell’avversario ancora meno efficienti, la carta diventa automaticamente giocabile.
Inoltre sono un grosso fan di Call of the Herd e Roar of the Wurm e questa è la comune con il power level più simile.

Il voto è più basso di quel che mi piacerebbe perché esiste monarch e probabilmente un cmc=4 o un target da cascare deve essere più o meno su quel livello per impattare il game.
Il tempo dei 2×1 in Pauper è passato da tempo ormai.

Ardent Elementalist: Voto 8

https://media.wizards.com/2021/mid/en_uvB8xIyt6e.png

Con l’archeomante rossa, infine, cerco di pushare l’attenzione su di lei con un voto ben più alto del necessario.

Il motivo?

La prima cosa che mi viene in mente è che è l’upgrade di due carte già presenti e giocate nel formato, Archaeomancer e Revolutionist.

Archeomancer è staple di ogni mazzo blue che vuole giocare Ghostly Flicker e/o Ephemerate e non ha benefici o svantaggi nel giocare Mnemonic Wall (UW Familiar, alcune liste di Jeskai Ephemerate, ecc.).

Revolutionist è il corrispettivo rosso, che si è provato in mazzi come Mardu Ephemerate. Mardu ha dei grossi difetti, ovvero non ha counter o Mulldrifter e, per lo meno fino ad ora, non ha una “Eternal Witness” con un costo di mana contenuto. Ed è il motivo per cui se giocate Revolutionist, Ardent Elementalist entrerà in sostituzione.

Il body, 2/1, è relativamente problematico. Non siamo più in un formato dove Cuombajj Witches o Electrickery sono carte che affrontiamo spesso maindeck, indi per cui sarà rilevante solo in caso di Augur of Bolas e Thraben Inspector, col piccolo upgrade di poter tradare con Ninja of the Deep Hours.

L’altro grande valore che otteniamo dall’archaeomante rossa è Nightscape Familiar. Il famiglio zombie sconta magie blu e rosse, permettendo quindi a Familiar, in questo caso giocandolo coi colori Grixis, di pagare anche solo un singolo mana rosso per giocarla, permettendo a familiar di generare mana infinito con Snap ed un numero adeguato di bounceands e famigli.

 

Inside the Challenge #76: Mono blu fate diventerà il nuovo burn

Inside the Challenge #76: Mono blu fate diventerà il nuovo burn

Eccoci con l’articolo settimanale, con il consueto ritardo sulla pubblicazione, però dovuto anche al fatto che sono via da casa al momento.

La scorsa settimana non ci rivela nulla di nuovo, per cui anche oggi seguiremo questi punti:

  1. Immagini bellissime in cui Affinity e Storm spaccano i culi
  2. Liste, sperando di trovare qualcosa di nuovo e decente
  3. Discussioni sui fatti della settimana

Da X-0 a X-2

Sabato 17, 48 giocatori

https://magic.wizards.com/en/articles/archive/mtgo-standings/pauper-challenge-2021-07-18

Domenica 18, 58 giocatori

https://magic.wizards.com/en/articles/archive/mtgo-standings/pauper-challenge-2021-07-19

Varie ed eventuali

Le due listuzze di oggi sono Mono Blu Fatù mi piaci tu e Dimir Creature Simbolo del Pene (nome su licenza hjc).

Il noto grinder PauloCabral_Br decide di optare per una shell orientata sull’uccidere Storm. 4 Echoing Truth maindeck sono inoltre ottimi come timewalk contro Affinity dato che il mazzo robottoni tende a sviluppare il game nei primissimi turni, per poi cagare la mano (e la minchia) con triplo o quadruplo mostro ipergigante e Mono Blue Fatine riesce, o perlomeno è costretto, a cercare di vincere basandosi sul vantaggio tempo di carte da infame come Delver of Secrets e i rimbalzelli da delinquenti.
Steel Sabotage maindeck è indubbiamente l’ennesimo segnale di un meta saturato da un numero ristrettissimo di archetipi (o strategie).

UB bisce e pesci è la criatura del noto grinder italiano hjc; l’idea di base è che il nero è il miglior colore per giocare creature che rassemblino la forma del fallo umano.

Le cose di maggior differenza rispetto alla versione Izzet sono Snuff Out e Gurmag Angler, che consentono di controllare meglio i mazzi più aggressivi, così come di essere più aggressivi, senza dover per forza vincere in un singolo turno con la combo carta blu del pene + fling.

Penso che sia di rilievo notare che per settarsi contro storm Riuuk1 abbia deciso di giocare 2 echoing decay e 2 echoing truth (il tutto di main), ma per il resto non vedo molto di nuovo.

News della settimana

La parte più importante dell’articolo di questa settimana riguarda l’aggiornamento della B&R List avvenuto questo mercoledì.

Praticamente l’unica cosa sensata sembrava un ban in Pauper, di Chatterstorm almeno. E invece viene bannata Brainstorm in Historic. Lol.

Il fatto grave è che tutta la community attiva sui social e i content creators del pauper sono unanimamente d’accordo sul fatto che Chatterstorm sia da rimuovere dal formato, ma Wizards non se ne frega, senza particolare ragione.

https://magic.wizards.com/en/articles/archive/news/july-21-2021-banned-and-restricted-announcement

DI conseguenza, il sito Cards Realm, impegnato come organizer di eventi indipendenti di MTGO ha deciso di non seguire più per il momento la B&R List ufficiale del Pauper per i suoi futuri eventi, decidendo di inserire nella Banned List Pauper anche le carte Chatterstorm, Sojourne’s Companion e Silverbluff Bridge. Praticamente una scelta conservatrice dal minimo impatto, volta a garantire una esperienza di gioco piacevole ai suoi giocatori, ristabilendo un meta precedentemente a MH2 praticamente.

https://mtg.cardsrealm.com/articles/announcing-cards-realm-tournaments-pauper-banlist

Sono curioso di vedere se la situazione si evolverà in meglio per il formato dopo questa.

Inside the Challenge #75: Formato a 2 Mazzi

Inside the Challenge #75: Formato a 2 Mazzi

Continuiamo con il settimanale appuntamento di Affinity VS Storm, Storm VS Storm, Affinity VS Affinity e qualsiasi altro mazzo contro uno dei primi due.
Il meta delle challenge, così come la presenza dei giocatori continua a restringersi, probabilmente non solo a causa dell’estate.

Da X-0 a X-2

Sabato 10 luglio, 48 giocatori

https://magic.wizards.com/en/articles/archive/mtgo-standings/pauper-challenge-2021-07-11

Domenica 11 luglio, 57 giocatori

https://magic.wizards.com/en/articles/archive/mtgo-standings/pauper-challenge-2021-07-12

Analisi

Beh, non c’è molto da analizzare in realtà XD

Affinity e Storm stabili, seguiti da Dimir Fate e Dimir Delver come principali contendenti per il titolo.

Diamo una occhiata alle liste di Affinity di Mogged e di LeoBertucci, che ci portano sotto la nostra attenzione carte come Vedalken Certach (che non credo sia valida come inclusione) e poi semplicemente la lista di Leobertucci mi sembra sufficientemente ottimizzata tanto che la indico senza problemi come lista di Affinity da consigliare per chi vuole giocare in Challenge. Duress è una risposta migliore di Dispel contro Storm.


Abbiamo poi, teoretico, un anti-meta nel riadattamento di Mono White Tokens che, con l’aggiunta di Suture Pries e altre 8 soul sisters cerca di puntare di unire l’aggro dello swarm di mono bianco alle vite guadagnate dalle sorelle (o fatte perdere da Suture Priest) per fare da palo a Chatterstorm.

Teoricamente Souls Sisters dovrebbe avere un MU favorevole sia contro Storm che contro Affinity, perché aggro con lifegain teoricamente dovrebbe essere superiore al beatdown di Storm e a quello di Affinity, però purtroppo Soul Sisters può essere facilmente predabile da hate come Echoing Decay, Echoing Truth, Fiery Cannonade e Krark-Clan Shaman.

A questo aggiungete il fatto che Storm può eventualmente rubare il game giocando attorno alle sorelle o 1)scombando troppo velocemente o perché 2) può lanciare più di una copia di First Day of Class per aumentare il danno senza troppe copie di Chatterstorm aggiuntive.

Simpatico inoltre l’approccio di hetare_ane che, aggiungendo il nero ha il prete nero e Trespasser’s Curse come copie extra di Suture Priest come pali per i token, oltre a Echoing Decay come vera e propria risposta.


Infine trovo molto curiosa quella lista di Affinity senza Atog che qualche giocatore continua a giocare, cercando di giocare come fosse un Midrange. Dubito che la presenza di 8 Enforcer e 3 Gearseeker Serpent lo renda un midrange, ma alla fine della fiera non si tratta altro che dell’ennesima, ma più aggressiva, Metalcraft Pile che il Pauper ha sempre avuto.

Non credo che, giocando quello che chiaramente è solo un Affinity che taglia la parte combo per aggiungere una decina di creaturine value si possa parlare di un midrange, o di un altro mazzo, ma in ogni caso vedo tagliare Atog più come un difetto, dato che Atog in sé fornisce spesso un out necessario nei MU negativi o in cui bisogna andare di velocità.

La bellissima Top4 (Pauper) di quella nuova espansione lì, cosa, su DnD

La bellissima Top4 (Pauper) di quella nuova espansione lì, cosa, su DnD

Ciao amici dal vostro amico.
L’espansione dal nome lungo che si chiama boh, mi pare, Adventures in the Forgotten Realms è un vero e proprio sostituto del Core Set / Set Base di questa estate; power level ed eventuali quindi si preannunciano bassi, naneschi direi.
Oggi vediamo solamente una top4 perché mi duole il cuore a cercare di valutare 4 ulteriori carte. E col caldo è meglio non farsi salire troppo la pressione.

I criteri di valutazione rimangono quelli assodati nelle scorse review:

Feign Death: Voto 6

Versione migliorata di Undying Evil: mette sempre un segnalino, non si basa su Undying per cui la creatura viene rianimata anche nel caso abbia già dei segnalini.
Entra tappata? Non cambia molto dato che un mazzo che gioca Undying Evil la gioca per il value generato o per qualche combo con gli Zubera, non per interagire nella combat con il pezzo.

Celestial Unicorn: Voto 6.5

Assieme a Blood Researcher abbiamo 8 copie di Ajani’s Chosen (che però rimane uncommon lol).
“8 copie” di questa carta permette di avere consistenza come gameplan beatdown in Soul Sisters se giochiamo la versione Abzan che si vedeva qualche tempo fa, quella con Lead the Stampede e Winding Way.

Non lo valuterei troppo positivamente perché se vogliamo 8 unicorni in Abzan Soul Sisters, lo possiamo considerare come una versione meno aggressiva e meno perfomante di Slivers, perché entrambi giocano 8 peschini verdi.

Fornisce pure un payoff aggiuntivo al piano Swarm Tokens di Mono White Tokens (se giochiamo le Soul Sisters ovviamente).

Owlbear: Voto 6.75

La valutazione di OwObear è molto legata alla valutazione positiva che diedi a Sarulf’s Packmate con Kaldheim.
Un body medio-grande che si rimpiazza è forte se abbiamo dei motivi concreti per arrivarci e, in questo caso, sono la meccanica cascade ed il body capace di tradare con Myr Enforcer.

Il problema principale di carte come Sarulf’s Packmate e Penumbra Spider, ottime contro fatine e aggro swarm, è che fanno pena contro Affinity, “soltanto” a causa di Myr Enforcer e Sojourner’s Companion. Nonostante nel formato esista Galvanic Blast, l’essere un 4/4 lo rende automaticamente migliore e molto più giocabile sia per la presenza di Lightning Bolt nel formato, ma anche perché lo rende più difficile da distruggere in combat step da parte di mazzi Aggro come Stompy, come anche dai midrange che invece prima potevano tradare un packmate con solo 1x Thraben Inspector ed 1x Glint Hawk.

Migliora la curva di mana di ogni Gx Cascade che prima nei costi 4-5 aveva solo Sarulf’s Packmate ed i monarchi prima di arrivare alla parte finale della curva con Boarding Party e Annoyed Altisaur.

Priest of Ancient Lore: Voto 7

Il prede petofilo è una versione alternativa di Thraben Inspector, più aggressiva (è un prete dopotutto).

Pregi e difetti della carta sono da osservare esclusivamente sul cmc e sul rapporto F/C invertito:
non costare solo 1 mana rende la carta meno problematica da giocare contro Spellstutter Sprite, ma al contempo la rende più problematica in curva, mentre il body peggiora le sue performance in combat contro gli 1/x come l’ispettrice appunto e Augur of Bolas. Il pregio maggiore del suo body è poter scambiare con Ninja of the Deep Hours e con le creature X/2 come Ghitu Lavarunner o Nettle Sentinel, ma in generale potrebbe essere da valutare il suo ruolo in base alle specifiche casistiche durante la partita.

Non penso sia una brutta carta, non è rivoluzionaria ma ha un rate che tutto sommato definirei come accettabile.
Ha il difetto principale di essere stata stampata troppo tardi: se fosse arrivata in Pauper prima di Commander Leggends sarebbe diventata tranquillamente uno staple del bianco, mentre adesso deve combattere contro Midrange e Aggro che possono proporre minacce ben più larghe e a costi non molto più alti, vedasi Sarulf’s Packmate e Myr Enforcer.

Non credo debba sostituire Thraben Inspector e non credo che sia ingiocabile a causa di essa: semplicemente le giocherei entrambe in un Wx Midrange come Boros Bully o Orzhov Monarch.


Venture in the dungeon:

La meccanica venture merita una disgressione a sé stante, una meccanica per definire il limited che però è stata progettata anche per non essere troppo rilevante in costruito, come il lancio del dado a 20 facce ad esempio.

Come funzionano i Dungeon? Non sono veramente delle carte, quelli che sbustate sono effettivamente dei token, come quello della meccanica monarch ad esempio. Quando vi avventurate in un dungeon create questo oggetto nella zona di comando e piano piano lo completate. Potete esplorare un solo dungeon per volta, per cui attenzione a quale scegliete.

Una volta completato un dungeon potete poi iniziarne un altro, o sempre lo stesso.

Di base lo strumento di valutazione di Venture è la ripetibilità dell’abilità; venture non è così performante nelle prime stanze, mentre le creature con venture non hanno un rate eccellente, dato che si tratta sempre di Core Set.

Per cui, in che scenari possiamo considerare le carte con Venture giocabili o anche migliori di altre risposte?

Zombie Ogre sarebbe quasi giocabile, peccato che il suo costo di mana lo renda troppo proibitivo e che nel nero ci sono molti modi migliori per fare vantaggio dalla morte delle creature, Village Rites e Mortician Beetle per primi.

Penso che possiamo scendere a sole 3 carte:

Delver’s Torch

Il colore bianco è deficiente quando si tratta di card advantage, giusto? Non vedo improponibile l’idea di inserire qualche copia di questa carta in Souls Sisters, White Weenie o Mono White Tokens.
Rispetto a Planar Ally (3/3 a costo 5 con volare), ha il pregio di venir rimosso solo da hate specifico, o rimuovendo la creatura incantata, cosa importante se considerate che ogni colore può uccidere l’angelo senza nessun problema, partendo da Journey to Nowhere e Lightning Bolt, finendo a Snuff Out e Savage Swipe.
Se abbiamo una Guardian of the Guildpact le chance che la creatura equipaggiata non muoia in qualche maniera inutile sono maggiori.

Secret Door

La cosa figa di questo muro è che si può giocare in Walls Combo, meglio ancora nella versione Cascade direi. Probabilmente non è migliore di altri payoff, come Vivien’s Grizzly o Valakut Invoker, ma mi piace l’idea che un parante con un buon rapporto costo/body possa fornire in late game del vantaggio col mana extra, così da poter rallentare l’aggro dell’avversario in early game e generare vantaggio più avanti.

Ovviamente se scombiamo in qualche maniera Valakut Invoker e Bloodrite Invoker sono migliori perché si possono tutorare ed attivare anche a velocità instant, al contrario di Secret Door.

In ogni caso anche questo può fare da win se abbiamo mana infinito.

You Find a Cursed Idol

Non mi sembra molto, ma se la guardiamo come una possibile inclusione maindeck per combattere meglio Affinity, la possiamo considerare accettabile come payoff per mazzi come Rainbow Familiars.
E sappiate che lo dico solo perché saidin.raken l’ha fatto, non perché penso sia sensato.

Spell infinite + mana infinito solitamente fornisce una wincon con qualsiasi spell che può impattare un minimo il board, per cui paradossalmente potreste giocare questa carta in qualsiasi mazzo con Ephemerate o Ghostly Flicker.

Inside the Challenge #74: Non ha importanza il titolo, non c’è nulla di nuovo

Inside the Challenge #74: Non ha importanza il titolo, non c’è nulla di nuovo

Non ho davvero molto da aggiungere questa settimana: il meta risolve attorno ad Affinity e Storm e in challenge questi due mazzi corrispondo a più del 50% del meta.
In lega Storm è quasi sparito perché è il mazzo Pauper più costoso di sempre, 160 tix di spesa sono giustificati dallo sproporzionato prezzo di mercato dei Lotus Petal su MTGO che variano dagli 80 ai 100 tix al set.

Da X-2 a X-0

Sabato 3 luglio, 41 giocatori

https://magic.wizards.com/en/articles/archive/mtgo-standings/pauper-challenge-2021-07-04

Domenica 4 luglio, 58 giocatori

https://magic.wizards.com/en/articles/archive/mtgo-standings/pauper-challenge-2021-07-05

Tra periodo estivo e metagame limitante, il numero di giocatori delle due challenge si è striminzito, circa 20 giocatori in meno per evento.

Analisi

Quello su cui vorrei farvi riflettere oggi, è il dato di fatto che gli archetipi più vincenti e/o dominanti del formato sono talmente più efficienti e più performanti rispetto agli altri mazzi del formato che rendono inutile il cercare di migliorare ulteriormente la shell, la lista.


Con Storm vediamo che i flex slots non sono altro che il numero di peschini, terre e Chromatic Sphere ; ogni tanto vediamo Duress , in 1 o 2 copie maindeck, ma vediamo anche scelte più drastiche, orientate all’esplosività sopra alla solidità: vedasi liste a 12 terre con 3-4 copie di Seething Song . Storm è già un mazzo sufficientemente esplosivo, per cui tagliare carte come Galvanic Relay o le terre per giocare più copie di Duress o chi può dirlo è una scelta che dovrebbe punire, ma a quanto pare non abbastanza perché semplicemente il mazzo è forte.


Affinity è stato per anni tier1, ma poi con la nascita e la rovina di quel Dimir Delver con Gush , Daze e Foil è sparito perché semplicemente facilmente hate-abile da Gorilla Shaman e privo di una curva di mana esplosiva quanto oggi. Carapace Forger è l’unica carta verde che abbia senso di essere giocata, mentre Gearseeker Serpent, grazie al doppio blu specifico spaventava la gente, impegnata a giocare Thraben Inspector per Of One Mind e a chiudere di Atog + doppio Disciple of the Vault .

Ora Affinity è standardizzato per il meta di Storm con 8 enforcer, 4 atog e 2 serpi come minacce, 4 thoughtcast e 3 Witching Well per scavare e da 4 a 5 risposte maindeck tra Krark-Clan Shaman , Echoing Truth , counterspell vari.

Da notare che c’è chi pensa che anche Affinity necessiterà di un ban .

Penso che per ora sia sensato che rimanga intoccato nell’eventualità Storm venisse bannato, nonostante la presenza delle dual artefatto si può interagire comunque con questo mazzo e avere Affinity, nuovamente, come Aggro più forte del formato, può orientare il formato verso strategie diverse da “turno 4 Monarch gg wp”.


Vincitori e Vinti

Possiamo parlare di Flicker Tron, Orzhov Pestilence e Burn.

Fondamentalmente questi 3 archetipi cercano di occupare lo slot che i Dimir Tempo hanno in questo meta, in due modi diversi.

Burn cerca di giocare sul fatto di essere un mazzo stupido, che necessita di lifegain o counterspell per interagirci bene. Può predare su Storm e Affinity SE sono sfortunati o se non prevedono un gameplan contro Burn. Nella fattispecie penso che il gameplan standard di Storm e Affinity abbia già un MU sufficientemente buono contro Burn, però le liste stock di Storm giocano da 2 a 4 Sign in Blood al posto di Faitless Loothing o Ransack the Lab , rendendo quindi carte come Weather the Storm quasi necessarie.

Non fatevi illudere da Fiery Cannonade o Martyr of Ashes , perché lasciare sempre due o tre mana open può risultare inconcludente quando il gameplan migliore è solamente cercare di andare più veloce dell’avversario.

Orzhov Pestilence, soprattutto la versione brutta, inconcludente e inefficiente (quella control di Amoras27 per intenderci) e Flicker Tron possono essere facilmente metagamizzati per interagire contro Storm. Affinity penso sia un MU negativo per entrambi in ogni caso, salvo partenze fortunate grazie a Dust to Dust o simili.

Massimizzare il numero di Duress , Castigate, Echoing Decay e Trepasser’s Curse può essere un buon gameplan per vincere contro Storm, però Galvanic Relay consente di aumentare la massa critica e giocare attorno alle risposte avversarie, grazie a Duress, Echoing Truth o Introduction to Annihilation. Oltre al fatto che si può giocare attorno alla Curse senza troppe preoccupazioni, soprattutto pescando più copie di First Day of Class.

Indubbiamente però Guardian of the Guildpact + Pestilence è difficile da risolvere se Storm vede molto male.

Penso che Flicker Tron abbia gli stessi vantaggi di Jeskai Ephemerate contro Storm, ma è meno costante. Molto di questo dipende dal ban di Expedition Map, che forza a mulligare con più frequenza, ma nonostante questo i principii rimangono identici: il control deck cerca di massimizzare le risposte e montare il lock Ephemerate + Mnemonic Wall, mentre Storm deve vincere entro il terzo turno, altrimenti Duress e Flaring Pain potrebbero essere insufficienti. Stonehorn Dignitary non viene risolto tranne che da Introduction to Annihilation e, mal che vada, regala comunque un turno extra (se blinkato).

In pratica, se la partita va per le lunghe Storm perde perché non ha sufficienti risposte. E, nonostante possa chiudere anche a turno 1 o 2, non sempre Storm ha la chiusura entro turno 3 o 4.